Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 09 dicembre 2022  | aggiornato alle 23:05 | 90127 articoli in archivio

Giornata Mondiale del Turismo: Enit lancia la campagna “Pensiamo a ciò che amiamo”

27 settembre 2022 | 16:56
 

Giornata Mondiale del Turismo: Enit lancia la campagna “Pensiamo a ciò che amiamo”

27 settembre 2022 | 16:56
 

Ripensare il turismo è lo slogan della campagna lanciata da Enit (Agenzia nazionale del turismo) in occasione della Giornata Mondiale del Turismo. Coinvolte le regioni e le città d’arte in un racconto corale delle destinazioni narrate da insoliti punti di vista. Un lavoro durato mesi per raccontare a più voci le best destination italiane, con la prospettiva di chi vive il territorio ogni giorno ma soprattutto dal punto di vista di chi lo ama e ha imparato a scoprirne gli aspetti inediti. Oggi anche i canali Enit si popolano di contenuti con storie a tema per dar valore al patrimonio inesplorato italiano, con in testa le città d’arte e i loro meandri nascosti. Da oggi su italia.it e sui social contenuti e storie a tema. È attiva una landing page per raccontare la giornata e per raccogliere tutti gli articoli realizzati sulla base degli input delle regioni e delle città d'arte. 

Il mondo si prepara ad affrontare le future sfide del turismo, rendendo ogni ambito del settore sostenibile, inclusivo ed accessibile a tutti. L’Italia si sta già muovendo per accrescere e trasformare in quest’ottica la propria offerta

Il mondo si prepara ad affrontare le future sfide del turismo, rendendo ogni ambito del settore sostenibile, inclusivo ed accessibile a tutti. L’Italia si sta già muovendo per accrescere e trasformare in quest’ottica la propria offerta


Inoltre video di Sofia Goggia che invita a “viaggiare italiano” con i consigli speciali e – anche sui profili internazionali Enit – post dedicati alle spiagge del Bel Paese e al progetto per “arruolarsi” a presidio della loro integrità nonché il premio dell’Italia come best destination ai Times Awards.

Per taggare le esperienze italiane si possono utilizzare gli hashtag #WorldTourismDay #WTD2022 #RethinkingTourism #LiveItalian #ilikeitaly
La narrativa di tutta la campagna è “Pensiamo a ciò che amiamo” (“rethink what we love”): nella Giornata Mondiale del Turismo, il mondo intero si riunisce per pensare a come rendere il settore più sostenibile e inclusivo e anche l’Italia lo ha voluto fare a modo proprio a presidio del patrimonio paesaggistico, artistico e culturale, e della sua accessibilità.
L'Italia vanta 58 siti Unesco, il numero più alto del globo in assoluto, di cui 45 annoverati come parte del patrimonio mondiale culturale. A questi dati si aggiungono 31 candidature, promessa futura. E poi ancora 8.300 km di costa, spettacolari montagne e un territorio ondulato di colline; laghi e fiumi navigabili, un ricco mosaico di Parchi Nazionali e Regionali. Le città d’arte sono capolavori assoluti, al pari della vertiginosa costellazione di borghi.
Il 2022 è un anno importante per l’Italia e il turismo anche per un riconoscimento dal valore inestimabile. Per il sesto anno consecutivo, infatti, il Times Awards è andato all’Italia, che si è aggiudicata il titolo di migliore destinazione. Mezzo milione di lettori del prestigioso quotidiano britannico The Times hanno votato per l’Italia, premiandola con i riconoscimenti Best Destination Country e Best Hotel, quest’ultimo andato al Grand Hotel a Villa Feltrinelli, sul lago di Garda.
«In occasione della giornata mondiale del turismo un invito a riflettere sul fatto che ogni volta che scegliamo di partire stiamo influenzando senza saperlo l’economia e il mondo. Enit lo sta facendo in queste ore non a caso da Bali con tutti i ministri del G20 rappresentanti di ogni Paese riuniti insieme per il turismo di domani. E non solo perché il turismo copre oltre il 10% del Pil a livello globale e il 13% di quello italiano ma anche perché è un patrimonio culturale che influenza le genti e il loro modo di vivere. Auguri a chi viaggia e a chi rende i viaggi possibili. Essere domani o già solo a farne parte passa attraverso passione e condivisione. Il viaggio è uno dei gesti umani che rende meno stranieri tra noi, crea legami anche con i territori che non ci appartengono, traghetta fuori dagli schemi della quotidianità. Un mix di entusiasmo e smarrimento che richiede una dichiarazione di condivisione come quella di oggi. I passi del futuro che traccia l’Italia turistica saranno sempre più votati ad un’ospitalità performante e facilmente accessibile, per portarsi a casa un bagaglio di vissuto non basato più solo sulla contemplazione dei luoghi ma sulla loro scoperta inedita e in maggiore relazione con le persone che abitano quei luoghi. I risultati raggiunti finora sono incoraggianti occorre puntare a migliorare l’esperienza dei viaggiatori con un’offerta che sia sempre di più personalizzata, green, innovativa e identitaria» dichiara l’Ad Enit Roberta Garibaldi.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
LE ALTRE NOTIZIE IN TEMPO REALE
Loading...




Fumara