Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 23 ottobre 2019 | aggiornato alle 10:42| 61598 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     LOCALI     AGRITURISMI
di Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
di Renato Andreolassi

Agriturismi lombardi in piena salute
Ma il settore attende regole certe

Agriturismi lombardi in piena salute 
Ma il settore attende regole certe
Agriturismi lombardi in piena salute Ma il settore attende regole certe
Pubblicato il 08 maggio 2019 | 10:36

Gianluigi Vimercati Castellini, presidente degli agriturismi di Lombardia, è entusiasta. «Nonostante il tempo incerto - dice - i ponti di aprile hanno fatto registrare quasi il tutto esaurito».

Il riferimento è alle 1.688 strutture lombarde, presenti in maggioranza a Brescia (348), Mantova (236), Pavia (224) e Bergamo (170). «Ovunque - ha aggiunto - fattorie didattiche comprese, c'è stato un boom di richieste. I prodotti genuini, assieme a una buona accoglienza, hanno fatto la differenza». Trovare un posto a sedere, a pranzo oppure a cena, è risultato molte volte un'impresa.

(Agriturismi lombardi in piena salute Ma il settore attende regole certe)

Non è solo una moda, la voglia di ritrovare prodotti e sapori naturali hanno spinto molti a lasciare gli abituali ristoranti e trattorie e a sperimentare queste nuove vie del gusto, lontano dai cibi industrializzati. «Un trend in crescita - rimarca il presidente - anche se il settore ha bisogno di regole certe e chiare all'insegna della qualità per evitare l'assalto degli affaristi dell'ultima ora. In altre parole, un nuovo filone che rischia di trasformarsi in un frullatore impazzito se da parte del legislatore non si regolamentano gli agriturismi in modo trasparente fissando paletti ben precisi fra l'attività di ristorazione e accoglienza».

(Agriturismi lombardi in piena salute Ma il settore attende regole certe)

Interessante anche la proposta lanciata dalla Regione Lombardia di arrivare ad un principio molto semplice: negli agriturismi lombardi devono esserci principalmente prodotti lombardi, soprattutto formaggi e vini. Obiettivo: alzare il livello qualitativo, l'identificazione del territorio e differenziare fra agriturismi e ristoranti. Senza dimenticare un dato reso noto di recente da Eurostat, l'Istituto europeo di statistica secondo il quale siamo i primi in Europa a consumare frutta. Mele, pere, pesche, arance, cocomeri e meloni: il nostro, è il Paese che ne mangia di più e battiamo altri due popoli mediterranei come Portogallo e Spagna. L'85% degli italiani porta in tavola almeno una volta al giorno un frutto. È tutta salute.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


agriturismo Gianluigi Vimercati Castellini locali prodotti tipici lombardia turismo vacanze pranzo cena

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).