Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 17 aprile 2024  | aggiornato alle 18:36 | 104661 articoli pubblicati

Il futuro è green: la nuova era delle lavastoviglie nel settore Horeca

La storia della lavastoviglie, da iniziali creazioni rudimentali a moderne soluzioni high-tech, rappresenta un percorso straordinario di evoluzione tecnologica. Oggi, questo elettrodomestico non è solo un alleato indispensabile nelle cucine Horeca, ma anche un simbolo tangibile di sostenibilità e efficienza. L'innovazione tecnologica sta svolgendo un ruolo chiave nel plasmare il futuro dell'Horeca, spingendolo verso una direzione più verde e responsabile.

di Gabriele Pasca
27 marzo 2024 | 09:30
Il futuro è green: la nuova era delle lavastoviglie nel settore Horeca
Il futuro è green: la nuova era delle lavastoviglie nel settore Horeca

Il futuro è green: la nuova era delle lavastoviglie nel settore Horeca

La storia della lavastoviglie, da iniziali creazioni rudimentali a moderne soluzioni high-tech, rappresenta un percorso straordinario di evoluzione tecnologica. Oggi, questo elettrodomestico non è solo un alleato indispensabile nelle cucine Horeca, ma anche un simbolo tangibile di sostenibilità e efficienza. L'innovazione tecnologica sta svolgendo un ruolo chiave nel plasmare il futuro dell'Horeca, spingendolo verso una direzione più verde e responsabile.

di Gabriele Pasca
27 marzo 2024 | 09:30
 

Le lavastoviglie, una volta macchine molto semplici e quasi rudimentali, stanno assumendo un ruolo centrale nelle strategie di sostenibilità di ristoranti, hotel e altre attività del settore alimentare.

Il futuro è green: la nuova era delle lavastoviglie nel settore Horeca

Le lavastoviglie stanno assumendo un ruolo centrale nelle strategie di sostenibilità di ristoranti

Questa transizione verso apparecchiature più verdi, oltre ad essere una risposta alle crescenti preoccupazioni ambientali, riflette anche un cambiamento nella mentalità dei consumatori e degli operatori del settore, sempre più attenti all'impatto ecologico delle loro scelte. La riduzione del consumo di acqua e energia, l'uso di detergenti meno inquinanti e la progettazione di macchine che riducono l'impronta di carbonio sono diventati aspetti fondamentali nella scelta di una lavastoviglie.

Il passaggio al verde: tendenze eco-sostenibili di lavaggio

Il settore sta infatti assistendo a un significativo orientamento verso pratiche eco-sostenibili, una tendenza che rispecchia l'urgente necessità di affrontare fenomeni molto complessi come, tra tutti, i cambiamenti climatici. Un movimento che non si limita solo alla riduzione dell'impronta di carbonio, ma abbraccia un approccio più ampio che include la conservazione dell'acqua, l'efficienza energetica e la minimizzazione dell'impatto dei detergenti sull'ecosistema.

Innovazioni come il recupero di calore, i sistemi di filtraggio avanzati e i cicli di lavaggio ottimizzati giocano un ruolo chiave nel ridurre il consumo energetico e idrico delle lavastoviglie. Queste tecnologie non solo diminuiscono l'uso di risorse preziose, ma contribuiscono anche a ridurre i costi operativi per i ristoranti e gli altri attori del settore Horeca.

L'attenzione alla sostenibilità si estende anche ai materiali utilizzati nella produzione delle lavastoviglie. L'impiego di componenti riciclabili e biodegradabili sta diventando sempre più comune, in linea con un approccio di design sostenibile che considera l'intero ciclo di vita del prodotto. Anche i detergenti e i disincrostanti subiscono una trasformazione, con la crescente disponibilità di alternative ecologiche che riducono l'inquinamento chimico e sono meno dannose per gli ecosistemi acquatici.

Questi cambiamenti sono guidati non solo dalla consapevolezza ecologica, ma anche da incentivi normativi e da una maggiore richiesta da parte dei consumatori di prodotti e servizi eco-compatibili. In questo contesto, le aziende che anticipano e adottano queste innovazioni contribuiscono a un futuro più sostenibile e si posizionano anche strategicamente in un mercato in rapida evoluzione, dove la sostenibilità diventa un fattore competitivo fondamentale.

Le tecnologie sostenibili spiegate nel dettaglio

Nel cuore dell'innovazione eco-sostenibile nel settore delle lavastoviglie, troviamo una serie di tecnologie avanzate, ciascuna progettata per affrontare specifiche sfide ambientali.

