Rotari
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 29 marzo 2020 | aggiornato alle 05:34| 64423 articoli in archivio
HOME     PROFESSIONI     PASTICCERI
di Lucio Tordini
Lucio Tordini
Lucio Tordini
di Lucio Tordini

Conpait si prepara a nuovi eventi,
show cooking e corsi di formazione

Conpait si prepara a nuovi eventi, 
show cooking e corsi di formazione
Conpait si prepara a nuovi eventi, show cooking e corsi di formazione
Pubblicato il 06 marzo 2016 | 15:34

Dopo il successo a Sigep, la Confederazione pasticceri italiani è pronta per nuovi progetti tra cui show cooking in tutta Italia, corsi di formazione professionale all’estero e il Campionato italiano pasticceria juniores

Un 2016 ricco di sfide quello di Conpait, la Confederazione pasticceri italiani presieduta da Federico Anzellotti (nella foto). Dopo il successo registrato a Sigep, il Salone internazionale gelateria, pasticceria e panificazione artigianali che si è svolto a Rimini a fine gennaio, sono tanti i progetti avviati: dall’attività di formazione professionale all’estero al Campionato italiano pasticceria juniores, fino al tour nei più importanti centri commerciali italiani per promuovere con show cooking e demo live il primo libro firmato Conpait. Per saperne di più abbiamo intervistato il presidente Anzellotti.

Federico Anzellotti

Il 2015 si è concluso da due mesi, e con l’appuntamento di Sigep non c’è stato quasi il tempo per fare un bilancio e riprendere fiato. Quali sono i traguardi più importanti che Conpait ha messo a segno nell’anno passato?
Sicuramente i traguardi importanti del 2015 sono stati Expo e l’avventura editoriale con il primo libro, “La dolce Italia - Un viaggio da gustare. Da Expo 2015 al futuro”, tutto a cura della Confederazione pasticceri italiani. Rappresentare la pasticceria italiana in una vetrina importante come quella di Expo ha consolidato la nostra posizione sul territorio nazionale come unica grande famiglia dei pasticceri italiani: racchiudere poi questa esperienza in un libro ha dimostrato che dietro ogni appuntamento importante c’è un progetto e gli appuntamenti non sono fini a loro stessi ma trampolini di lancio per altri progetti sempre più ambiziosi.
Il 2015 poi ha segnato anche una svolta a livello associazionistico: la creazione di Conpait Gelato e Conpait Design e la sinergia delle due più grandi associazioni nel mondo gastronomico (Fic e Conpait). Ciò significa rappresentare circa 40mila aziende associate, dare sicurezza alle aziende del settore ed essere ascoltati a livello istituzionale.
 
La fiera riminese vi ha visto protagonisti di una serie di eventi di prim’ordine: dai concorsi di pasticceria alla presentazione del primo libro a marchio Conpait. Che cosa ha significato e quali soddisfazioni vi ha portato l’esperienza di Sigep 2016?
Sigep è la nostra casa, è momento di incontri nazionali e internazionali, è la vetrina dove mostrare il lavoro dell’anno precedente e presentare i progetti di quello successivo. I concorsi sono sempre più di alto spessore e quelli internazionali vedono affermarsi sempre di più il nostro tricolore, sintomo di una pasticceria italiana che sta crescendo e si sta consolidando sullo scenario internazionale. Il libro non poteva non essere presentato nella nostra “casa” di Sigep: un traguardo emozionante, avvalorato dalla sua stesura in doppia lingua che ha aperto scenari significativi per l’associazione.

Federico Anzellotti

Quali tendenze sono emerse dagli ultimi concorsi di pasticceria? In che direzione sta andando il settore?
Gli ultimi concorsi hanno rispolverato la tradizione. Il bravo professionista è colui che è capace di evolverla senza stravolgerla. Uno dei concorsi più significativi, oltre al Campionato italiano pasticceria seniores, divenuto oramai istituzionale, è stato sicuramente quello dei lievitati e del gelato in abbinamento al caffè, ossia il Wake Up Coffee & Espresso Ice Cream. In questo concorso non abbiamo visto concorrenti mestieranti (cioè quelli che ormai hanno fatto dei concorsi un mestiere) ma abbiamo visto dei professionisti che vivono giornalmente la vita del laboratorio, che si confrontano quotidianamente con il cliente e che quindi conoscono perfettamente l’esigenza del cliente stesso, cercando di accontentarlo. Tutto questo è stato riportato all’interno della gara facendo esplodere la professionalità e la creazione che ogni professionista quotidianamente mette nel fare il suo lavoro. Credo che chi vive il laboratorio ogni giorno, affronti un concorso avendo davanti a sé uno dei giudici più esigenti: il cliente Italiano.

