Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 15 luglio 2020 | aggiornato alle 13:30| 66740 articoli in archivio
Allegrini
Rational
HOME     MEDIA     STAMPA, WEB, TV e APP

Usa, influencer vs spreco alimentare
I consigli delle ecostar su Instagram

Usa, influencer vs spreco alimentare 
I consigli delle ecostar su Instagram
Usa, influencer vs spreco alimentare I consigli delle ecostar su Instagram
Pubblicato il 15 gennaio 2018 | 09:46

Negli States, Paese del consumismo e dello spreco, è nato lo Zero Waste Movement (Movimento rifiuti zero): una comunità di attivisti che attraverso web e social incitano alla riduzione della produzione di rifiuti.

Non bisogna infatti dimenticare che negli Usa viene prodotta una quantità incredibile di spazzatura di ogni tipo, che inquina l'ambiente e produce gas serra a causa dell'energia richiesta per il trasporto, lo smaltimento e il riciclo. Chi fa parte dello Zero Waste Movement ha appunto come scopo quello di contrastare questa tendenza.

(Usa, influencer vs spreco alimentare I consigli delle ecostar su Instagram)

Instagram in particolare è diventato il mezzo tramite cui una serie di influencer, con foto e didascalie, raccontano tutti i giorni ai follower le tecniche per vivere producendo pochi rifiuti, e quei pochi tutti riciclabili. A questo proposito il sito ambientalista TreeHugger ha provato a fare un elenco delle star dello Zero Waste Movement presenti sui social network.

Heather White di Intentionalism posta foto piene di colori che insegnano a fare candele di cera di soia e sciroppo di sambuco per i bambini. Tutti prodotti home made, molti realizzati con ingredienti coltivati sull'orto nel retro di casa, evitando quindi di comprare nei supermarket prodotti avvolti da chili e chili di imballaggi.

Su Going Zero Waste, Kathryn Kellog racconta del suo timore quando chiede ai negozianti di poter usare le sue retine per l'ortofrutta, evitando di utilizzare i sacchetti di plastica (argomento più che attuale oggi in Italia). «Io penso "E se dicono di no?" - scrive la Kellog - ma sapete una cosa? Quasi sempre mi sento rispondere "Che grande idea!". La maggior parte delle persone è molto favorevole e recettiva all'idea di portarsi il proprio contenitore».

La Zero Waste Nerd Megean Weldon di Kansas City ogni giorno propone una piccola azione per ridurre i rifiuti. Ad esempio, il 10 gennaio ha proposto di rifiutare gadget inutili come penne, tazze e magliette. E ancora, Jonathan Levy di L.A., ribattezzato lo Zero Waste Guy, si è preso invece la mission di denunciare gli sprechi di cibo. Il suo profilo Instagram abbinda di foto di frutta e verdura ancora commestibili buttate nei cassonetti.

Celia Ristow di Go Litterless insegna come fare regali usando solo oggetti compostabili o riciclati, mentre su Girl Gone Green Manuela Baron racconta come mantenere uno stile di vita a rifiuti zero anche viaggiando per il mondo.

Anche noi in Italia, sicuramente con un'attenzione generale maggiore verso lo spreco, abbiamo ancora i nostri problemi (e non sono pochi). Ecco perché, ad esempio, per ridurre i rifiuti casalinghi, esistono i due vademecum "Io non spreco" (clicca qui o visita il sito www.politicheagricole.it del Ministero) e Waste Notes, scaricabile dal sito della campagna www.sprecozero.it.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


spreco anti spreco spreco alimentare Usa influencer Instagram social media

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®