Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 13 novembre 2019 | aggiornato alle 16:26| 61989 articoli in archivio
Rational
Pentole Agnelli
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI

Con 'Nnumari Cuttaia torna a casa
«Cuochi, custodi di saperi»

Con 'Nnumari Cuttaia torna a casa 
«Cuochi, custodi di saperi»
Con 'Nnumari Cuttaia torna a casa «Cuochi, custodi di saperi»
Pubblicato il 07 ottobre 2019 | 11:50

Il cuoco siciliano ha fatto centro con ‘Nnumari, iniziativa organizzata a Licata (Ag), la sua città, per sensibilizzare i colleghi e l’opinione pubblica sull’importanza del Mediterraneo come simbolo di una ripartenza.

Pino Cuttaia è il cuoco bistellato che da Licata (Ag) è emigrato in Piemonte per lavorare in fabbrica prima ed entrare nelle cucine dei grandi ristoranti, poi. In questi ci è entrato in punta di piedi, sbirciando i cuochi già affermati, rubando segreti, indicazioni, carpendo sapori e odori. Insomma, facendo quella gavetta che oggi viene snobbata dalle giovani leve.

Pino Cuttaia con i cuochi che hanno animato 'Nnumari (Pino Cuttaia, da Licata a Licata «Cuochi, custodi di saperi»)
Pino Cuttaia con i cuochi che hanno animato 'Nnumari

Poi, la possibilità di realizzare il suo sogno di aprire un ristorante suo, in patria, e nel 2000 ecco la nascita de La Madia dove Cuttaia decide di spostare le lancette del tempo indietro di anni per consentire ai suoi clienti di sedersi ai tavoli del ristorante e riscoprire le antiche tradizioni della cucina mediterranea.

Moreno Cedroni (Pino Cuttaia, da Licata a Licata «Cuochi, custodi di saperi»)
Moreno Cedroni

Per Cuttaia il Mediterraneo è simbolo di unione che, proprio grazie ai cuochi e alla cucina, è emblema di una ripartenza di cui tutti il mondo necessita. Culturale, economica, di valori, soprattutto all’insegna della condivisione e della sostenibilità ambientale.

Il Mediterraneo come simbolo di saperi che si intrecciano (Pino Cuttaia, da Licata a Licata «Cuochi, custodi di saperi»)
Il Mediterraneo come simbolo di saperi che si intrecciano

Da qui l’idea di ‘Nnumari, progetto che si è svolto nel corso dell’ultimo weekend a Licata dove cuochi e ricercatori (come Marcello Scalisi di Unimed) si sono riuniti per mettere sul tavolo problematiche urgenti ma, soprattutto, per trovare fondamenta solide dalle quali ripartire.

«Questo progetto - ha detto Cuttaia - appartiene ai cuochi perché sono loro i custodi dei saperi. ‘Nnumari vuole rappresentare un po’ il nostro passato e riportare in alto valori sui quali la civiltà mediterranea si è costruita nel tempo. Su tutti il concetto di condivisione e di saperi, di scambio di culture e di sapori che non possono che passare attraverso le cucine dei ristoranti. Abbiamo bisogno di tornare ad arricchire i nostri bagagli di informazioni, di usi e di costumi».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


cuoco chef nnumari mediterraneo cuochi licata sicilia agrigento la madia ristorante cuoco stellato cultura tradizione Pino cuttaia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).