Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
venerdì 03 luglio 2020 | aggiornato alle 18:56| 66544 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Sonno interrotto? Nemico del buonumore
Meglio dormire poche ore ma di seguito!

Sonno interrotto? Nemico del buonumore 
Meglio dormire poche ore ma di seguito!
Sonno interrotto? Nemico del buonumore Meglio dormire poche ore ma di seguito!
Pubblicato il 22 novembre 2015 | 12:08

Il sonno interrotto è nemico del buonumore e della salute, influisce infatti sullo stato psico-fisico compromettendo memoria e concentrazione. Secondo gli esperti è preferibile dormire poche ore ma ininterrotte

Continuare a svegliarsi durante la notte impedisce all’organismo di entrare nella fase del cosiddetto sonno “a onde lente”, l’unico che permette al corpo di recuperare le energie. È preferibile allora dormire meno ore, piuttosto che avere un sonno interrotto, compromettente per il buonumore e debilitante per l’apparato psico-fisico. Ne parla Vincenzo Tullo, neurologo e responsabile dell'ambulatorio sulle cefalee di Humanitas Lab, di cui riportaimo il commento, tratto per intero da Humanitasalute.it.




Meglio poche ore di sonno che dormire “a singhiozzo”. Il sonno interrotto, infatti, sarebbe nemico del buonumore. A dirlo una ricerca della Johns Hopkins University di Baltimora (Stati Uniti) pubblicata sulla rivista scientifica Sleep.

La ricerca è stata condotta su 62 persone, maschi e femmine, divisi in tre gruppi. Ogni gruppo ha dormito per tre notti consecutive a particolari condizioni: per il primo il sonno veniva interrotto diverse volte a notte; il secondo gruppo è andato a letto più tardi; il terzo, infine, ha potuto godere di un sonno illimitato.

Con un questionario, compilato prima di andare a letto, è stato poi valutato l’umore dei partecipanti. Quelli dei primi due gruppi avevano un umore simile, piuttosto “nero”, con poche emozioni positive. Ma questo solo nella prima notte: dalla seconda quelli che erano andati a letto più tardi erano più di buonumore rispetto ai primi. Dal momento che le emozioni negative si equivalevano ancora, dicono i ricercatori, il sonno interrotto condizionava solo gli stati d’animo positivi, come l’empatia e la cordialità.

Umore “nero” per chi ha un sonno interrotto
Per monitorare la qualità del sonno gli scienziati si sono serviti di un esame chiamato “polisonnografia”. Così hanno potuto osservare alcune funzioni fisiologiche e cerebrali mentre i partecipanti alla ricerca dormivano. È emerso che quelli costretti a svegliarsi e riaddormentarsi non beneficiavano del cosiddetto sonno “a onde lente”, necessario per poter riposarsi adeguatamente.

«Il sonno è veramente ristoratore solo se è completo», dice il dottor Vincenzo Tullo, specialista neurologo e responsabile dell’ambulatorio sulle cefalee di Humanitas Lab. «Solo dormendo 7-8 ore continuate possiamo sfruttare tutte le fasi del sonno che si ripetono più volte a cicli di 90-100 minuti. E tra queste proprio quella del sonno “a onde lente” è quella che dà il massimo dei benefici», spiega lo specialista.

Il sonno ha ricadute sul benessere generale
Le differenze tra chi andava a letto tardi e chi dormiva male persistevano anche nell’ultima notte e quindi, concludono gli scienziati, è possibile pensare a una sorta di effetto cumulativo del sonno interrotto sulla salute. Perciò, sebbene lo studio sia stato condotto su un gruppo di persone in salute, le conclusioni potrebbero essere estese anche a chi soffre d’insonnia cronica. Un aspetto, quest’ultimo, che necessita però di ulteriori approfondimenti.

Gli effetti di un sonno “a singhiozzo”, così come i benefici di un sonno sano, interessano tutto l’organismo non solo l’umore. «Un buon sonno è garanzia del benessere generale. Il nostro organismo è “costruito” sull’alternanza sonno/veglia e sono i ritmi circadiani a regolare questa alternanza. Chi li rispetta permette ai ritmi circadiani di regolarizzare al meglio tutte le funzioni biologiche: da quelle endocrine a quelle metaboliche da quelle del sistema immunitario a quella cardiaca».

Cosa succede se il sonno è irregolare?
«Si producono squilibri ormonali che si ripercuotono sul nostro stato di salute. Per esempio aumenta il livello di cortisolo che comporta perdita di memoria e di concentrazione, oltre all’aumento di peso, e diminuisce l’ormone della crescita, con un conseguente stato di affaticamento generale sia fisico che psichico», conclude il dottor Tullo.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


insonnia sonno buonumore memoria concentrazione dormire salite Humanitas

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®