Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 19 ottobre 2021 | aggiornato alle 06:56 | 78755 articoli in archivio

Da Dim Sum, la gastronomia cinese si abbina allo champagne Perrier-Jouët

Nel locale milanese che propone cucina cinese, nascono i menu degustazione beauting by Perrier-Jouët che uniscono i sapori dell’Oriente a quelli dell’Occidente dando vita ad un mix classico e prestigioso

di Valentina Brambilla
21 dicembre 2016 | 10:22

Da Dim Sum, la gastronomia cinese si abbina allo champagne Perrier-Jouët

Nel locale milanese che propone cucina cinese, nascono i menu degustazione beauting by Perrier-Jouët che uniscono i sapori dell’Oriente a quelli dell’Occidente dando vita ad un mix classico e prestigioso

di Valentina Brambilla
21 dicembre 2016 | 10:22

Dim Sum (si pronuncia dim sam) è senza dubbio uno dei migliori ristoranti cinesi di Milano, l’indirizzo perfetto che si è fatto interprete di quella che in Cina è una vera e propria tradizione, quella dei dim sum appunto ovvero ravioli, involtini, roll, saccottini e polpette, tradotti anche come “piccoli bocconcini che toccano il cuore”. A dire il vero Yike Weng e Chiara Wang Pei hanno fatto di più, hanno infatti attualizzato un “rito gastronomico” tradizionale (i dim sum sono originari delle campagne di Canton, dove venivano consumati come colazione rinvigorente dopo la mattina trascorsa al lavoro nei campi, o dalle persone anziane dopo gli esercizi di tai chi all’alba) aggiornandolo al gusto contemporaneo.

Da Dim Sum, la gastronomia cinese si abbina allo champagne Perrier-Jouët

Se i loro piattini di carne, pesce, verdura e uova ma anche zuppe e piccoli dolci, cotti a vapore o fritti vengono tradizionalmente serviti con il tè, tanto che l’intera esperienza del pasto viene chiamata Yum Cha (letteralmente bere il tè) abbiamo scoperto che sono eccellenti anche abbinati allo Champagne.

A dire il vero è dalla sua inaugurazione che da Dim Sum si può scegliere di bere Champagne, visto che è questo il primo locale in Italia di cucina asiatica contemporanea scelto dalla Maison Recommandée Perrier-Jouët quale luogo d’incontro per appassionati di bollicine, dove gli champagne della Maison vengono degustati in un’atmosfera elegante e inconfondibile. Ma è da qualche tempo che allo Champagne Perrier-Jouët e ai Dim Sum sono dedicati due menu.

Menu degustazione ideati da Chiara Wang Pei con gli chef Wu Jing e Lin Ruizhong: Menu Eleganza e Freschezza “Il Goloso” abbinato allo champagne Perrier-Jouët Grand Brut, e Menu Eleganza e Prestigio “L’Epicureo”, abbinato allo champagne Perrier-Jouët Belle Epoque 2008, in entrambi i percorsi con la presenza di Perrier-Jouët Blason rosé.

Da Dim Sum, la gastronomia cinese si abbina allo champagne Perrier-Jouët

Se come ha dichiarato Leo Damiani, direttore commerciale e marketing della maison, “lo champagne è estremamente versatile negli abbinamenti, si abbina con successo quasi a tutto”, è anche vero che testare in prima persona è anche meglio. E perché farlo in un ristorante cinese a Milano è presto detto sempre da Leo Damiani: “In Italia oramai ci sono cucine di tutto il mondo ed è per questo che ho pensato a un progetto di abbinamento di queste cucine etniche con lo champagne Perrier-Jouët.

Iniziare dal rito gastronomico del Dim Sum in questo ristorante di altissima qualità mi è sembrata un’ottima idea e mi auguro che questo sia solo l’inizio. Beauting la visione dell’alta cucina di Perrier-Jouët che unisce il bello (beauty) al buono (eating) non poteva che rappresentare la cornice naturale per la cucina di Dim Sum”.

Nessun dettaglio è stato lasciato al caso: questo percorso di abbinamento, decisamente inconsueto ma ugualmente intenso e piacevole, che può anche essere vissuto come un viaggio che fa incontrare Oriente e Occidente, ha anche un nuovo servizio di piatti firmato da Carlo Samarati (l’interior designer che ha progettato gli interni di Dim Sum e la sua scenografica cucina a vista) e prodotti in esclusiva da Villeroy & Boch: su candida porcellana premium si incontrano eleganti linee craquelé color platino, pensate “per dare ordine al disordine del singolo piatto; conferendo una raffinata casualità all’impiattamento ragionato”.

I proprietari Yike e Chiara hanno inoltre deciso di aderire anche quest’anno a Ristoranti contro la Fame, campagna di azione contro la fame che coinvolge ristoranti, chef e amanti del cibo. A ogni menu-degustazione ordinato il ristorante donerà 5 euro ad Azione contro la fame, il suo piccolo contributo per regalare la gioia del cibo a un bambino malnutrito. Da Dim Sum dunque, con Perrier-Jouët, si delizia il palato e si fa anche del bene. Agli scettici (se ce ne fossero) diciamo “provate” e ci darete ragione, agli ottimisti: enjoy!

Per informazioni: www.dimsummilano.com

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali