Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 13 agosto 2022 | aggiornato alle 17:59 | 86944 articoli in archivio

Abi Professional, concorso nazionale e Arazzo: i due migliori barman sono... barlady!

A Saint-Vincent si sono sfidati barman e barlady dell'associazione. Il miglior cocktail, Luigi XIV, è stato quello di Chiara Marsili del Botà Spirits&More di Catanzaro. Noemi Desirèe Amato prima nel concorso Arazzo

 
29 ottobre 2021 | 10:39

Abi Professional, concorso nazionale e Arazzo: i due migliori barman sono... barlady!

A Saint-Vincent si sono sfidati barman e barlady dell'associazione. Il miglior cocktail, Luigi XIV, è stato quello di Chiara Marsili del Botà Spirits&More di Catanzaro. Noemi Desirèe Amato prima nel concorso Arazzo

29 ottobre 2021 | 10:39
 

Dal 25 al 28 ottobre i saloni e il teatro del Grand Hôtel Billia di Saint-Vincent (Ao) si sono illuminati alla presenza delle barladies e barmen di Abi Professional che oltre all’assemblea generale si sono cimentati anche nel 5° Concorso Nazionale. I finalisti dei concorsi Interregionali del 2020 e 2021 finalmente si sono incontrati vis a vis per sfidarsi nella finalissima che ha sancito la vincitrice assoluta: si chiama Chiara Marsili (sezione Calabria), lavora al Botà Spirits&More di Catanzaro e ha presentato il cocktail Luigi XIV con cui sbalordito una prestigiosa giuria composta da Alberto Levi (Associazione italiana sommelier) Pietro Billia (Federazione italiana cuochi, Giovanni Chiarella (consigliere nazionale Aibes), Francesco Guidugli (presidente Solidus Turismo) e Alberto Lupini, direttore Italia a Tavola. Al secondo posto troviamo Francesco Pogni (sezione Piemonte) del Walhalla Bar di Biella, terza vincitrice Tanya Porcu (seziona Valle d’Aosta) che lavora al Mountain Bar dello Skyway Monte Bianco.

Chiara Marsili con il cocktail Luigi XIV

Chiara Marsili con il cocktail Luigi XIV

 

Noemi Desirèe Amato prima nel concorso Arazzo

Successivamente, sempre nel teatro del Grand Hotel Billia, si è svolto il concorso Arazzo, una prova dove i concorrenti devono azzeccare la giusta ricetta in estemporanea selezionando gli ingredienti in una immaginaria cambusa composta da prodotti della produzione regionale e di grandi aziende del beverage che hanno sostenuto la manifestazione. Alla competizione hanno partecipato più di 50 concorrenti. Selezionati i 6 migliori, è partita poi la finalissima che ha visto ancora una barlady vincere, Noemi Desirèe Amato che lavora al Remembeer di Pinerolo (To) seguita da Simone Botti (sezione Lombardia) e Simone Braschi (sezione Toscana).

Noemi Desirèe Amato Abi Professional, concorso nazionale e Arazzo: i due migliori barman sono... barlady!

Noemi Desirèe Amato

 

Occasione anche per una raccolta fondi

Durante la giornata di gare le barladies di Abi Professional in Rosa hanno attivato una raccolta fondi a sostegno della ricerca oncologica dell’Ieo (Istituto europeo oncologico) con l’iniziativa “Il Drink del Benessere”. Non sono mancati durante la manifestazione master class delle aziende sponsor.

La premiazione

La premiazione

 

L’evento, sponsorizzato anche dalla Regione Autonoma Valle D’Aosta ha visto la presenza di autorità regionali e locali, brand ambassador e dirigenti delle più famose aziende liquoristiche e alimentari. Un nutrito numero di curiosi e ovviamente i soci Abi Professional che finalmente, rispettando le regole che ancora vigono per combattere il Covid 19, hanno potuto ritrovarsi e vivere assieme questa splendida “due giorni” di passione amore e sentimenti per la propria professione.

Rinasce il Saigon, elegante angolo di Vietnam a Milano

 

La ricetta del Luigi XIV di Chiara Marsili

  • Wild Turquey 20 ml
  • Laphroaig Lore 10 ml
  • Chambord 20 ml
  • 3 dash di bitter Truth chocolate
  • Decorazione di cioccolato fondente al 64%, Crema gianduia, arancia, lampone disidratato, foglie di germoglio di acetosella

 

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali