Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 08 dicembre 2019 | aggiornato alle 12:42| 62458 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Rotari
HOME     MEDIA     STAMPA, WEB, TV e APP

Nessun diritto all’oblio fuori dall’Ue
La sentenza che fa felice Google

Nessun diritto all’oblio fuori dall’Ue 
La sentenza che fa felice Google
Nessun diritto all’oblio fuori dall’Ue La sentenza che fa felice Google
Pubblicato il 24 settembre 2019 | 17:22

La Corte di Giustizia europea ha dato ragione al colosso americano, da tempo in causa con alcuni Stati membri dell’Unione. In America e negli altri continenti tutti i contenuti potranno restare visibili.

Questa volta ha vinto Google; una vittoria “fuori casa”, in Europa, dove il diritto all’oblio (questo il motivo del contendere) esiste e verrà comunque preservato. Così non sarà, però, al di fuori dell’Unione, dove i contenuti che da noi sono considerati meritevoli di essere “dimenticati”, potranno ancora circolare.

La sentenza della Corte Europea segna un punto a favore di Google (Nessun diritto all’oblio fuori dall’Ue La sentenza che fa felice Google)
La sentenza della Corte Europea segna un punto a favore di Google

È la Corte di Giustizia europea che l’ha deciso, con una sentenza che fa già discutere e che probabilmente qualcuno potrebbe impugnare già nelle prossime settimane. In questo modo si rischia infatti di creare un pericoloso precedente che potrebbe interessare altri siti, come quelli delle recensioni online. Da anni il colosso americano era in causa con alcuni Stati dell’Unione che pretendevano il rispetto del diritto all’oblio in tutto il mondo, cosa che il motore di ricerca ha sempre negato.

I giudici comunitari hanno dato però ragione al motore di ricerca. La diatriba è annosa: un primo verdetto nazionale risale al 2016 quando la Francia ha condannato il colosso di Mountain View ad una multa di 100mila euro per essersi rifiutato di cancellare a livello globale i contenuti che hanno diritto all’oblio. La vicenda, poi, è stata portata dalla giustizia transalpina alla Corte di giustizia che ha dato ragione a Google. Ora un nuovo punto a favore del portale americano che apre uno scenario nuovo nel mondo della rete: col tempo si potrebbero ampliare le differenze tra l’accesso ai contenuti su internet nelle varie aree del mondo.

Senza contare che una sentenza simile potrebbe, ahinoi, rendere ancora più difficile il già tortuoso percorso verso la cancellazione, per esempio, delle recensioni fasulle su siti come TripAdvisor che, viceversa, potrebbero sfruttare questa opportunità, per continuare a fare orecchie da mercante anche sul diritto di ristoratori e albergatori di non essere citati su quel tipo di portali.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


stampa media corte di giustizia europea google tripadvisor sentenza causa europa francia commenti recensioni ristoratori

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).