Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 30 maggio 2024  | aggiornato alle 01:48 | 105484 articoli pubblicati

Roero
Salomon FoodWorld
Salomon FoodWorld

Il virologo Galli del Sacco denunciato per procurato allarme

20 febbraio 2021 | 00:22
 

Il virologo Galli del Sacco denunciato per procurato allarme

20 febbraio 2021 | 00:22
 

Diciamo che il professor Massimo Galli, direttore del reparto di malattie infettive dell’ospedale Sacco di Milano, non si è mai risparmiato con la televisione. Fra avvisi, spiegazioni ed allarmi è stato uno dei protagonisti di questa pandemia, forse esagerando un po’ per protagonismo. Ed ecco che dopo le polemiche piovono ora le denunce per procurato allarme. Un esposto è stato presentato dall’ingegner Giuseppe Reda (Ricercatore del reparto di chimica alla Unical) che h coinvolto le Procure di mezza Italia: Bergamo, Brescia, Catanzaro, Frosinone Grosseto, Livorno, Milano, Modena, Napoli, Padova, Pisa, Prato, Roma, Torino, Venezia, Verona e Viterbo.

Il virologo Galli del Sacco denunciato per procurato allarme

La denuncia si basa su: “Diffusione di notizie false atte a turbare l’ordine pubblico con conseguente procurato allarme, generazione di crimini contro l’umanità con misure drastiche che portano segnatamente alla libertà di circolazione, alla libertà di iniziativa economica, alla libertà di riunione, di associazione”. Probabilmente un esposto un po’ debole per trovare un iter serio in Tribunale, ma certo è il segnale che un eccesso di presenza in tv comincia a fare più danni che bene.

Il virologo Galli del Sacco denunciato per procurato allarme

                                          Massimo Galli

Ricordiamo fra l’altro che il Prof. Galli era stato smentito dal suo ospedale nei giorni scorsi dopo che aveva detto che «dei 20 letti che seguo direttamente almeno uno su tre ormai è occupato da contagiati da una variante», mettendo nel panino mezza Lombardia. Una situazione che però per l’ospedale non rappresenta «la reale situazione epidemiologica all’interno del Presidio». Il tutto in una situaziione però di grande incertezza e preoccupazione, visto che in Italia, proprio a seguito delle varianti, i contagi tornano ad aumentare. E non a caso il professor Galli ha detto che entro due settimane ci sarebbe il rischio di una nuova terza fase assai pericolosa.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
LE ALTRE NOTIZIE FLASH
Loading...


Valverde
Molino Spadoni
Molino Grassi
Brita

Valverde
Molino Spadoni
Molino Grassi

Brita
Elle & Vire
Debic