ABBONAMENTI
Rotari
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 01 marzo 2021 | aggiornato alle 12:13| 72628 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI
di Carla Latini
Carla Latini
Carla Latini
di Carla Latini

Il ritorno nelle Marche di Paolo Paciaroni
Ora executive chef a Borgo Lanciano

Il ritorno nelle Marche di Paolo Paciaroni 
Ora executive chef a Borgo Lanciano
Il ritorno nelle Marche di Paolo Paciaroni Ora executive chef a Borgo Lanciano
Pubblicato il 17 aprile 2018 | 16:40

Paolo Paciaroni è l’executive chef del ristorante I Due Angeli del Relais Benessere Borgo Lanciano a Castelraimondo di Macerata. Operativo da dicembre, si è preso tempo per costruire una solida brigata.

I suoi ragazzi, il sous chef Marco Trottini, Pierluigi Uriani, Marco Pagliari, Pierfrancesco Lupo e, in sala, Alan Vita, formano una squadra sorridente e motivata. Sorridente come lui.

Le parole di Alessandro Borghese sono state profetiche e azzeccate: «Paolo sorride sempre, è un cuoco felice». Per Paolo Paciaroni, reduce dai successi su TV8, è un ritorno a casa. Lasciò il suo ristorante a Tolentino circa 4 anni fa per nuove esperienze. Da San Cassiano Val Badia (Bz) fino al CastaDiva di Blevio (Co) come sous chef dell'amico e membro Euro-Toques Massimiliano Mandozzi, marchigiano anche lui, sotto la supervisione di Gennaro Esposito. Paciaroni prende coscienza della sua crescita e della maturità raggiunta.

Paolo Paciaroni (Il ritorno nelle Marche di Paolo Paciaroni Ora executive chef a Borgo Lanciano)
Paolo Paciaroni

Borgo Lanciano è un luogo ricco di magia e di storia. Due elementi che legano la sua creatività e la slegano dolcemente in ogni piatto. In suo supporto c’è la direzione artistica e logistica organizzativa di Stefano Pinto e Monica Margheritini. Una cucina che parte dalla terra, intesa come territorio e tradizione, attaccata ai prodotti e alla loro stagionalità.

Piatti sicuri ben definiti nell’aspetto, nei colori e nei sapori. Un tutt’uno con l’ambiente elegante caldo ma sobrio, quasi regale nella sua semplicità. Una Tartare di Manzarda marchigiana, fonduta e nocciole apre la serata del debutto. Apprezzata e spazzolata anche da chi non mangia carne cruda. L’Anatra arrostita al fumo, carciofi e uova pochet con la perfezione dell’uovo, il profumo del fumo e il carciofo ripieno conferma la sua serenità professionale. Un Risotto Carnaroli Riserva San Massimo, con nocciole, topinambur e burrata tocca l’apice della cena. La Terrina di maialino, funghi porcini, patate viola in due consistenze e pop corn della sua cotenna è un’esplosione di contrasti e sapori forti. Il dessert invita a giocare con una fialetta da dosare. È un Cake di carote, zabaione al Varnelli e namelaka al cioccolato al latte.

(Il ritorno nelle Marche di Paolo Paciaroni Ora executive chef a Borgo Lanciano)

Al termine, fra applausi e risate, Paciaroni invita tutti a visitare il Borgo per assaggiare il nuovo menu e per una sosta più lunga nella spa. Fra gli ospiti sorride la signora Vittorina Nori Zuffellato, proprietaria dell’intero Borgo che ha ristrutturato con amore, pazienza e passione fino a farlo diventare la meraviglia che è oggi. Una perla fra le splendide montagne e gli storici paesi di uno degli entroterra marchigiani più belli.

Per informazioni: www.borgolanciano.it

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Borgo Lanciano Paolo Paciaroni Marche ritorno cuoco CastaDiva Tv8 Alessandro Borghese

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®