Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 24 settembre 2022 | aggiornato alle 18:11| 88075 articoli in archivio

Eleganza, discrezione e umiltà: l'accoglienza di Mariella Organi alla Madonnina del Pescatore

La manager del ristorante di Senigallia è stata inserita da Les Grandes Table du Monde nel programma Femmes en vue, che racconta storie di donne di successo nella ristorazione

 
17 agosto 2022 | 16:54

Eleganza, discrezione e umiltà: l'accoglienza di Mariella Organi alla Madonnina del Pescatore

La manager del ristorante di Senigallia è stata inserita da Les Grandes Table du Monde nel programma Femmes en vue, che racconta storie di donne di successo nella ristorazione

17 agosto 2022 | 16:54
 

Da sessantotto anni, l'associazione Les Grandes Tables du Monde riunisce i migliori ristoranti del mondo fin dalla nascita nel 1954. 

Oggi riunisce 178 ristoranti in 23 Paesi intorno a valori comuni e a criteri di ammissione rigorosi, garanzia di esclusività: l'eccellenza in ogni aspetto della cucina, un invito a sperimentare la generosità dei ristoranti membri e il loro eccezionale senso di accoglienza, offrire luoghi unici, spesso leggendari con un passato prestigioso.

L'associazione ha inaugurato un programma di promozione delle donne la cui storia è testimone di successo nel mondo della ristoriazione. Si chiama Femmes en vue e tra le donne prese ad esempio c'è anche Mariella Organi, maître e manager della Madonnina del Pescatore, ristorante due stelle Michelin di Senigallia. 

Mariella Organi  Eleganza, discrezione e umiltà: l'accoglienza di Mariella Organi alla Madonnina del Pescatore

Mariella Organi

In sala alla Madonnina c'è Mariella Organi 

Mariella Organi è il volto dell'accoglienza della Madonnina, oltre a essere moglie dello chef Moreno Cedroni. Insieme hanno costruito, a partire dal 1991, il successo del loro ristorante, raggiungendo nel 2006 la seconda stella Michelin

Le parole chiave sono poche, ma fondamentali: discrezione, eleganza, umiltà e un approccio quasi filosofico al mestiere. «Per un manager, il risultato da ricercare ogni giorno è vedere i componenti del team crescere. Se alla fine del servizio tutti hanno il sorriso sulle labbra, vuol dire che abbiamo vinto!», ha raccontato a Les Grandes Tables du Monde. 

DolceVita

Attenta per natura 

Mariella, dicevamo, ha varcato per la prima volta la soglia della Madonnina nel novembre 1991 e da allora non l'ha mai lasciata. «Sono piuttosto attenta per natura e credo che questa sia una caratteristica essenziale non solo per accogliere adeguatamente i nostri ospiti, ma anche per garantire la qualità complessiva della loro esperienza - ha aggiunto - Il mio desiderio originario di proteggere e preservare i beni culturali si applica in un certo senso anche alla ristorazione. Un ristorante per me è un luogo di condivisione culturale: si incontrano persone che conoscono i prodotti, altri il modo di coltivarli, altri ancora il modo di farli scoprire al maggior numero di persone e anche chi viene a scoprire tutte queste connessioni...». 

I principi chiave 

Ma quali sono i principi chiave della sala della Madonnina? «Impegno. Sono un grande sostenitore della routine e della coerenza perché non puoi improvvisare tutto il tempo - ha raccontato sempre a Les Grandes Tables du Monde - Devi essere davvero persistente e risoluta. E devi dare l'esempio: non puoi imparare questo mestiere solo dai libri di testo... Una delle specificità del nostro mondo è la nostra esposizione a una forte carica emotiva: assorbiamo le emozioni dei nostri ospiti e colleghi perché lavoriamo nella sala da pranzo, devi essere molto intuitivo e sensibile verso gli altri. Impariamo a costruire una sorta di scudo contro tutte queste emozioni esterne che assumiamo, in modo da non essere esposti inutilmente. E non è necessario essere estroversi per fare questo lavoro. Io stesso sono piuttosto timida e sensibile per natura, ma sono anche molto curiosa». 

 

 

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Hotel - Fiera Bolzano 2022


Hotel - Fiera Bolzano 2022