Rational
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 16 novembre 2019 | aggiornato alle 22:46| 62052 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Otto ore davanti al pc
Possibili rischi per gli occhi

Otto ore davanti al pc 
Possibili rischi per gli occhi
Otto ore davanti al pc Possibili rischi per gli occhi
Pubblicato il 29 giugno 2019 | 12:00

Dopo tutta la giornata lavorativa passata a fissare il monitor e un’altra buona parte del tempo a fissare smartphone e tablet personali, molte persone sviluppano la sindrome da visione al computer.

Ma di cosa si tratta? L’abitudine a fissare uno schermo costantemente mette a dura prova i nostri occhi e in alcuni casi può portare a sviluppare una vera e propria sindrome, chiamata sindrome da visione al computer (Cvs) che combina sintomi visivi, neurologici e motori e che con intensità diverse riguarda tra il 70 e il 90% delle persone che passano molto tempo davanti a uno schermo, spesso inconsapevoli di soffrirne. Ne ha parlato Paolo Vinciguerra, oculista di Humanitas, in un articolo di Humanitasalute, che riportiamo di seguito.

Staccare lo sguardo dal pc ogni 20 minuti aiuta la vista (Otto ore davanti al pc I possibili rischi per gli occhi)
Staccare lo sguardo dal pc ogni 20 minuti aiuta la vista


Si va da sintomi di tipo visivo e neurologico e problemi all’apparato muscolo-scheletrico dovuti alle posizioni assunte per troppo tempo. Fra i sintomi più comuni c’è il bruciore agli occhi, l’affaticamento della vista, il mal di testa e i dolori al collo dovuti alla posizione della testa per fissare il monitor. I sintomi possono essere del tutto passeggeri e andar via non appena ci si rilassa e ci si allontana dal monitor.

Quando si osserva a lungo uno schermo infatti si chiudono gli occhi con minore frequenza. In condizioni normali li apriamo e chiudiamo tra le 17 e le 20 volte al minuto, mentre quando lavoriamo al computer passiamo a 12-15 volte, creando un sovraccarico per la vista. I primi studi sugli effetti dei dispositivi elettronici sulla visione umana risalgono a più di 65 anni fa. Nella CVS i sintomi che riguardano gli occhi sono i più frequenti: visione sdoppiata od offuscata, bruciore, prurito, rossore del bulbo oculare e secchezza. Si presentano di solito dopo due o tre ore di lavoro e in molti casi condizionano la resa di chi ne soffre, con un calo della concentrazione unita a sensazioni di ansia e disagio.

Oltre a una predisposizione, se per esempio si hanno particolari difetti di vista, ci possono essere molte cause per questi sintomi:
  • La luce emessa dagli schermi ha una forte componente blu, poco naturale e affaticante per la vista.
  • Monitor con scarsa risoluzione e caratteri che non hanno contorni ben definiti.
  • Una minore frequenza nella chiusura delle palpebre può contribuire al senso di secchezza e affaticamento e in alcune persone rende più probabile l’arrossamento. Per quanto fastidiosa, la CVS non crea danni nel lungo periodo, ma può sicuramente facilitare l’insorgenza di altre patologie, come la sindrome dell’occhio secco.

Per dare un po’ di tregua agli occhi, ecco alcuni possibili rimedi:
  • Ogni 20 minuti circa può essere utile osservare qualcosa a una decina di metri di distanza per almeno 20 secondi.
  • Anche l’utilizzo di uno schermo ad alta definizione può rendere meno faticosa la lettura a video, grazie ai caratteri più definiti e al maggiore contrasto. Il monitor poi dovrebbe essere tenuto a una distanza di 50 o 70 centimetri dagli occhi, con il suo bordo superiore alla stessa altezza degli occhi, in modo da tenere la testa lievemente inclinata verso il basso.
  • La luminosità dello schermo deve essere di poco superiore a quella dell’ambiente circostante, e l’ambiente di lavoro dovrebbe essere non troppo luminoso e privo di riflessi che confondono la vista, obbligando gli occhi a fare sforzi maggiori.
  • Esistono anche software che possono rendere più gialla la luce emessa dai monitor.
  • Infine, per migliorare la postura, il consiglio è di tenere spalle e testa all’indietro mentre si usa lo smartphone, avvicinando il suo schermo alla faccia e non viceversa: comporta un piccolo sforzo in più per le braccia, ma per la salute il vantaggio sarà tangibile.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


salute health benessere oculista paolo vinciguerra Otto ore pc computer possibili rischi occhi humanitas humanitasalute vista lavoro

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).