Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 25 gennaio 2020 | aggiornato alle 22:33| 63136 articoli in archivio
di Gianni Paternò
Gianni Paternò
Gianni Paternò
di Gianni Paternò

A Trapani il gusto della terra locale
Trattoria Diegolina vale un viaggio

A Trapani il gusto della terra locale 
Trattoria Diegolina vale un viaggio
A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio
Pubblicato il 15 marzo 2018 | 11:08

Chi viene in Sicilia lo fa anche per godere della sua cucina tradizionale, ricca di varietà infinita di piatti di pesce, ortaggi, pomodoro, carne, frutta, nonché di pane e pasta da farine di grani antichi siciliani.

Chi percorre le strade dell’ovest isolano e vuole apprezzare la vera e gustosa cucina casalinga, quella fatta di ingredienti genuini di cui è particolarmente ricca l’isola, quella dove splendidi extravergini ne esaltano le cotture e i sapori, quella semplice ed ancestrale ma particolarmente piacevole ed appagante non può mancare la Trattoria Diegolina, di Diego e Lina Pellegrino, da cui il nome, che addirittura merita assolutamente il viaggio.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)

Avendola provata più volte ci sentiamo di affermare che addirittura la loro caponata di melanzane, una delle pietanze più famose dell’Isola, è qualcosa di difficilmente superabile. È a pochi km dall’aeroporto di Birgi, appena fuori l’abitato di Trapani, facilissima da raggiungere, basta uscire dall’autostrada A29 all’insegna Marsala, percorrere 1,5 km verso sud e nella frazione Guarrato la trovate sulla destra. Nello stesso edificio, adiacente alla trattoria-osteria c’è la macelleria di Diego Pellegrino, famosa per le sue carni ben frollate di origine locale. Nella cucina la regista nonché operatrice è la moglie Lina, aiutata da 3 donne, quindi una ristorazione tutta al femminile, come a voler inconsciamente sottolineare che lì si preparano le ricette della nonna, quella che cucinava bene e che le insegnava alle figlie femmine, tramandandole a guisa di corredo nuziale.

Un’attività totalmente familiare: in cui Diego non disdegna di badare alla grigia a carbone mentre il figlio Sebastiano si occupa della sala. Anche le ricette sono di famiglia, vengono dalla suocera e dalla mamma di Lina che però di suo ha aggiunto l'attenzione ad usare prodotti locali di pregio e possibilmente di stagione oltre alla cura di cucinare in maniera leggera, limitando le fritture, usando per le cotture l'olio extravergine anche a crudo, olio che proviene dagli ulivi di casa, basti considerare che Diego è il fratello di Francesco Pellegrino, proprietario dell’azienda Terre di Shemir che produce il famoso evo U Trappitu.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)

La sala è in parte ricavata in una luminosa veranda a vetri, massimo 60 coperti, con arredo volutamente rustico come a sottolineare l’atmosfera casalinga. Lina la possiamo definire la regina del pomodoro perchè dopo averne sperimentato tante varietà utilizza quasi esclusivamente il ciliegino nella maniera più adatta alle varie preparazioni, ciliegino che per il suo gusto spiccato, la sua dolcezza e la sua acidità equilibrata dona un tocco in più alle pietanze siciliane, dove spessissimo il pomodoro è l’ingrediente base.

Tra gli antipasti consigliamo quello misto da condividere, che comprende pietanze di stagione come i carciofi panati oltre a varie arancine (mi raccomando non chiamateli arancini, siamo nell’ovest), funghi ripieni, panelle, polpettine di verdure, crocchette di patate, freschissima ricotta ovina, tutto appena preparato e cotto con delicata frittura che solo per le arancine, panelle e crocchette è di semi.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)
Antipasti

Come detto imperdibile è la caponata di melanzane, che non manca mai, utilizzando delle ottime melanzane della varietà violetta che nel periodo invernale provengono da serre della zona. Il segreto della sua bontà, del suo gusto equilibrato all’agrodolce, Lina non ce lo rivela ma crediamo che provenga da una frittura molto leggera degli ingredienti, tutti sceltissimi e di grande qualità.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)
Caponata di melanzane

Provate le lumache al pomodoro, gustosissime e carnose, e ve lo dice uno che normalmente non le mangia, nonché la trippa con patate, così gustosa che non c’è necessità di aggiungervi il formaggio grattato.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)
Trippa con patate e Lumache

Particolare è il coniglio lardiato, ricetta di famiglia dagli aromi strepitosi, una cottura in tegame con una quasi zuppa di pomodoro ciliegino, dire che è splendido è poco. Alcuni degli antipasti possono considerarsi secondi, ma vi consigliamo, per la loro bontà, di gustarli quando la pancia non è ancora piena.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)
Coniglio lardiato

Nei primi largo spazio alle busiate, tipica pasta fresca trapanese, che potete condire col famoso pesto trapanese, fatto con pomodorini crudi, mandorle, aglio, basilico.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)
Busiate con pesto trapanese

Oppure al ragout di carne mista, che per l’abbondanza di condimento qualcuno che vorrebbe spiluccare potrebbe considerare come piatto unico, ma come si fa a rinunciare al resto?

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)
Busiate con ragout di carne mista

Quasi sempre è presente un altro must: la pasta con le sarde, finocchietto selvatico e mollica abbrustolita.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)
Pasta con le sarde

Il couscous, il più famoso piatto trapanese, nella versione col pesce è presente nel periodo adatto, sempre nei fine settimana oppure su prenotazione; in inverno grande successo ha il couscous con verdure e carne di maiale.

Se ancora vi resta spazio godete la carne alla griglia di carbone, che potete scegliere in vari tagli e tipi. Abbiamo ammirato ed assaggiato una succulenta bistecca alla fiorentina, rigorosamente al sale grosso.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)
Carne alla brace

Anche nei dessert ormai Lina si cimenta con successo, dai cannoli classici, alle cassatelle trapanesi fritte e ripiene di crema di ricotta, fino ad uno squisito semifreddo alle mandorle.

(A Trapani il gusto della terra locale Trattoria Diegolina vale un viaggio)
Semifreddo alle mandorle

Come notate è una cucina di terra, dove il mare è scarsamente presente ma non rimpianto. Una volta tanto abbandonate la cucina gourmet ed immergetevi con soddisfazione nella più tradizionale e gustosa cucina del trapanese, ne godrà il palato, la pancia e la tasca. Ora tenetevi forte per i prezzi. Il menu a prezzo fisso, che si può definire degustazione, comprendente 12 antipasti, 2 primi, 1 grigliata di carne, dessert, caffè e amaro lo pagate 25 euro, e non è un errore.

Se non pensate di farcela con tutta questa roba potete ordinare i soli antipasti 14 €, un primo 9, la grigliata 9, il dessert 3. Vino sfuso piacevolissimo di una premiata cantina della zona o a scelta da una scarna carta. Incomprensibilmente non trovate Diegolina nelle guide di settore, nemmeno in quella che trattando di osterie dovrebbe inserirla addirittura nel gotha nazionale. Capirete così perchè vale un viaggio, magari lungo prendendo un volo low cost. Da fine ottobre a marzo chiuso solo domenica sera.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Trattoria Diegolina Trapani Sicilia menu terra pesce capponata cous cous

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).