La formazione è un ambito che vi sta molto a cuore. A Sigep lei ha annunciato l’apertura di nuove sedi all’estero. Ci può raccontare di più?
Conpait sta guardando con lungimiranza al mondo internazionale, l’estero ha fame del “sapere” italiano, ma dobbiamo stare attenti, andando all’estero strutturati. Il nostro sapere è un patrimonio: va salvaguardato e tutelato, non dobbiamo svenderlo. Esso è forte se viene visto come un componente fondamentale ma non unico del brand Made in Italy, composto da altri due pilastri: tecnologia e materie prime. Solo uscendo con tutti e 3 i componenti si rafforza la nostra posizione all’estero sia nei mercati dei Paesi emergenti che in quelli che contano.
Nel 2016 toccheremo 12 Paesi aprendo in alcuni di loro nostre sedi formative dove ci sarà la possibilità di apprendere la cultura dolciaria italiana e di conoscere le nostre tecnologie e le nostre materie prime. Tutto ciò è fatto in sinergia anche con l’Ice (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane).



Altri progetti per il 2016?
Molteplici le iniziative e gli appuntamenti che vedono Conpait in prima linea sotto numerosi fronti. Si comincia con il progetto di internazionalizzazione grazie alla collaborazione con l’Ice quando, a settembre, nascerà la nuova sede Conpait a Zagabria. Un importante progetto di formazione che si esporta all’estero, che parte dalla capitale croata per poi toccare Norvegia, Slovenia, Grecia, Ungheria, Africa del Nord, Giappone, Arabia Saudita.
Il 2016 prevede il rafforzamento del core business con i corsi di 80 ore “A scuola di Pasticceria & Design”, dislocati nelle varie delegazioni nazionali, ai quali si uniscono i corsi di formazione per professionisti e i corsi nelle scuole alberghiere, sia per ragazzi che per professori.
I momenti formativi dedicati ai professionisti si svolgeranno contestualmente a veri e propri eventi di forte interesse per il settore, così da consentire ai partecipanti di arricchire ulteriormente le proprie competenze, entrando direttamente in contatto con aziende, esperti e appassionati. Il primo di questi momenti è il Campionato italiano pasticceria juniores, in programma a Pescara sabato 7 maggio, seguito, ad ottobre, dal “Conpait Big Event” in programma a Roma: appuntamento che la Conpait è orgogliosa di riproporre dopo il successo dello scorso anno ad Expo, il cui fil rouge è il Made in Italy e la sua diffusione all’estero.
La novità libraria “La dolce Italia - Un viaggio da gustare. Da Expo 2015 al futuro”, scortata dai professionisti che ne hanno realizzato le proposte dolciarie, ha l’occasione di incontrare il pubblico grazie ad una fitta agenda di appuntamenti pronta a portare Conpait in tour nei più importanti centri commerciali italiani, con show cooking, demo live e il concorso “Il golosone dell’anno”. Si tratta di una simpatica competition dedicata ai clienti delle pasticcerie e a quanti pasticcini/mignon/gelati saranno in grado di mangiare in un solo minuto. Premio per il vincitore, nella finale dal vivo in una delle piazze italiane, una quantità di cioccolato pari al suo peso.
Inoltre, le ricette prenderanno vita domenica 29 maggio durante il “Conpait Open Day”, (in concomitanza con la manifestazione “Cantine Aperte”), giorno in cui tutti i membri della Confederazione apriranno le porte delle proprie pasticcerie con dimostrazioni e degustazioni gratuite di ricette tratte dal libro. Occasione non solo per fare un giro gastronomico dolciario nella nostra Penisola, ma anche per acquistare il libro al prezzo speciale di 28 euro, solo quel giorno.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Conpait Confederazione pasticceri italiani Federico Anzellotti formazione professionale pasticceria concorso show cooking demo live Expo 2015 La dolce Italia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®
Edizioni Contatto Surl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES - Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). - © ®