ABBONAMENTI
Rotari
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 04 marzo 2021 | aggiornato alle 20:42| 72780 articoli in archivio

Colon irritabile, il relax aiuta
Attenzione al cibo ma poche rinunce

Colon irritabile, il relax aiuta 
Attenzione al cibo ma poche rinunce
Colon irritabile, il relax aiuta Attenzione al cibo ma poche rinunce
Pubblicato il 16 luglio 2018 | 12:44

Il colon irritabile non va in vacanza e rischia di compromettere le ferie estive. Chi ne soffre rinuncia a tanti piaceri ma gli esperti consigliano di non farlo e di concedersi qualche sfizio.

Dolori, meteorismo, diarrea, stitichezza e altri sintomi fastidiosi non devono precludere svaghi e relax come spiega Federica Furfaro, gastroenterologa di Humanitas in un articolo pubblicato su Humanitasalute che qui riportiamo integralmente.

(Colon irritabile, relax un toccasana Attenzione al cibo ma poche rinunce)


Secondo una un’indagine dell’International Foundation for Functional Gastrointestinal Disorders, succede a due pazienti su tre. Per la paura di trovarsi alle prese con dolori addominali, meteorismo, diarrea o stitichezza mentre si è fuori casa, chi soffre della sindrome del colon irritabile spesso dice no ad amici e parenti. A farne le spese quindi sono soprattutto le attività del tempo libero, con una conseguente compromissione parziale delle attività dedicate alla socializzazione e al divertimento. Per definizione quelle in cui ci si rilassa.

Per molti poi sono proprio le ferie a saltare: gli esperti della fondazione hanno intervistato mille pazienti per un ulteriore approfondimento scoprendo che il 23% ha cancellato una vacanza e il 58% ha rinunciato almeno una volta a viaggiare nell’ultimo anno per colpa dei sintomi provocati dalla sindrome dell’intestino irritabile.

Per molti pazienti la sindrome del colon irritabile porta da una qualità di vita pessima. I timori dei pazienti sono però comprensibili: l’incertezza che deriva dal non sapere se si presenteranno i sintomi, se ci sarà bisogno di correre in bagno all’improvviso o la paura di dover sopportare dolori e fastidi in vacanza, fa venir voglia di non muovere un passo da casa. Il colon irritabile costringe ad assentarsi anche dal lavoro, ma in generale la percentuale di chi rinuncia a fare il proprio dovere è minore e la reazione psicologica più forte. Quando invece bisogna decidere se salire su un treno o un aereo, la paura prende il sopravvento e tanti preferiscono stare a casa.

A moltissimi pazienti che soffrono della sindrome di colon irritabile le vacanze fanno bene: allontanarsi per un po’ dalle fonti quotidiane di stress, che spesso peggiorano i sintomi, per tanti è un vero toccasana e tutte le precauzioni si rivelano eccessive. Per viaggiare tranquilli però è possibile seguire una serie di consigli utili: preferire i viaggi in auto per fare soste quando serve, magari organizzando il viaggio così da sapere le distanze fra un luogo dov’è possibile trovare un bagno e l’altro.

Se si sceglie l’aereo, arrivare in aeroporto con il dovuto anticipo e sul volo chiedere posti di corridoio e vicini alle toilette: evitare cibi che possono peggiorare i sintomi (come alcol, caffeina, cibi fritti, troppo speziati o ricchi di grassi). Portare sempre con sé i farmaci prescritti, se in terapia, o le prescrizioni mediche o i documenti che potrebbero essere necessari per acquistare i farmaci, oltre a un contatto con il proprio medico, più per star sereni che per una reale necessità.

Avere sempre con sé un piccolo “kit di sopravvivenza” con un po’ di carta igienica di scorta e un cambio di abiti. Nel kit è opportuno inserire antidolorifici, fermenti lattici, un antidiarroico o farmaci contro la stitichezza perché spesso questa aumenta durenti i viaggi per la modifica delle proprie abitudini e magari un antibiotico consigliato dal medico, per intervenire in caso di un aggravamento o fastidi molto pronunciati.

© Riproduzione riservata


“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


salute health benessere iat italiaatavola colon diarrea medicina Humanitas mal di pancia vacanze ferie Federica Furfaro medico

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®