Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 03 agosto 2020 | aggiornato alle 19:36| 67054 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Molino Quaglia
HOME     PROFESSIONI     PIZZAIOLI

#pizzaUnesco, sostegno anche dall’Africa
L'obiettivo 2 milioni di firme è vicino

#pizzaUnesco, sostegno anche dall’Africa 
L'obiettivo 2 milioni di firme è vicino
#pizzaUnesco, sostegno anche dall’Africa L'obiettivo 2 milioni di firme è vicino
Pubblicato il 14 settembre 2017 | 10:59

Otto Paesi africani tramite i loro ambasciatori in Italia hanno firmato la petizione per sostenere la candidatura dell’arte dei pizzaiuoli napoletani a patrimonio Unesco. Ora sono 1,7 milioni le sottoscrizioni effettuate

Anche l’Africa sostiene la candidatura dell’Arte dei pizzaiuoli napoletani a patrimonio Unesco. La firma alla petizione è arrivata dai rappresentanti in Italia di Guinea Equatoriale, Burundi, Mozambico, Algeria, Zimbabwe, Sud Africa, Congo Brazzaville, Benin portando così a 90 i Paesi nel mondo che hanno fatto lo stesso per un totale di 1,7 milioni di sottoscrizioni.

#pizzaUnesco, sostegno anche dall’Africa  L'obiettivo 2 milioni di firme è vicino

«L’Arte dei pizzaiuoli napoletani - ha detto il promotore dell’iniziativa #pizzaUnesco Alfonso Pecoraro Scanio - è una candidatura alternativa alla globalizzazione, al cibo delle multinazionali e allo sradicamento delle radici culturali delle tradizioni artigianali locali. L'adesione degli ambasciatori africani è un segnale importante perché ci ricorda il valore universale che quest'antica arte ha, non solo per noi italiani, ma per i popoli di tutto il mondo. La pizza non è solo la pietanza più diffusa nel pianeta ma è il cibo dell'amicizia. Ringrazio ancora il ministero degli Affari Esteri per la decisa azione diplomatica, il Decano e tutti gli ambasciatori africani che hanno inteso sostenere la petizione». «Confido che il ministero delle Politiche Agricole - ha aggiunto il presidente della Fondazione UniVerde - possa garantire ora l'espletamento di tutti gli adempimenti tecnici fondamentali per la valutazione positiva della candidatura».

Intanto stato rilanciato il traguardo di 2 milioni di adesioni da 100 Paesi da raggiungere entro novembre, durante la seconda Settimana della Cucina italiana nel mondo. «Come ministero degli Affari Esteri - ha detto Vincenzo De Luca, direttore generale per la promozione del sistema Paese al Maeci - ci stiamo impegnando a promuovere la candidatura in tutto il mondo. Molte nostre sedi continuano a svolgere iniziative di sostegno all'arte dei pizzaiuoli napoletani come Patrimonio dell'Unesco. Si tratta della storia e della cultura che questa tradizione porta con sé, di mantenere vivo il rapporto tra la vera pizza napoletana e il luogo della sua origine, Napoli. Alla seconda Settimana della Cucina italiana nel mondo, dopo il successo della scorsa edizione, ripeteremo il focus su #pizzaUnesco con tante iniziative».
 
«L’arte dei pizzaiuoli napoletani non è solo una tradizione italiana ma è un patrimonio di tutto il mondo - conferma S.E. Albert Tshiseleka Felha - lavoreremo affinché in Congo, e in tutta l’Africa, la pratica della preparazione della pizza napoletana possa diventare una cultura comune, anche con l'apertura di pizzerie davvero popolari. Ringrazio Alfonso Pecoraro Scanio per avermi presentato la petizione #pizzaUnesco. È un'iniziativa che, come corpo diplomatico, ha la nostra piena adesione e sicuramente a Seoul ci sarà un forte sostegno dei paesi africani a questa candidatura».

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


pizzaUnesco pizza Unesco pizzaiolo Africa Napoli candidatura petizione firma Alfonso Pecoraro Scanio

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®