Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 02 agosto 2021 | aggiornato alle 23:15 | 76932 articoli in archivio

L’Alta Badia perde due stelle A San Cassiano chiude La Siriola

05 febbraio 2019 | 12:18

L’Alta Badia perde due stelle A San Cassiano chiude La Siriola

05 febbraio 2019 | 12:18

Un po’ a sorpresa dalla ristorazione dell’Alta Badia arriva la notizia che il ristorante La Siriola di San Cassiano (Bz), 2 stelle Michelin, chiuderà definitivamente la propria attività il prossimo 31 marzo.

Un po’ a sorpresa dalla ristorazione dell’Alta Badia arriva la notizia che il ristorante La Siriola di San Cassiano (Bz), 2 stelle Michelin, chiuderà definitivamente la propria attività il prossimo 31 marzo.

A renderlo noto è Stefan Wieser, il fondatore, assieme alla moglie Wilma, attraverso una nota ufficiale nella quale annuncia che si spegneranno i fornelli dopo 30 anni di attività in continua crescita del ristorante accanto all’albergo di famiglia Ciasa Salares. Alla base della scelta, l'addio del cuoco Matteo Metullio annunciato recentemente alla proprietà.

(L’Alta Badia perde due stelle A San Cassiano chiude La Siriola)

Una notizia che colpisce il mondo della ristorazione proprio per il ruolo centrale che La Siriola si era guadagnata soprattutto negli ultimi anni, tra innovazioni, nuove idee, offerta apprezzata e, appunto, la conquista delle due stelle con Matteo Metullio in cucina.

«Sono stati anni di lavoro intenso, caratterizzati da una continua ricerca del bello e del buono da tutto il mondo - afferma Stefan Wieser - e la stima e l’affetto dei tanti nostri ospiti italiani e internazionali ce lo hanno riconosciuto negli anni. Da noi hanno trovato non solo una cucina di elevata qualità, ma anche e soprattutto il calore di una sentita e sincera ospitalità, che rappresenta e rappresenterà anche in futuro una parte fondamentale della nostra offerta».

La Siriola, nel tempo, ha ottenuto importanti riconoscimenti: le due stelle Michelin, le tre Forchette del Gambero Rosso, i tre Cappelli dell’Espresso, i 18 punti della Gault&Millau, a dimostrazione che ciò che all’inizio era sembrata solo una grande scommessa, si è trasformata in una solida e conclamata realtà.

Stefan Wieser e Matteo Metullio (L’Alta Badia perde due stelle A San Cassiano chiude La Siriola)
Stefan Wieser e Matteo Metullio

«Ma ora - sostiene ancora Stefan Wieser - è tempo di voltare pagina e di realizzare altri e innovativi progetti, sostenuti dal nostro solito entusiasmo e dalla grande esperienza acquisita, siamo già tutti al lavoro. In questo momento desidero ringraziare tutti coloro che ci hanno seguito nel nostro percorso condividendo e apprezzando le nostre scelte enogastronomiche. Il ringraziamento è esteso a tutti i nostri collaboratori, senza l’entusiasmo e il lavoro dei quali, “La Siriola” non avrebbe potuto raggiungere l’eccellenza che l’ha resa grande. A questo proposito, voglio ricordare e ringraziare tutti i ristoratori e gli albergatori con i quali abbiamo collaborato e intrapreso tante splendide iniziative. Un grazie particolare va a Matteo Metullio, a tutta la sua brigata e allo staff in sala. Matteo, in questi ultimi anni, ha avuto la responsabilità della cucina de La Siriola e ha contribuito, con la sua riconosciuta professionalità, al successo del ristorante».

«È stato entusiasmante lavorare con lui - continua Wieser - e sono sicuro che il suo cammino futuro, che ora lo riporta a casa, sarà lastricato di altre belle soddisfazioni. Il suo innato talento lo porterà lontano». Sul futuro, Stefan Wieser non vuole sbottonarsi troppo. «Qualcosa che bolle in pentola c’è - ammette - ma ancora non voglio parlarne fino a che non avremo messo le idee nero su bianco. Potenzieremo la cantina e incrementeremo l’offerta delle altre nostre attività nel frattempo, sappiamo fare il nostro lavoro e non vogliamo perderci d’animo».

Per informazioni: www.ciasasalares.it

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Consorzio Vini Abruzzo