Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 29 maggio 2024  | aggiornato alle 00:48 | 105458 articoli pubblicati

Roero
Salomon FoodWorld
Roero

Chirurgia low-cost: l'Albania nuova meta del turismo estetico degli italiani

Secondo le statistiche più di 5 milioni di italiani si sono rivolti al medico per un ritocco estetico e in Italia prende sempre più quota il turismo legato alla chirurgia estetica: meta l'Albania [...]

24 aprile 2024 | 15:40
 

Chirurgia low-cost: l'Albania nuova meta del turismo estetico degli italiani

Secondo le statistiche più di 5 milioni di italiani si sono rivolti al medico per un ritocco estetico e in Italia prende sempre più quota il turismo legato alla chirurgia estetica: meta l'Albania [...]

24 aprile 2024 | 15:40
 

Secondo le statistiche più di 5 milioni di italiani si sono rivolti al medico per un ritocco estetico e in Italia prende sempre più quota il turismo legato alla chirurgia estetica: meta l'Albania. È il caso della clinica Keit che opera a Tirana dal 2011. «Partita come uno studio medico oggi è un'azienda e brand di eccellenza riconosciuto a livello europeo da cui sono passati migliaia di italiani» si legge in una nota. Nella struttura ospedaliera di chirurgia estetica sono stati eseguiti più di 20mila interventi di chirurgia estetica. Tra quelli più richiesti: la rinoplastica, la mastoplastica additiva ed il trapianto di capelli.

Chirurgia low-cost: l'Albania nuova meta del turismo estetico degli italiani

In Italia prende sempre più quota il turismo legato alla chirurgia estetica

Quello che spinge molti connazionali ad attraversare il mare Adriatico è la presenza, all'interno della struttura sanitaria, di oltre 30 chirurghi italiani specializzati nelle diverse aree della chirurgia estetica, su un totale di 170 dipendenti totali. «Non solo. Il paziente può usufruire di un albergo a 4 stelle e decine di appartamenti, oltre a una flotta di van di lusso per il trasporto di coloro che si sottopongono a interventi e per i loro parenti. Grazie ad una struttura molto organizzata, le tasse molto basse e i costi di gestione molto più contenuti rispetto l'Italia e l'Europa, Keit offre questi interventi con tariffe molto vantaggiose di circa il 40-60% più basse rispetto a quelle in Italia».

Nel 2023, secondo alcune statistiche fornite da Keit, 3.087 pazienti provenienti da tutta l'Italia e con al primo posto la regione Lazio, hanno eseguito un intervento chirurgico, di cui il 63% sono donne e il 37% uomini. Le procedure chirurgiche più richieste sono la rinoplastica seguito dagli interventi al seno e all'addome. L'età media dei pazienti è di 29 anni. Nel frattempo, come ramo della chirurgia estetica, nell'anno scorso Keit ha realizzato i desideri di quasi 1000 pazienti per quanto riguarda il trapianto dei capelli.

Il dottor Skerdi Faria, medico e imprenditore italo-albanese e fondatore della clinica, spiega che «Keit si prende cura dei pazienti nei dettagli, dall'iniziale contatto fino alla completa guarigione, dopo gli interventi eseguiti. Per questo - spiega ancora - abbiamo stati presenti su molti media italiani da "Nemo - Nessuno Escluso", "La vita in diretta", "L'aria che tira", fino all'ultimissimo servizio andato in onda nella trasmissione "Dritto e rovescio"».

FONTE: Italpress

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       
LE ALTRE NOTIZIE FLASH
Loading...


Molino Dallagiovanna
Torresella
Molino Spadoni
Bergader

Molino Dallagiovanna
Torresella
Molino Spadoni

Bergader
Consorzio Barbera Asti