Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 26 maggio 2022 | aggiornato alle 10:43 | 84949 articoli in archivio

Cuoco italiano trovato morto in Inghilterra: si indaga per omicidio

Si tratta di Carlo Giannini, 34enne originario di Mesagne, in provincia di Brindisi. Il suo corpo senza vita è stato rinvenuto in un parco di Sheffield, la città dove viveva

 
13 maggio 2022 | 16:53

Cuoco italiano trovato morto in Inghilterra: si indaga per omicidio

Si tratta di Carlo Giannini, 34enne originario di Mesagne, in provincia di Brindisi. Il suo corpo senza vita è stato rinvenuto in un parco di Sheffield, la città dove viveva

13 maggio 2022 | 16:53
 

Il corpo senza vita di Carlo Giannini, cuoco di 34 anni originario di Mesagne, in provincia di Brindisi, è stato trovato all'alba di ieri in un parco di Sheffield, città nel nord dell'Inghilterra. La South Yorkshire Police ha aperto un'indagine per omicidio, ma le cause del decesso, così come la dinamica di quanto accaduto risultano ancora completamente da ricostruire. 

Carlo Giannini Cuoco italiano trovato morto in Inghilterra: si indaga per omicidio

Carlo Giannini

Morto a Sheffield il cuoco Carlo Giannini 

Carlo Giannini aveva lasciato la sua città Mesagne, per cercare fortuna e fare esperienza nelle cucine del Nord Europa. Dopo aver lavorato in alcuni ristoranti, due anni fa aveva aperto una pizzeria in Germania. Da qualche mese si era trasferito a Sheffield, dove lavorava sempre come cuoco. 

Il ritrovamento e l'appello della Polizia 

Alle 5.05 di ieri alla centrale della Polizia è arrivata la chiamata di un cittadino che riferiva di aver trovato il corpo di un uomo mentre camminava a Manor Fields Park. Gli agenti stanno analizzando il luogo del ritrovamento per capire cosa sia accaduto, nel frattempo hanno però lanciato un appello: «Chiunque abbia informazioni che potrebbero aiutare le nostre indagini, che potrebbe aver visto o sentito attività sospette intorno al parco tra la scorsa notte (mercoledì 11 maggio) e questa mattina (12 maggio), o che potrebbe avere filmati delle telecamere a circuito chiuso che hanno catturato qualsiasi filmato utile, è pregato di contattarci».  

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali