Molino Quaglia
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 02 giugno 2020 | aggiornato alle 23:38| 65918 articoli in archivio
di Sergio Cotti
Sergio Cotti
Sergio Cotti
di Sergio Cotti

Via anche gli ultimi turisti cinesi
«Ma i ristoranti non sono a rischio»

Via anche gli ultimi turisti cinesi 
«Ma i ristoranti non sono a rischio»
Via anche gli ultimi turisti cinesi «Ma i ristoranti non sono a rischio»
Primo Piano del 04 febbraio 2020 | 10:40

Voli speciali stanno rimpatriando i turisti asiatici, mentre i nostri connazionali sono già rientrati. Il coronavirus continua però a fare paura e le tante attività cinesi stanno soffrendo. L’appello di un ristoratore di Lodi: «Nessuno di noi rischia di contagiare le persone e il cibo che utilizziamo non arriva dalla Cina».

Le prime staffette sono partite nelle scorse ore, altre ne seguiranno tra oggi e domani. In 48 ore anche gli ultimi turisti cinesi presenti in Italia saranno rimpatriati, così come nella giornata di ieri sono rientrati in Italia i circa 60 nostri connazionali che si trovavano nella zona di Wuhan, epicentro della propagazione del coronavirus.

Alex Ye e uno dei suoi temaki con riso rosso, salmone e alga bianca (Via anche gli ultimi turisti cinesi«Ma i ristoranti sono a rischio»)
Alex Ye e uno dei suoi temaki con riso rosso, salmone e alga bianca

Via i turisti cinesi (e chissà i prossimi quando li rivedremo), in Italia restano migliaia di cittadini asiatici che ancora in questi giorni stanno facendo i conti con la psicosi da contagio che, nonostante le rassicurazioni delle autorità sanitarie, continua ad allontanare i clienti italiani da locali e ristoranti etnici. Eppure di manifestazioni di sostegno, in questi giorni, non ne sono mancate, dal pranzo in via Paolo Sarpi, cuore della Chinatown milanese, alle iniziative singole o collettive di amministrazioni comunali e politici, che si sono fatti riprendere mentre mangiavano specialità cinesi.

La sala del ristorante Hong Kong di Lodi (Via anche gli ultimi turisti cinesi«Ma i ristoranti sono a rischio»)
La sala del ristorante Hong Kong di Lodi

A Lodi, Alex Ye, giovane imprenditore cinese neppure quarantenne, è titolare di due ristoranti di stampo giapponese tra i più frequentati della zona: «Il calo si sente sicuramente - dice - e credo che sia così anche per tutti i miei connazionali. Il problema è la disinformazione: la gente sta cominciando a informarsi bene soltanto adesso. In realtà, per quanto ci riguarda, il problema non sussiste: nessuno di noi ha parenti o amici appena tornati dalla Cina e, come tutti, anche noi siamo esposti al rischio». Timori infondati, quelli di contagio - ormai lo ripetiamo da tempo - ma che vengono alimentati ancora attraverso una quantità impressionante di fake news diffuse sul web. Un fenomeno preoccupante, che nelle scorse ora ha spinto le autorità sanitarie internazionali a parlare di “infodemia”.

Tra i miti da sfatare c’è anche quello del cibo: i prodotti utilizzati dai ristoranti etnici, soprattutto quelli freschi, non provengono dalla Cina: «Il salmone - spiega ancora Alex Ye - arriva dalla Norvegia, il branzino dalla Grecia e il tonno è del Mediterraneo, mentre il riso è coltivato in Italia o nel resto dell’Unione Europea. Nessun pericolo di contagio, dunque, anche per quel che riguarda il cibo».

Ma come si sente un giovane cinese che vive in Italia e che sta ascoltando in questi giorni cosa accade nel suo Paese? «A me dispiace tantissimo di questa cosa. Sinceramente spero che i miei connazionali a Pechino la gestiscano un po’ meglio e spero che finisca il più presto possibile».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


ristorante coronavirus virus cinese psicosi contagio cucina etnica locali ristorante giapponese lodi turisti turismo salmone riso branzino Alex Ye

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®