Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 28 giugno 2022 | aggiornato alle 06:03 | 85767 articoli in archivio

Elisa Lodde: «Ogni barman deve conoscere tecniche e prodotti»

Ha intrapreso questa carriera quasi per caso, ma si è appassionata subito al mondo del bar. Elisa ha avuto come figura professionale di riferimento Alessandro Bonventi, socio fondatore di Abi Professional.

 
22 maggio 2020 | 08:00

Elisa Lodde: «Ogni barman deve conoscere tecniche e prodotti»

Ha intrapreso questa carriera quasi per caso, ma si è appassionata subito al mondo del bar. Elisa ha avuto come figura professionale di riferimento Alessandro Bonventi, socio fondatore di Abi Professional.

22 maggio 2020 | 08:00
 

Al Rosa Cremeria Food & Drink di Ancona, anche in questo periodo di emergenza, troverete oltre alla splendida accoglienza del locale anche una persona speciale, una barlady che ha interpretato il lavoro come una passione da amare e coltivare come tutte le cose che ci fanno battere il cuore. Elisa Lodde studia in una scuola di grafica e design e come tanti inizia a lavorare nei bar per sostenersi negli studi. La vita modaiola della vicina Riviera Romagnola è un richiamo per lei irresistibile, è così che ingaggiata in un bar si “innamora follemente” di questo lavoro. Capita la sua inclinazione, Elisa inizia come una pioniera ad esplorare tutte le sfaccettature di quella che è oggi la sua professione.

Elisa Lodde: «Ogni barman deve conoscere tecniche e prodotti»

Elisa Lodde

Lavora nei luoghi meglio frequentati e in importanti alberghi italiani. Dal Trentino Alto Adige alla Valle d’Aosta passando per il Veneto, Elisa calca le pedane dei bar via via con ruoli sempre più prestigiosi, sino a diventare responsabile del bar. Come tutti i marchigiani, la tenacia e la determinazione non le mancano, così si mette a studiare nel poco tempo libero. Alterna corsi professionali, seminari e master con quelli “istituzionali” su Haccp e sicurezza, al punto che potrebbe far arrossire anche un consulente del lavoro.

Ma cosa ha spinto Elisa a farsi coinvolgere in questa splendida professione? «La mia smisurata curiosità per questo lavoro e la voglia di sapere - ci racconta - mi hanno sempre spinto a fare cose nuove e diverse». Ma non basta la curiosità, ci vuole anche qualcuno che possa indicare la strada da percorrere, nel caso di Elisa si tratta di un’eccellenza del bartending italiano, Alessandro Bonventi, socio fondatore di Abi Professional, membro del Centro formazione e del Comitato esecutivo nazionale. «Alessandro mi ha migliorata a livello umano ma soprattutto professionale, perché ha saputo riconoscere il mio potenziale e mi ha aiutato a migliorarlo sempre di più».

Grazie a Bonventi matura in Elisa la convinzione di entrare in Abi Professional partecipando anche alle attività e ai concorsi. Nel 2016, ad esempio, conquista il primo posto alla SkyWay Cocktail Competition. Quali progetti per il futuro? «Un percorso più stabile - dice Elisa - vorrei poter mettere a disposizione la mia esperienza come consulente aziendale o, perché no, come formatrice, con la consapevolezza che sarà ancora una strada lunga da percorrere e non semplice, ma continuerò a crederci sempre. In Abi abbiamo realizzato la “Guida del barman”, una bella realtà che, nonostante il periodo che stiamo vivendo in tutta Italia, punta a crescere con e per i giovani che vogliono intraprendere questo lavoro. È importante che i giovani conoscano l’importanza dei prodotti, la loro storia, la loro funzione e il perché dell’impiego di determinate tecniche o strumenti».

Una delle ricette più famose di Elisa è “My Way”, un’interpretazione tutta territoriale con prodotti delle sue zone e della Valle d’Aosta dove ha lavorato. Circa 30 gradi d’alcol per scaldare il cuore e aromi che ti emozionano come la celebre canzone di Frank Sinatra.

My Way
40 ml Vergin Gin Vertosan
9,5 ml Liquore Campobase Herb Limo
9,5 ml Mandarino Varnelli
0,5 ml Delizia alla Cannella Varnelli
0,5 Puro Waiting for the Sun Bonaventura Maschio
Decorato con buccia d’arancia, rosmarino, alloro e cannella

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Algida Dolce Vita