Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
domenica 08 dicembre 2019 | aggiornato alle 17:45| 62459 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Rotari
di Giulia Marruccelli
Giulia Marruccelli
Giulia Marruccelli
di Giulia Marruccelli

In cucina, dimenticare per ricordare
La lectio magistralis di Gianni Mura

In cucina, dimenticare per ricordare 
La lectio magistralis di Gianni Mura
In cucina, dimenticare per ricordare La lectio magistralis di Gianni Mura
Pubblicato il 20 giugno 2019 | 11:33

Sono perle di saggezza quelle che ogni anno il Master della Cucina Italiana, corso di alta formazione in cucina giunto alla 7° edizione, raccoglie e infila nella sua preziosa collana.

Sono le Lectiones magistrales tenute da testimoni di grande spessore del mondo enogastronomico, quest'anno dal giornalista e scrittore Gianni Mura, classe 1945, punto di riferimento della stampa di settore, dal titolo “Dimenticare per ricordare. La cucina: un messaggio antico che ha radici nel passato”.

Alla cerimonia di chiusura del Master della Cucina Italiana (In cucina, dimenticare per ricordare La lectio magistralis di Gianni Mura)
Alla cerimonia di chiusura del Master della Cucina Italiana

L'occasione è stata la cerimonia di chiusura del Master della Cucina Italiana, venerdì 14 giugno, al Centro Formazione Esac di Creazzo (Vi), intenso percorso durante il quale 16 allievi hanno incontrato i migliori esperti di enogastronomia, quotati pasticceri e grandi chef italiani, tra i quali i tristellati Massimiliano Alajmo, Enrico Crippa, Giovanni Santini, Bobo Cerea ma anche Nicola Portinari, Pino Cuttaia, Fabio Pisani, Anthony Genovese, Alessandro Dal Degan… solo per citarne alcuni.

“Dimenticare per ricordare”, dicevamo, un titolo che Gianni Mura spiega così: «La cucina affonda le sue radici nel passato e potrà avere un buon futuro se sa vivere nel presente». Vuol dire che non dobbiamo ignorare il passato, ma anzi dobbiamo attingervi contaminandolo con del nostro per creare il nuovo.

Gianni Mura (In cucina, dimenticare per ricordare La lectio magistralis di Gianni Mura)
Gianni Mura

Una lezione che ha colto gli stati generali dell'enogastronomia italiana: a cominciare dalla parola “cuoco”, una parola di cui chi lo fa di mestiere preferisce chiamarsi “chef”, termine che non ha femminile, no anzi sì, è “cheffa”: «L'ho letto su un menu di un ristorante di Firenze», sottolinea ironicamente il giornalista - che poi in Italia le cuoche sono 43, un quarto del totale mondiale, 169».

«Fare il cuoco - continua Mura - è un mestiere faticoso che richiede sacrifici ma dà anche appagamento, perché la più grande soddisfazione di un cuoco è la soddisfazione del cliente».

Allievi e ospiti alla lectio magistralis (In cucina, dimenticare per ricordare La lectio magistralis di Gianni Mura)
Allievi e ospiti alla lectio magistralis

Mura non crede al genio incompreso, piuttosto «credo che circolino molti clienti ignoranti, nel senso etimologico della parola, quelli che allo sciampagnino preferiscono il prosecchino, quelli che spremono il limone sulla frittura, ammosciandola».

Poi il ricordo del Maestro Gualtiero Marchesi non sul Raviolo aperto o sul suo Risotto oro e zafferano, ma sul pranzo dei bolliti misti offerto alla critica in occasione dell'assegnazione della terza stella. Giusto per dire che era sì un amante della musica classica, ma apprezzava anche quella popolare. E sapeva anche stupire il Maestro (positivamente? negativamente?) con l'affermazione secondo la quale: «Per gustare davvero i miei piatti non bisogna andare oltre l’acqua».

I relatori della lectio magristralis (In cucina, dimenticare per ricordare La lectio magistralis di Gianni Mura)
I relatori della lectio magristralis

Geniale la chiosa della lectio magistralis sui sensi in cucina: «Ai canonici 5 sensi - conclude Gianni Mura - dobbiamo aggiungere il sesto senso, l'intuizione, e il buon senso, quello che che ci fa stare con i piedi per terra ma non ci impedisce di sognare». Al termine il momento più atteso, la cerimonia di consegna del Bilancio della competenze agli allievi che hanno frequentato il master, pronti ora per vivere la sfida più importante: confrontarsi con le più grandi “brigate di cucina” italiane in un tirocinio di 4 mesi che per molti ex-colleghi delle edizioni precedenti è stato un vero e proprio trampolino di lancio nell’alta cucina.

Per informazioni: www.mastercucinaitaliana.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Creazzo Master della Cucina Italiana lectio magistralis Gianni Mura Massimiliano Alajmo scuola alberghiero

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).