Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 23 ottobre 2019 | aggiornato alle 04:14| 61593 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     PROFESSIONI     CUOCHI

Veyrat denuncia la Michelin
«Un’offesa togliermi la terza stella»

Veyrat denuncia la Michelin 
«Un’offesa togliermi la terza stella»
Veyrat denuncia la Michelin «Un’offesa togliermi la terza stella»
Pubblicato il 25 settembre 2019 | 10:31

Il cuoco francese quest’estate aveva chiesto di essere rimosso dalla Rossa dopo che la Guida aveva declassato da tre a due stelle il suo ristorante La Maison des Bois di Manigod. Ora, passa ai fatti.

Una polemica che vede come esponente un cuoco estroverso e non nuovo a trovate come questa, ma che si inserisce in un filone di controverse polemiche tra cuochi e Michelin che è partito ormai da diverso tempo. Ne è un’altra prova anche la vicenda di Sébastien Bras che aveva anch’esso rinunciato alle stelle.

Marc Veyrat (Veyrat denuncia la Michelin «Un’offesa togliermi la terza stella»)
Marc Veyrat

La novità però non sta solo nelle parole del francese, ma nei fatti perché Marc Veyrat ha mosso una reale denuncia alla Rossa spiegando che lui vuole «conoscere i motivi esatti del declassamento», un fatto che lo ha «disonorato». Veyrat rincara la dose e precisa che è un segno che considera, «peggio di una ferita. Anzi, un'offesa profonda. Per me è irreparabile».

Gwendal Poullennec, era intervenuto nella querelle a luglio, precisando: «Le stelle della guida non appartengono agli chef». Ma le motivazioni non sono bastate allo chef che ha anche accusato i commissari della Michelin di emettere giudizi mendaci se è vero che gli è stato contestato di aver servito prodotti non all'altezza di un ristorante di tale levatoura, come per esempio un semplice cheddar.

E ancora: Veyrat sostiene di non aver ricevuto le copie del conto degli ispettori che hanno visitato il suo locale e già nel mese di luglio 2019 ha chiesto di non figurare più nella guida. La denuncia è poi seguita al mancato accoglimento della richiesta da parte della Rossa, che già in passato ha più volte chiarito, attraverso le parole di Madame Dorland-Cauzel, membro del comitato esecutivo del gruppo, che non è prevista l'estromissione di una segnalazione, in quanto la Guida «non è fatta per i ristoratori ma per i clienti, la sua indipendenza risiede anche nell'attribuzione senza distinzioni dei riconoscimenti».

Il commento odierno della Guida - riportato da La Repubblica - è stato di comprensione rispetto alla «delusione del signor Veyrat del quale nessuno contesta il talento, anche se ci rammarichiamo per la sua irragionevole insistenza nell'accusare e comunicare in modo rumoroso. Vogliamo ricordare che il nostro primo dovere consiste nell'informare i consumatori e questo ci ha portato a rivedere le nostre indicazioni. Ora studieremo le sue domande con attenzione e risponderemo serenamente».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


cuoco chef guida michelin veyrat francia stella michelin ristorante denuncia polemica offesa

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).