Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 17 aprile 2024  | aggiornato alle 17:10 | 104658 articoli pubblicati

Sebastiano Fortunato rieletto presidente del Consorzio Pomodoro di Pachino Igp

«Sono davvero onorato di aver ricevuto ancora una volta la fiducia dei soci - ha commentato Fortunato - la nostra è una grande famiglia e il mio impegno sarà quello di portare sempre avanti tutte le nostre battaglie» [...]

11 marzo 2024 | 12:37
 

Sebastiano Fortunato rieletto presidente del Consorzio Pomodoro di Pachino Igp

«Sono davvero onorato di aver ricevuto ancora una volta la fiducia dei soci - ha commentato Fortunato - la nostra è una grande famiglia e il mio impegno sarà quello di portare sempre avanti tutte le nostre battaglie» [...]

11 marzo 2024 | 12:37
 

Secondo mandato per Sebastiano Fortunato del Consorzio di tutela della Igp Pomodoro di Pachino, che è stato rieletto presidente per il prossimo triennio durante l'assemblea dei soci, che ha anche eletto i nove consiglieri previsti da statuto.

Sebastiano Fortunato

Sebastiano Fortunato rieletto presidente del Consorzio di tutela della Igp Pomodoro di Pachino (credits: QdS)

Inoltre, per la categoria "confezionatori" il Cda ha riconfermato Massimo Pavan (nominato vicepresidente del Consorzio), che sarà consigliere insieme a Giovanni Iuvara. Per la categoria "produttori" le new entry sono Angela Fancello, Davide Campisi e Fabiano Parri, mentre sono stati riconfermati Giuseppe Sipione (anche per lui la carica di vicepresidente), Sebastiano Agnello ed Edmondo Pisana. Nominati anche i membri del Collegio sindacale, che vede riconfermati come sindaci effettivi Giancarlo Barone e Corrado Catania, oltre al nuovo ingresso Elisa Bordonaro, e come sindaci supplenti Federica Blancato, oltre al nuovo ingresso Vincenzo Calì.

«Sono davvero onorato di aver ricevuto ancora una volta la fiducia dei soci - ha commentato Sebastiano Fortunato - la nostra è una grande famiglia e il mio impegno sarà quello di portare sempre avanti tutte le nostre battaglie, affinché i produttori dell'oro rosso di Sicilia possano ottenere il giusto riconoscimento economico e il nostro pomodoro sia tutelato da tutte quelle frodi alimentari che sono solo una sua lontana imitazione, perché solo nella nostra terra convivono caratteristiche ambientali irripetibili altrove, che lo rendono un prodotto unico al mondo. Dobbiamo essere uniti ora più che mai e lavorare insieme per garantire un futuro migliore ai nostri figli, ai giovani che troppo spesso lasciano questa terra per mancanza di opportunità - ha aggiunto Fortunato - a loro dedichiamo i nostri sacrifici e la convinzione di lasciare non solo un prodotto, un marchio, ma un'eredità fatta di conoscenze, tradizioni e valori che si tramanda da generazioni».

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       
LE ALTRE NOTIZIE FLASH
Loading...


Di Marco
Siad
Senna
Molino Spadoni

Di Marco
Siad
Senna

Molino Spadoni
ROS