Rational
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 12 novembre 2019 | aggiornato alle 07:11| 61960 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI

Foie gras bandito a New York
Fournier: «In Europa regole rigide»

Foie gras bandito a New York 
Fournier: «In Europa regole rigide»
Foie gras bandito a New York Fournier: «In Europa regole rigide»
Pubblicato il 04 novembre 2019 | 15:15

Il cuoco, ristorante Da Candida di Campione d’Italia, celebre proprio per il suo fegato d’oca, interviene sulla questione: «Viviamo in un mondo di animalisti, ma gli allevamenti Usa non sono in linea con le norme».

Il foie gras bandito a New York? Una “follia animalista”. Bernard Fournier, cuoco stella Michelin del ristorante Da Candida di Campione d’Italia (Co) e socio Euro-Toques, liquida così la decisione della città americana di mettere fuori legge, a partire dal 2022, una delle prelibatezze della cucina francese, apprezzata dai palati più raffinati in tutto il mondo.

Bernard Fournier (Foie gras bandito a New York Fournier: «In Europa regole rigide»)
Bernard Fournier

Troppo crudele il trattamento riservato ad anatre e oche per ingrassare a forza il loro fegato, rendendolo così più gustoso. Questa la motivazione che ha spinto la Grande Mela a fare un passo indietro sulla produzione e la vendita foie gras, allineandosi alle scelte fatte in passato da tanti altri Paesi, dove il divieto vige da tempo. «Questa notizia senz’altro fa rumore - ha detto Fournier, uno dei massimi interpreti del foie gras - perché viviamo in un mondo di animalisti. Il problema è che è più facile commentare le argomentazioni di un animalista piuttosto che concentrarsi sul concetto profondo della tematica».

E quale sarebbe, dunque, il nocciolo della questione? È lo stesso Fournier a spiegarlo: «Quando ho letto la notizia, ho deciso di farla girare denunciando le condizioni dell’allevamento di New York che si vedono nel filmato, per me questo non è in linea con le norme europee, dove la regolamentazione ora è molto severa, e quindi non va bene. Gli animalisti sono molto forti, ma certo, non si può prendere un’anatra sul lago di Lugano e ingozzarla, questo sì che è maltrattamento». Servono dunque allevamenti controllati, come tanti presenti in Europa: «Io mi fornisco solo dalla Franica - conclude Fournier - ma non perché sono francese ma perché i francesi si sono adattati alle normative europee».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


cuoco chef foie gras fegato oca anatra new york divieto produzione allevamenti cuoco chef la candida campione d italia Bernard Fournier

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).