Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 29 giugno 2022 | aggiornato alle 06:01 | 85801 articoli in archivio

Abi Professional

Marco Costantini, astro nascente del mondo bar

Il giovane barman abruzzese sottolinea l’importanza di far parte di un’associazione come Abi Professional, che permette di condividere esperienze e allargare il pensiero. Importante anche fare pratica all’estero

 
11 febbraio 2022 | 10:30

Marco Costantini, astro nascente del mondo bar

Il giovane barman abruzzese sottolinea l’importanza di far parte di un’associazione come Abi Professional, che permette di condividere esperienze e allargare il pensiero. Importante anche fare pratica all’estero

11 febbraio 2022 | 10:30
 

Classe 1995, Marco Costantini nasce a Silvi (Te), perla dell’Adriatico, che vanta un paesaggio da favola con il suo centro storico arroccato sul Belvedere le cui famose arcate sembra che lo sorreggano, il borgo con bellissime fontane e angoli caratteristici con scorci romantici e panoramici. Dalla torre si possono vedere sia il mare che il bellissimo paesaggio dell’entroterra abruzzese. Senza contare poi Silvi Marina con la sua spiaggia lunga circa 7 km.

Marco Costantini Marco Costantini, astro nascente del mondo bar

Marco Costantini

È nella ristorazione che Marco, giovanissimo, muove i primi passi, inizia ad imparare i tempi del servizio e a conoscere l’importanza del cliente. Lavora in stabilimenti balneari, prima il lido Mar del Plata poi il Ristorante Fermento, cominciando ad assaporare il gusto di una clientela più raffinata. Dopo una breve esperienza in cucina a fare le pizze, Marco grazie ad un suo carissimo amico scopre il mondo del bar e va a lavorare al Mirò American Bar, sul lungomare. Quel locale è un punto d’incontro dei giovani vacanzieri. Inizia occupandosi del servizio in sala, è veloce e attento alle necessità dei clienti, ma si vede che ha tutta un’altra stoffa. Si mette alla prova sul bancone del bar dapprima per bevande e gelati e poi, vista la sua passione, impara a preparare cocktail.

 

L'incontro con Massimo Urru e l'ingresso in Abi Professional

Marco ci confessa di aver fatto degli studi che poco c’entrano con la ristorazione: ha studiato Scienze umane, ma da quando ha iniziato a conoscere il bar con tutte le sue declinazioni, quello è diventato il suo campo di studi. Inizia ovviamente frequentando un corso base e lì conosce Massimo Urru, ora coordinatore per l’Abruzzo di Abi Professional, e capisce che con i suoi insegnamenti può fare un salto di qualità. Massimo lo prende nel suo staff permettendogli così di continuare ad imparare, crescere e aumentare le sue potenzialità. Marco decide così di iscriversi ad un’associazione di categoria: Abi Professional.

TEST

«Per chi inizia una professione dove la conoscenza del mestiere è tutto - ci spiega - oltre ad avere “mestieranti” che ti guidano, le associazioni ti introducono a molteplici opportunità che ti fanno crescere professionalmente. Mi riferisco a corsi o master, visite in aziende del settore, concorsi e momenti di convivialità. Per un giovane che si isola nel suo orticello e coltiva così le sue ambizioni diventa dura. Potrà crescere e imparare bene il lavoro nel suo bar, ma la condivisione ti allarga il pensiero e migliora nettamente le tue prospettive e capacità».

 

L'importanza della condivisione e di fare esperienze all'estero

Chiediamo a Marco se si sente di consigliare a che si avvicina al mondo del bar, una volta compreso che quello è il suo futuro lavorativo, di ricercare e iscriversi ad un’associazione. «Sì, penso che un’associazione sia una soluzione da ponderare in primis, e soprattutto si deve capire che da essa non si deve solo aspettare di “ricevere” ma si deve lavorare al meglio per aumentarne l’adesione in modo da essere più presenti nel territorio e avere quindi una maggiore possibilità di condivisione di tutto quanto riguarda il bar».

«Ho trovato in Abi Professional molti professionisti disponibili, aggiornati, che credono nell’elevare professionalmente la figura del barman. Un consiglio che posso dare ai giovani come me: ponderate la possibilità di andare all’estero, con Abi Professional ci sono molti agganci per farlo, perché il futuro non sia limitato alle mura del vostro locale, per quanto bello sia».

Beautiful Spring Marco Costantini, astro nascente del mondo bar

Beautiful Spring

Il cocktail con cui ci congediamo da Marco Costantini si chiama Beautiful Spring e speriamo sia di buon auspicio per la primavera che sta per arrivare. Ecco la ricetta:

40 ml di Bitter Campari
25 ml di limoncello home made
15 ml di succo d’arancia filtrata
10 ml di sciroppo di zucchero
Gocce di albume d’uovo
Servito in una coppa vintage; fiore di limone come decorazione

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Algida Dolce Vita

Algida Dolce Vita