Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 27 ottobre 2021 | aggiornato alle 15:46 | 78992 articoli in archivio

“inGalera” a Bollate, il primo ristorante ...dentro un carcere italiano

A Bollate il 26 ottobre apre il primo ristorante con cuochi e camerieri detenuti: un ponte tra “fuori” e “dentro”. Iniziativa realizzata da PwC Italia, ABC La Sapienza in Tavola e la direzione della casa di reclusione

20 ottobre 2015 | 12:32

“inGalera” a Bollate, il primo ristorante ...dentro un carcere italiano

A Bollate il 26 ottobre apre il primo ristorante con cuochi e camerieri detenuti: un ponte tra “fuori” e “dentro”. Iniziativa realizzata da PwC Italia, ABC La Sapienza in Tavola e la direzione della casa di reclusione

20 ottobre 2015 | 12:32

Per la prima volta in Italia un ristorante in un carcere, con cuochi e camerieri detenuti, accoglierà i clienti esterni, creando di fatto un ponte tra il “fuori” e il “dentro”. Lunedì 26 ottobre inaugura “inGalera”, all’interno della II Casa di Reclusione di Milano-Bollate.

L’idea, ambiziosa e unica in Italia, nasce dall’incontro di più voci: PwC Italia, parte del network professionale leader nei servizi alle imprese che ha ideato il progetto e ha messo le proprie competenze economiche e finanziarie a sostegno del “ristorante sociale”; ABC La Sapienza in Tavola, cooperativa sociale nata all’interno della Casa di Reclusione di Bollate, che si occupa di catering solidale; e la direzione della casa di reclusione, che concede in comodato d’uso nella propria struttura gli spazi per la realizzazione del ristorante.


Ristorante inGalera
via Cristina Belgioiso 120 - 20157 Milano
Tel 334 3081189
www.ingalera.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali