Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 21 ottobre 2019 | aggiornato alle 07:23| 61545 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     SALUTE     STILE DI VITA

Monitorare la pelle
aiuta a prevenire i tumori

Monitorare la pelle 
aiuta a prevenire i tumori
Monitorare la pelle aiuta a prevenire i tumori
Pubblicato il 07 settembre 2019 | 12:03

Lesioni, nei o altri punti critici in cui la nostra cute si arrossa o gonfia sono segnali attraverso cui la nostra pelle comunica per darci informazioni fondamentali a prevenire patologie di diverso tipo, anche i tumori.

Ecco perché molto importante tenere sempre sotto osservazione l’intera superficie della propria cute. Non si tratta di un’operazione facile: in termini di prevenzione, oggi la tecnologia, può fare molto. Come? Attraverso uno strumento digitale chiamato videodermatoscopio è possibile monitorare la pelle in modo semplice, rapido e sicuro e prevenire la loro degenerazione in melanoma, il tumore maligno più aggressivo della pelle. Ne ha parlato Rosa Maria Strangi, dermatologa e venerologa in Humanitas Medical Care in un articolo apparso su Humanitasalute, che vi riportiamo di seguito.

il controllo dei nei andrebbe fatto una volta l'anno (Monitorare la pelle aiuta a prevenire i tumori)
Il controllo dei nei andrebbe fatto una volta l'anno



La diagnosi dermatologica può avvenire attraverso due tecniche che sfruttano la tecnologia: la dermatoscopia e la videodermatoscopia. La dermatoscopia è una tecnica non invasiva molto importante per la diagnosi precoce dei tumori cutanei, perché permette di valutare la disposizione del pigmento all’interno dell’epidermide e del derma. Per effettuarla serve un dermatoscopio, ossia una lente che ingrandisce fino a cento volte la lesione cutanea. Questa viene illuminata da una luce polarizzata, che permette l’osservazione delle caratteristiche morfologiche e strutturali della stessa, altrimenti non apprezzabili a occhio nudo. Oltre ai nei e alle forme pre-tumorali e tumorali, con il dermatoscopio vengono viste anche le lesioni non tumorali assolutamente benigne. Questa tecnica consente, quindi, di identificare i nei a rischio, in modo che possano essere asportati prima che si trasformino in melanomi.

La videodermatoscopia è invece l’evoluzione della dermatoscopia. Attraverso un sistema wireless, essa ci permette di trasferire i fotogrammi e le immagini digitali ad altissima risoluzione, acquisiti con il videodermatoscopio, sia in macro facendo una panoramica delle varie aree del corpo, sia di una zona ristretta dove si hanno, per esempio, cinque-sei nei, che vengono marcati con delle frecce. Tutto quello che viene fotografato è quindi archiviato in modo che, a ogni controllo, si possano confrontare le nuove immagini con quelle di riferimento. La videodermatoscopia può essere utilizzata anche nella tricoscopia, cioè nell’analisi del capello, per diagnosticare delle particolari patologie del cuoio capelluto oppure delle forme di alopecia areata o delle carenze particolari.

Oltre al melanoma, un tumore maligno che può insorgere su cute integra e che può generare metastasi, esistono altre forme tumorali cutanee che hanno un’incidenza del 90%. Si tratta dei carcinomi basocellulari e di quelli spinocellulari.
Questi due tipi di tumore cutaneo difficilmente determinano metastasi: il carcinoma basocellulare che è stato asportato chirurgicamente potrebbe avere delle recidive a distanza di tempo, mentre lo spinocellulare, che è più invasivo, potrebbe andare a colpire la parte del sistema linfonodale. Per questo motivo, quando esso viene asportato, occorre fare un’ecografia dei linfonodi più vicini alla lesione.

Avere una pelle particolarmente chiara, occhi azzurri, capelli rossi o biondi in generale aumenta la percentuale di rischio di ammalarsi dei tumori della pelle. E’ importante partire dalla mappatura dei nei, che dovranno essere monitorati regolarmente oltre i 50 anni. Tutte le forme tumorali si sviluppano nelle zone in cui c’è stata un’ustione, anche se in passato. Una particolare attenzione dovrà essere infine riposta da coloro che già hanno sviluppato un nevo displastico, cioè con delle cellule atipiche, poiché vi è la possibilità di  svilupparne degli altri.

salute health benessere Rosa Maria Strangi dermatologa venerologa Humanitas Medical Care Humanitasalute tumore pelle monitorare melanoma prevenire dermatoscopia

RESTA SEMPRE AGGIORNATO! Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp - Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram - Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).