Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 06 agosto 2020 | aggiornato alle 20:29| 67117 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     PROFESSIONI     PIZZAIOLI
di Gabriele Ancona
vicedirettore
Gabriele Ancona
Gabriele Ancona
di Gabriele Ancona

Da passione a professione
La pizza gourmet di Paolo Pannacci

Da passione a professione 
La pizza gourmet di Paolo Pannacci
Da passione a professione La pizza gourmet di Paolo Pannacci
Pubblicato il 07 novembre 2017 | 09:26

Diventato pizzaiolo da giovanissimo, quasi per caso, Pannacci si è perfezionato con il tempo e la determinazione. Tra i prodotti che predilige per le sue creazioni, il pomodoro della linea Cirio Alta Cucina.

Una carriera voluta, sofferta e conquistata con grinta. Ma non cercata, almeno all’inizio. Paolo Pannacci a 15 anni era un apprendista barman in un locale nel centro di Firenze. Dopo un paio di stagioni al banco bar, l’urgenza del momento lo catapulta a sostituire il pizzaiolo. Un’emergenza che va fronteggiata in ogni modo: il locale è affollato di turisti e la richiesta di pizze è esponenziale. Paolo regge il colpo e la pizza comincia a insinuarsi nel suo Dna.

(Da passione a professione La pizza gourmet di Paolo Pannacci)
Paolo Pannacci

Nel 1987, a 19 anni, sforna pizze nel ristorante pizzeria Lo Spela a Greve in Chianti (Fi). Autodidatta, si confeziona la professione a sua misura fino a raggiungere la consapevolezza che il futuro è proprio lì, nel cuore del Chianti. E il 1° gennaio 2000 - data più simbolica non si poteva trovare - Lo Spela diventa di Paolo Pannacci, pizzaiolo e imprenditore “millesimato”. Otto anni che filano lisci, ma poi la crisi economica morde le gambe un po’ a tutti. La reazione di Pannacci non si fa attendere.

«Il momento critico - racconta - mi ha spinto a guardarmi dentro. E ho capito che il tempo dell’autodidattica era arrivato al capolinea. Ho frequentato corsi di formazione e ho studiato con impegno per evolvere e riappropriarmi della mia professione. Nel locale e in laboratorio. La formula de Lo Spela andava rivoluzionata».

(Da passione a professione La pizza gourmet di Paolo Pannacci)

Il primo atto del nuovo corso ha inciso sull’orario di apertura: operativi solo la sera anche per intercettare una clientela meno frettolosa e più concentrata sul piatto. «È stata una corsa a ostacoli in salita - ricorda Paolo Pannacci - la clientela e i collaboratori non hanno compreso subito lo sforzo verso una ricerca diversa degli ingredienti per le farciture, verso il fresco, le lunghe lievitazioni e un servizio al tavolo non meccanico, ma consapevole». Lo ha invece capito benissimo la Guida Pizzerie d’Italia del Gambero Rosso, che nel 2013 premia Pannacci con “Tre Spicchi”, riconfermati anche nell’edizione 2018 per la Pizza a degustazione.

«Un riconoscimento - conferma Pannacci - che ha convinto anche i più rigidi, una svolta. Abbiamo incominciato a lavorare sul lievito madre, su Biga e idrolisi dell’amido utilizzando anche farine alternative come quella di canapa. Il biologico ha cominciato a entrare in laboratorio e la genuinità è stata il minimo comun denominatore in quanto sviluppa il valore oggettivo, nutrizionale di un prodotto. Certo, il gusto è fondamentale, ma soggettivo. Noi abbiamo scelto di andare davvero in profondità, perché alla nostra clientela vogliamo servire genuinità e valori nutrizionali conditi di gusto, non sapori apparenti».

(Da passione a professione La pizza gourmet di Paolo Pannacci)

Lo Spela dispone di circa 90 coperti e propone un menu pizza con 25 ricette, di cui una quindicina dell’antica tradizione. Protagonisti materie prime di stagione e pomodori che assicurano versatilità nelle prestazioni e una resa ottimale e costante per ogni elaborazione gastronomica.

«Mi sono orientato su Cirio Alta Cucina - ammette Pannacci - in particolare su I Pelati e I Datterini, ottimi prodotti dalla grande lavorabilità». In particolare, I Pelati, grandi, corposi e calibrati, assicurano un’ottima resa grazie alla ricca salsatura e all’elevato peso sgocciolato. I Datterini si mantengono alla vista intatti durante la cottura grazie alla buccia sottile. Se leggermente schiacciati, rilasciano il succo che si addensa a fuoco alto in una salsa legata e gustosa. «Pomodori selezionati, caratterizzati da grande versatilità e da un consolidato valore tecnico», puntualizza.

(Da passione a professione La pizza gourmet di Paolo Pannacci)

La pizza per Paolo Pannacci rappresenta una dimensione esistenziale, un’opportunità di condivisione di tradizione e ricerca. Un contenitore di competenze che vanno divulgate per favorire una cultura partecipata della pizza. Con questi obiettivi, insieme agli amici pizzaioli Massimo Giovannini, Graziano Monogrammi e Giovanni Santarpia, ha fondato a inizio 2017 Pizza & Peace. «È un’associazione - spiega - che vuole diffondere la ricchezza del patrimonio alimentare inteso come unione di conoscenze e filosofie di vita per una comunione di valori tra popoli che si basa su pace, amicizia, educazione e rispetto».

(Da passione a professione La pizza gourmet di Paolo Pannacci)

Per informazioni:
www.lospela.it
cirioaltacucina.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Paolo Pannacci Lo Spela Greve in Chianti ristorante pizzeria pizza pomodoro Cirio Alta Cucina datterini pelati

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®