Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 19 luglio 2024  | aggiornato alle 05:35 | 106557 articoli pubblicati

Bufala Campana
Bufala Campana

Lavoro nero nei lidi del Salento: 35 imprenditori denunciati

Le ispezioni, concentrate nei territori di maggiore affluenza turistica come Nardò, Otranto, Porto Cesareo, Salve, Presicce-Acquarica, Gallipoli e Castro, hanno coinvolto 43 aziende e 253 posizioni lavorative [...]

09 luglio 2024 | 10:47
 

Lavoro nero nei lidi del Salento: 35 imprenditori denunciati

Le ispezioni, concentrate nei territori di maggiore affluenza turistica come Nardò, Otranto, Porto Cesareo, Salve, Presicce-Acquarica, Gallipoli e Castro, hanno coinvolto 43 aziende e 253 posizioni lavorative [...]

09 luglio 2024 | 10:47
 

I Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Lecce sgominano sfruttamento e false assunzioni. Un'ampia operazione di controllo condotta dai Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro (NIL) di Lecce, in collaborazione con i colleghi dell'Arma territoriale e dell'Ispettorato del Lavoro di Lecce, ha portato alla luce diffuse irregolarità e sfruttamento nel settore turistico del Salento. Le ispezioni, concentrate nei territori di maggiore affluenza turistica come Nardò, Otranto, Porto Cesareo, Salve, Presicce-Acquarica, Gallipoli e Castro, hanno coinvolto 43 aziende e 253 posizioni lavorative.

Lavoro nero nei lidi del Salento: 35 imprenditori denunciati

Lavoro irregolare nei lidi del Salento

Irregolarità diffuse:

  • 169 posizioni lavorative (il 67%) sono risultate irregolari per violazioni relative all'orario di lavoro, ai riposi settimanali e al mancato godimento delle ferie.
  • 9 lavoratori sono stati trovati in nero, di cui 1 minorenne.
  • 4 attività sono state sospese per gravi irregolarità in materia di sicurezza e 6 per lavoro nero.
  • Elevate sanzioni amministrative per un totale di oltre 300mila euro.

Violazioni in materia di sicurezza:

  • Mancata sottoposizione dei lavoratori alla sorveglianza sanitaria.
  • Mancata formazione dei lavoratori sui rischi del luogo di lavoro.
  • Inosservanza dei requisiti minimi di sicurezza e igiene sui luoghi di lavoro.
  • Violazioni in materia di prevenzione incendi.

Le gravi irregolarità riscontrate hanno portato alla segnalazione all'autorità giudiziaria di 35 datori di lavoro. L'operazione ha inoltre permesso di scoprire un'azienda del settore servizi di noleggio veicoli senza conducente che ha falsamente dichiarato l'assunzione di familiari per ottenere indennità a loro favore. Il danno stimato è di circa 120mila euro tra indennità percepite indebitamente e mancati contributi versati all'Inps.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       
LE ALTRE NOTIZIE FLASH
Loading...


Debic
Prugne della California
Schar
Tecnoinox

Debic
Prugne della California
Schar

Tecnoinox
Grana Padano
Vini Alto Adige