Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 08 agosto 2022 | aggiornato alle 18:48 | 86787 articoli in archivio

Premio IaT - Personaggio dell'anno Weekend decisivo, chi vincerà?

Con solo un weekend a separare la possibilità di una rimonta dei concorrenti dalla proclamazione dei vincitori, il 12° sondaggio Personaggio dell'anno di Italia a Tavola entra nel suo momento clou. Le classifiche sono sempre più definite, ma rimangono testa a testa che, pur mancando così poco tempo, tolgono la possibilità di pronostici.

14 febbraio 2020 | 16:20
Premio IaT - [Personaggio dell'anno] 
Weekend decisivo, chi vincerà?
 
Premio IaT - [Personaggio dell'anno] 
Weekend decisivo, chi vincerà?

Premio IaT - Personaggio dell'anno Weekend decisivo, chi vincerà?

Con solo un weekend a separare la possibilità di una rimonta dei concorrenti dalla proclamazione dei vincitori, il 12° sondaggio Personaggio dell'anno di Italia a Tavola entra nel suo momento clou. Le classifiche sono sempre più definite, ma rimangono testa a testa che, pur mancando così poco tempo, tolgono la possibilità di pronostici.

14 febbraio 2020 | 16:20
 

Ci siamo. Anche questo turno sta volgendo al termine e domenica notte i risultati saranno resi noti: dopo tre mesi di votazioni (il sondaggio ha infatti preso il via il 15 dicembre 2019) si saprà chi sono i vincitori del sondaggio Personaggio dell'anno dell'enogastronomia e dell'accoglienza - Premio Italia a Tavola.


Ultimo weekend per votare! (Premio IaT - Personaggio dell'anno Weekend decisivo, chi vincerà?)
Ultimo weekend per votare!

Sei categorie, solo un vincitore per ciascuna. Inizialmente erano in 36 per ogni sezione, scremati durante i tre turni che si sono susseguiti: è stata una dura lotta, tanti concorrenti si sono promossi tra i loro fan sui social, tanti hanno rimontato contro ogni previsione, alcuni sono rimasti tra le prime posizioni fin dall'inizio. Questa 12ª edizione del sondaggio è stata a dir poco adrenalinica.

Le classifiche, seppur ancora parziali, stanno ormai prendendo una forma definitiva. Ma, come diciamo sempre e come abbiamo potuto constatare in diverse occasioni in questi anni di sondaggio, tutto può ancora succedere.

Nella categoria Cuochi prosegue il testa a testa: Antonio e Vincenzo Lebano, chef di Terrazza Gallia a Milano, si contendono la corona con Rosanna Marziale, la chef stellata de Le Colonne Marziale a Caserta. La distanza è sempre sottile. In questa giornata di venerdì i Lebano sono in testa (ma lunedì lo era la Marziale). Solo questo weekend potrà svelarci chi avrà la meglio. A 2mila voti di distanza circa il tristellato Massimo Bottura. Decisamente più indietro (circa a 10mila voti dai primi) la già vincitrice della categoria Silvia Baracchi, lo chef del Byron Cristoforo Trapani e il bistellato Gennaro Esposito.

La categoria Pizzaioli è la seconda più votata di questo terzo turno e presenta una situazione alquanto simile con quella dei cuochi. Un continuo testa a testa nelle prime due posizioni. I protagonisti sono Corrado Bombaci di Villa Zuccaro Pizzeria (Taormina) e Lorenzo Sirabella del Dry di Milano; quest'ultimo però sembra aver premuto l'acceleratore in quest'ultima settimana, staccando l'avversario di più di mille voti e in maniera costante. Ma la gara non è finita. A dimostrarlo la discesa di Franco Pepe dal terzo al quarto posto, rimpiazzato sul terzo gradino attuale del podio da Gabriele Bonci. Gianfranco Iervolino e Sara Palmieri tra i 4-5mila voti di distanza dalla prima posizione.

Passando ai Pasticceri, un costante primo posto, dopo svariati aggiornamenti, ma ancora non decisivo. Ecco perché: Luca Montersino - ricordiamolo, già personaggio dell'anno tra i più votati della storia del Premio - è da un po' che non viene "temporaneamente scalzato" dal primo gradino del podio. Ma il Maestro Iginio Massari la distanza continua ad accorciarla - attualmente siamo intorno ai 500 voti. Terza al momento Giada Farina a un migliaio di voti da Massari, immediatamente dietro di lei Leonardo Di Carlo. Rimangono invece si potrebbe dire esclusi da un'eventuale rimonta Francesca Speranza e Vetulio Bondi.

La categoria più votata del sondaggio è indubbiamente Sala e Hotel, una sorpresa rispetto agli anni passati. Merito soprattutto del primo classificato (che è rimasto in testa per quasi tutta la durata del sondaggio), Paolo Porfidio, sommelier di Terrazza Gallia a Milano. Nonostante il suo continuo macinare consensi online, il secondo in classifica, Vincenzo Donatiello, sommelier di Piazza Duomo, non demorde: al momento ha poco più di mille voti di svantaggio. Tutt'altra situazione per gli altri quattro finalisti: Alessandro Scorsone e Roberto Anesi, su per giù nella stessa situazione, distano 10mila voti; ancora più indietro Oscar Mazzoleni e Vanni Berna.

La situazione tra i Barman pareva essere quasi definita settimana scorsa, con Cinzia Ferro che in questo turno ha messo le ali e si è stabilita al primo posto. Sorprendentemente però (era quarta fino alla scorsa settimana) c'è stato un grande recupero della barman Erica Rossi, che al momento dista dalla collega per soli 200 voti. Più indietro il già vincitore per la categoria Barman Alex Siliberto, vicino a lui il formatore e consulente Emilio Sabbatini. A 5mila voti invece dai primi posti della sezione Salvatore Scamardella e Patrizia Bevilacqua.

A chiudere, gli Opinion leader, che pare non regalare sorprese dopo che Chiara Maci si è stanziata al primo posto. Circa 20mila voti per lei, un traguardo soddisfacente che difficilmente (ma l'abbiamo già detto, mai dire mai) sarà raggiunto dall'ex Ministro Gian Marco Centinaio, secondo ma distante di oltre 3mila voti. Dietro di lui la docente universitaria Roberta Garibaldi; recupera un paio di posizione la food blogger Valentina Boccia, staccando il conduttore tv Alessandro Borghese e lasciando ultima la food blogger Benedetta Rossi.

Hashtag: #premioiat

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali