Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 05 agosto 2020 | aggiornato alle 16:13| 67091 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
di Guido Gabaldi
Guido Gabaldi
Guido Gabaldi
di Guido Gabaldi

Un po’ cool e un po’ good
A Milano inaugura “Cood”

Un po’ cool e un po’ good 
A Milano inaugura “Cood”
Un po’ cool e un po’ good A Milano inaugura “Cood”
Pubblicato il 07 marzo 2019 | 12:36

A Milano non trovate solo i locali di tendenza, i giapponesi alternativi, i cinesi nobilitati, i vegetariani tranquilli e i vegani rampanti: esistono anche i locali di controtendenza.

E così se vi trovate a Milano e andate al ristorante/cocktail bar (appena inaugurato) “Cood”, in via Lecco, preparatevi ad un’esperienza che, a quanto pare, sta diventando sempre meno frequente: mangiare la carne. Qui invece c'è quasi soltanto quella: si fa eccezione solo con qualche primo o secondo piatto tradizionale (per esempio paste e gnocchi casarecci). Si possono trovare nel menu anche le ottime focacce fatte in casa, con oltre 72 ore di fermentazione, come il mitico “Covaccino” toscano, da accompagnare agli antipasti: salumi di prima scelta e formaggi selezionati.

(Un po’ cool e un po’ good A Milano inaugura Cood)

Nella compagine societaria che sta dietro al “Cood” troviamo Bruno Marsico e Gianfranco Semenzato, rispettivamente titolare e chef da 25 anni del ristorante “Globe” a Milano; Giovanni Ferraresi, esperto nello sviluppo di marchi di ristorazione; Maurizio Galardo, esperto in tecnologie digitali; Emiliano Veronesi, manager di aziende multinazionali, e Luca Beni, dj e produttore musicale.

«Offriamo una selezione delle migliori carni del mondo - spiega lo chef Gianfranco Semenzato - dai pregiati filetti ai gustosi cube rolls, dai tagli di fiorentina alle classiche costate, passando per la Wagyu giapponese, e alle proposte esotiche, come la carne di antilope e di zebra. Tutte le nostre carni sono cucinate utilizzando griglia a carbone vegetale e/o barbecue, che fa anche da affumicatore, conferendo alle carni un profumo unico, grazie alle essenze di legni aromatici».

(Un po’ cool e un po’ good A Milano inaugura Cood)

Domandiamo a Giovanni Ferraresi, uno dei soci, se ci sia qualcosa che rende la carne del “Cood” diversa da quella della solita “bisteccheria”. «Potrei cominciare a parlare - risponde Giovanni - delle nostre speciali marinature: alcuni tipi di carne saranno trattati con un misto speciale di aromi (il “Rub”, di nostra produzione) e servite con salse fatte in casa. Ma anche il fatto di andarle a cercare in ogni angolo del mondo, inclusi Giappone e Nuova Zelanda, credo faccia capire bene quale sia l’importanza che noi diamo alle materie prime. I tagli di carne hanno consistenze e sapori diversi l’uno dall’altro, e noi vogliamo valorizzare queste specificità: ecco perché li abbiamo messi in vetrina, proprio all’ingresso della sala principale, per dare al cliente la sensazione di attraversare una specie di minimacelleria (di lusso, s’intende)».

(Un po’ cool e un po’ good A Milano inaugura Cood)

E per accompagnare questi speciali tagli di carne, il locale propone una lunga carta di vini e tanti drink: «Abbiamo costruito una carta dei vini di circa 150 etichette - prosegue Ferraresi - in prevalenza grandi rossi toscani e piemontesi, ma non manca qualche prodotto straniero. All’entrata avrà c'è il cocktail bar, dove il nostro barman studia i drink più adatti all’aperitivo, ma anche al dopocena: di sabato è possibile sorseggiare un cocktail, ovvero un rum/whisky a livelli di eccellenza, fino alle 2. Il barman ha in preparazione dei mix che si adattano anche alle cene più raffinate e impegnative, ovviamente a base di carne; pare che il cocktail a cena sia la tendenza del momento, e noi non vogliamo sottrarci a questa sfida».

Un’altra sfida sta forse nell’inaugurare un ristorante/cocktail bar piuttosto raffinato, con i suoi cento posti, una sala enoteca e i tavoli all’aperto, in un quartiere milanese affollato di localini etnici delle più diverse provenienze: chi conosce le viuzze perpendicolari a corso Buenos Aires, nei pressi di Porta Venezia, ha ben capito di cosa si sta parlando. Ma la sfida di questo calderone internazionale sembra non preoccupare affatto i soci dell’avventura “Cood”. Sanno di essere in discreta controtendenza, vista la crescita imponente di vegani e vegetariani, ma hanno comunque intenzione di intercettare una clientela esperta e cosmopolita con il filetto, la fiorentina, il brasato, le alette di pollo, le costine, gli straccetti di maiale, la zebra e la Wagyu. Una proposta che ha scelto di chiamarsi “cool + good”, cioè “Cood”, e ha intenzione di mantenere una simile promessa.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


ristorante pizzeria restaurant cood cool good locale milano carne cibo food chef

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®