Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 14 luglio 2020 | aggiornato alle 10:55| 66703 articoli in archivio
Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

La proteina C-reattiva nel sangue
Un indice importante di infiammazione

La proteina C-reattiva nel sangue 
Un indice importante di infiammazione
La proteina C-reattiva nel sangue Un indice importante di infiammazione
Pubblicato il 04 settembre 2017 | 14:18

Una marcata presenza nel sangue periferico di questa particolare proteina prodotta dal fegato può indicare l'eventuale presenza di un'infiammazione nell'organismo. Ecco perché è importante fare il test

Quando il nostro organismo riceve uno stimolo, può reagire con un'infiammazione, a volte ben visibile, in altri casi invece impercettibile. Per carpirne la presenza, è possibilie effettuare alcuni test, ricercando l'eventuale presenza della proteina C-reattiva nel sangue periferico: rappresenta infatti un indice importante di infiammazione. Una particolare analisi di questa proteina è riportato di seguito, tratto da un articolo di Humanitasalute, con l'intervento di Carlo Selmi, responsabile di Reumatologia e immunologia clinica in Humanitas, a un'intervista del Corriere della Sera.

La proteina C-reattiva nel sangue Un indice importante di infiammazione


La proteina C-reattiva
La proteina C-reattiva (Pcr) è prodotta dal fegato e la si trova nel sangue periferico. La sua immissione nel circolo sanguigno avviene in risposta a processi infiammatori e dunque i suoi livelli nel sangue aumentano in maniera significativa se è in corso un’infiammazione. È considerata una delle “proteine della fase acuta”, come per esempio la Ves, ovvero la velocità di sedimentazione dei globuli rossi.

Laddove si sospetti un’infiammazione o la contrazione di un’infezione è possibile, con un semplice esame del sangue, verificare i livelli della proteina C-reattiva nel sangue. I livelli della proteina C-reattiva consentono di confermare o escludere la presenza di un’infiammazione, ma non possono indicare dove questa sia collocata. Se l’esame si rivela positivo, l’infiammazione potrebbe essere dovuta a diverse patologie (tumori, tubercolosi, malattie infiammatorie croniche intestinali, polmonite pneumococcica, lupu eritematoso sistemico, artrite reumatoide) e occorre collocare il risultato del test nel quadro del sospetto diagnostico.

A cosa serve il test?
Se la causa dell’infiammazione è nota, come una malattia autoimmune caratterizzata da infiammazione cronica, misurare la proteina C-reattiva potrebbe essere utile per valutare la fase di riacutizzazione o di quiete della patologia, verificando se la terapia stia funzionando in maniera adeguata o meno e dunque ridefinirla, se necessario. Il test può essere di aiuto anche per capire se il paziente che ha contratto un’infezione sta guarendo. In media, i valori di riferimento della Pcr sono inferiori a 5-10 mg/l, ma possono essere espressi anche come mg/dl, con limiti pertanto di 10 volte inferiori (0,5-1).

Occorre sottolineare però che alcune malattie infiammatorie, anche in fase di attività, non presentano elevati livelli della Pcr e che la dimensione del rialzo non è necessariamente legata alla severità dell’infiammazione, se non nel tempo. Alti livelli della proteina C-reattiva inoltre, possono registrarsi anche durante la gravidanza, nelle donne che assumono contraccettivi o che sono sottoposte a terapia ormonale sostitutiva.

In ambito cardiologico
In ambito cardiologico invece, può essere utile il test per la proteina C-reattiva ad alta sensibilità, un esame capace di individuare anche le minime variazioni della proteina, e che può essere utile nella valutazione del rischio cardiovascolare. L’arterosclerosi, per esempio, ovvero la formazione di placche sulle pareti arteriose che può condurre a eventi cardiovascolari avversi, come un attacco cardiaco, è legata alla presenza di un’infiammazione, rilevabile grazie alla Pcr. Questo test in genere si esegue insieme ad altri esami, in grado di valutare i fattori di rischio per patologie cardiovascolari, come colesterolo e trigliceridi.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


sangue proteina C reattiva proteina infiammazione test indice salute Carlo Selmi Humanitas

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®