ABBONAMENTI
 
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 03 dicembre 2020 | aggiornato alle 23:25| 70075 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia

I balneari insoddisfatti:
«Noi esclusi dal Cura Italia»

I balneari insoddisfatti:
«Noi esclusi dal Cura Italia»
I balneari insoddisfatti: «Noi esclusi dal Cura Italia»
Pubblicato il 18 marzo 2020 | 11:17

Antonio Capacchione, del Sindacato italiano dei balneari attacca il decreto emanato dal Governo denunciando una totale assenza di aiuti e attenzioni alla categoria che lui stesso rappresenta.

Fatta la legge trovato lo scontento. Il decreto Cura Italia emanato nei giorni scorsi dal Governo per sostenere le imprese e le famiglie italiane non ha per nulla soddisfatto la categoria dei Balneari, che ora promette di lottare severamente perché si rispettino i loro diritti.

Balneari sul piede di guerra - I balneari restano malati «Noi esclusi dal Cura Italia»
Balneari sul piede di guerra

A denunciare una mancata attenzione del Governo alla categoria è Antonio Capacchione, presidente del Sindacato italiano balneari (Sib) che aderisce a Fipe-Confocommercio. Questi ha definito «sconcertante» l’assenza di misure specifiche per il settore a cominciare dall’ormai storica questione Bolkestein (la direttiva europea che favorisce la libera circolazione dei servizi e l'abbattimento delle barriere tra i vari Paesi, impedendo ai gestori di stabilimenti balneari di rinnovare le scadenze con un accordo diretto pubblico-privato).

Capacchione prosegue ribadendo la gravità della situazione e rimarcando il fatto che i balneari non rientrino nella lista di aziende per le quali è prevista la sospensione fino al 31 maggio dei versamenti delle ritenute, contributi previdenziali e assistenziali.

Ciò che ha stizzito la categoria è dunque non solo una mancata attenzione al settore in questo specifico momento di emergenza, ma una trascuratezza che ormai si protrae da tempo. Secondo il leader del sindacato molto delle colpe del Governo sono da ricondurre al fatto che le istituzioni non capiscono che i balneari non lavorano solo nei tre mesi estivi, ma che anche durante le altre stagioni lavorano e si adoperano per fare in modo di arrivare preparati alla stagione clou.

In ultimo, negati anche i benefici sui canoni perché i balneari rientrano nella categoria “fabbricati costruiti per le speciali esigenze di un’attività commerciale”, mentre il decreto destina aiuti solo a “negozi e botteghe”. Capacchione promette un’intensa azione sindacale.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


sindacato sib balneari fipe confcommercio bolkestein decreto legge cura italia governo antonio capacchione

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®