Recupero di calore e riduzione del consumo energetico

Una delle innovazioni più significative è il recupero di calore. Questo sistema consente di riutilizzare il calore generato durante i cicli di lavaggio per preriscaldare l'acqua entrante, riducendo così il fabbisogno energetico per portare l'acqua a temperatura. Il risultato è un doppio vantaggio: minor consumo di energia elettrica e riduzione dell'emissione di CO2.

Sistemi di filtraggio avanzato e conservazione dell'acqua

I moderni sistemi di filtraggio delle lavastoviglie giocano un ruolo cruciale nella riduzione del consumo idrico. Attraverso filtri avanzati e sistemi di ricircolo, l'acqua viene purificata e riutilizzata all'interno di più cicli di lavaggio: in questo modo è possibile ridurre drasticamente la quantità di acqua fresca necessaria. Non solo un gesto di attenzione verso il pianeta, ma anche una sicura diminuzione dei costi legati al consumo idrico.

Il futuro è green: la nuova era delle lavastoviglie nel settore Horeca

Nel cuore dell'innovazione eco-sostenibile nel settore delle lavastoviglie, troviamo una serie di tecnologie avanzate

Ottimizzazione dei cicli di lavaggio

L'efficienza dei cicli di lavaggio è stata notevolmente migliorata grazie all'integrazione di sensori intelligenti. Questi sensori possono rilevare il grado di sporco sulle stoviglie e regolare automaticamente durata e intensità del ciclo di lavaggio in modo da garantire un utilizzo ottimale dell'acqua e dei detergenti. Ciò evita sprechi e assicura un lavaggio efficiente, mantenendo alti standard di pulizia.

Insomma, innovazioni tecnologiche che non sono solo risposte a esigenze ambientali, ma piuttosto un passo avanti nell'efficienza operativa di questi elettrodomestici, in grado di offrire benefici tangibili sia in termini di costi operativi sia di impatto ambientale. La tecnologia sostenibile in questo campo è, quindi, un esempio eccellente di come l'innovazione possa guidare il settore verso un futuro più verde.

I detergenti eco-compatibili che riducono l'impronta chimica

Un altro aspetto fondamentale della sostenibilità nel settore riguarda i detergenti e i disincrostanti utilizzati. I detergenti moderni sono sviluppati con l'obiettivo di massimizzare l'efficienza di pulizia pur minimizzando l'uso di sostanze nocive e non biodegradabili.

Il futuro è green: la nuova era delle lavastoviglie nel settore Horeca

Un altro aspetto fondamentale della sostenibilità nel settore riguarda i detergenti e i disincrostanti utilizzati

I nuovi composti, infatti, sono formulati per essere efficaci a temperature più basse, ciò al fine di ridurre il consumo energetico necessario per riscaldare l'acqua. Fattore che, oltre a ridurre l'impronta di carbonio, diminuisce l'usura delle stoviglie e della stessa lavastoviglie, prolungandone la vita utile. Alcuni di questi detergenti incorporano enzimi naturali che scompongono i residui di cibo: un'alternativa più dolce e meno corrosiva rispetto ai tradizionali agenti chimici.

Un'altra considerazione importante è la biodegradabilità. I detergenti eco-compatibili sono progettati per decomporsi rapidamente e naturalmente nell'ambiente, riducendo così il rischio di inquinamento delle acque e l'impatto sugli ecosistemi acquatici. Inoltre, l'adozione di packaging riciclabile e ridotto per questi detergenti contribuisce ulteriormente a ridurre l'impronta ecologica del prodotto.

Sostenibilità e profitto: un binomio possibile

Contrariamente alla percezione comune che vede la sostenibilità come un costo aggiuntivo, le pratiche eco-compatibili nel sistema dei lavaggi stanno dimostrando di essere economicamente vantaggiose. L'adozione di tecnologie più efficienti dal punto di vista energetico e idrico, oltre a ridurre l'impatto ambientale, può anche portare a significativi risparmi operativi.

L'efficienza energetica, ad esempio, si traduce in una riduzione diretta dei costi delle bollette elettriche. Lavastoviglie che utilizzano meno energia per riscaldare l'acqua e mantenere i cicli di lavaggio possono generare risparmi notevoli nel lungo periodo, soprattutto in ambienti commerciali dove l'uso di questi apparecchi è frequente e intensivo. Analogamente, i sistemi che utilizzano meno acqua riducono i costi idrici, un fattore di spesa importante per molte attività del settore alimentare.

Inoltre, l'uso di detergenti eco-compatibili, spesso più concentrati e efficienti, può ridurre la quantità di prodotto necessaria per ogni ciclo di lavaggio. Questi aspetti, combinati, rendono l'investimento in tecnologie sostenibili non solo una scelta ecologica ma anche un'astuta decisione finanziaria.

Infine, adottare pratiche sostenibili può anche migliorare l'immagine pubblica di un'azienda, riuscendo ad attirare clienti che valorizzano la responsabilità ambientale e possono essere disposti a pagare un premio per servizi e prodotti eco-compatibili. In questo modo, la sostenibilità diventa un vantaggio competitivo nel mercato.

Miele: innovazione e qualità nel cuore della ristorazione

Fondata nel 1899, Miele ha saputo espandersi ben oltre i confini nazionali, arrivando a essere rappresentata in circa 100 paesi. L'azienda, a conduzione familiare indipendente, è guidata da una filosofia di leadership nel settore per qualità e tecnologia, con una cultura aziendale che valorizza la collaborazione e la continuità.

L'impegno di Miele nella sostenibilità è evidente, essendo membro del Global Compact delle Nazioni Unite e firmataria della “Carta della Diversità”. Con oltre 20.000 collaboratori a livello globale, l'azienda ha registrato nel 2022 un fatturato di 5,43 miliardi di euro.

La storia di Miele è caratterizzata da un percorso di innovazione continua: dalle orogini come fabbrica di centrifughe è riuscita a diventare un punto di riferimento nel settore degli elettrodomestici, sia domestici che professionali. Questa evoluzione si riflette anche nella loro ultima innovazione, come sottolineato da Marco Cargnelli, Head of Sales di Miele Professional Italia:

«Miele Professional offre ai ristoratori un’ampia gamma di macchine per il lavaggio delle stoviglie, posate e bicchieri. La tecnologia ad acqua fresca è il punto forte di Miele, perché garantisce livelli di igiene superiori rispetto alla maggior parte delle lavastoviglie professionali. Quest’anno siamo particolarmente orgogliosi di aver creato un prodotto unico per il rapido lavaggio e l’asciugatura delle posate con acqua fresca, una soluzione davvero unica per i clienti più esigenti. La MasterLine, nei modelli 404 e 407, offre infatti la possibilità di riprocessare 600 posate in tempi minimi, senza bisogno di asciugatura a mano, riducendo quindi i costi e ottimizzando i turni del personale. Alcuni clienti riportano sui loro menu che le posate nei loro locali sono igienizzate con la nostra tecnologia, un dettaglio apprezzatissimo dai loro ospiti nel mondo post-pandemia. Questo è per noi un punto molto importante a testimonianza della qualità e dell’affidabilità delle nostre soluzioni.»

Meiko: un futuro sostenibile e connesso nel lavaggio professionale

Nata oltre 90 anni fa in un garage nella Foresta Nera, Meiko ha ormai una presenza globale, con siti produttivi in Germania, Cina e Usa e con oltre 2600 dipendenti provenienti da più di 100 nazioni.

L'azienda si impegna a sviluppare soluzioni che sono non solo efficaci in termini di lavaggio, pulizia e disinfezione, ma anche estremamente efficienti dal punto di vista energetico e delle risorse. Meiko ha l'ambizione di ridurre ulteriormente il consumo di energia elettrica, acqua e prodotti chimici, aumentare il ciclo di vita delle macchine e migliorarne la riciclabilità.

Valbona Elezi, Marketing & Sales Office Manager di Meiko, sottolinea questo impegno: «In Meiko sviluppiamo soluzioni brillanti di lavaggio, pulizia, disinfezione e trattamento dei rifiuti, concentrandoci in particolare sull'efficienza energetica e quella delle risorse lavorando alle innovazioni di domani. Da sempre l'innovazione è il nostro motore: i nostri obiettivi ambiziosi puntano nel ridurre ulteriormente il consumo di energia elettrica, acqua e prodotti chimici, aumentare ancora il ciclo di vita delle nostre macchine, senza dimenticare di renderle ancora più riciclabili. Innovazione, qualità e sostenibilità sono le tre colonne portanti del marchio Meiko»

Le soluzioni di Meiko sono richieste in tutto il mondo, con oltre 550 brevetti attivi e circa 90.000 tonnellate di acciaio inossidabile prodotte dal 1988. L'azienda si impegna a garantire un servizio assistenza a 360°, con la reperibilità dei ricambi garantita per 20 anni e un impegno costante nella riparabilità per mantenere il valore nel tempo.

Concludendo, Valbona Elezi afferma: «Il nostro obiettivo per il 2025 è costruire la soluzione di lavaggio Meiko più duratura e sostenibile che mai.»

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Di Marco
Giordana Talamona
Molino Dallagiovanna
Consorzio Barbera Asti

Di Marco
Giordana Talamona
Molino Dallagiovanna

Consorzio Barbera Asti
Delyce
Cattel