Allegrini
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 07 luglio 2020 | aggiornato alle 18:14| 66592 articoli in archivio
Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
HOME     LOCALI     TENDENZE e MERCATO

Sharing economy, le stanze in affitto
tolgono il lavoro agli hotel... con un click

Sharing economy, le stanze in affitto 
tolgono il lavoro agli hotel... con un click
Sharing economy, le stanze in affitto tolgono il lavoro agli hotel... con un click
Pubblicato il 29 aprile 2016 | 15:13

Nulla di illegale nei “b&b fantasma”: annunci sul web che offrono stanze o case in affitto, con un giro d'affari che penalizza le “strutture ufficiali”. Bene l'offerta turistica, ma attenzione alle regole commerciali

Andare in vacanza non è certo un problema d'alloggio. Dagli hotel ai villaggi fino ai b&b e… alle case da affittare, è sempre più frequente la cosiddetta “ricettività non ufficiale”. Sono sempre di più le persone che offrono in affitto stanze o interi alloggi, pubblicizzandoli per la maggior parte sul web. Non c'è in effetti ombra di illegalità: è un sistema chiamato “sharing economy”, l'economia della condivisione.



Il problema è che «sta diventando un'economia parallela e una forma di concorrenza sleale verso strutture ufficiali come gli hotel»: questo il commento di Stefano Bollettinari, direttore regionale di Confesercenti, che ha affidato una ricerca al Centro studi turistici di Firenze. L'Emilia Romagna funge bene da esempio. Sono stati monitorati siti quali Booking e TripAdvisor e piattaforme come HomeAway, Wimdu e Casavacanze.it. Per queste ultime tre nella Regione sono stati trovati tra febbraio e marzo rispettivamente 11.453 posti letto per la prima, 8.248 per la seconda e 7.271 per la terza.

Un paragrafo a sé merita AirBnb, colosso internazionale degli affitti di case condivise: considerando esclusivamente il capoluogo bolognese, sono 611 gli annunci, di cui l'80% non riconducibile a strutture “ufficiali”. Non c'è dubbio che anche queste strutture siano importanti per migliorare l'offerta turistica di una città e più in generale di una nazione come l'Italia, ma deve esserci una normativa comune: «Siamo contrari - spiega Paolo Mazza, presidente di Assohotel Bologna - a chi non si adegua alle regole commerciali e agli obblighi di natura fiscale, di servizi e di sicurezza». Si tratta di tasse, tasse di soggiorno, regolamentazione degli ospiti: sono tanti i fattori che entrano in gioco, tante le variabili da considerare prima di “ignorare e passare oltre” questo fenomeno che può fortemente danneggiare l'economia italiana.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


sharing economy stanza in affitto AirBnb bed and breakfast Paolo Mazza Assohotel Stefano Bollettinari Confesercenti Centro studi turistici di Firenze TripAdvisor

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®