Sofidel Papernet
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 08 luglio 2020 | aggiornato alle 06:49| 66594 articoli in archivio
Allegrini
Ros Forniture Alberghiere
HOME     SALUTE     STILE DI VITA
di Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
Federico Biffignandi
di Federico Biffignandi

Si riaccendono le cucine di casa
Ai fornelli con figli, bisticci ed eros

Si riaccendono le cucine di casa 
Ai fornelli con figli, bisticci ed eros
Si riaccendono le cucine di casa Ai fornelli con figli, bisticci ed eros
Pubblicato il 12 marzo 2020 | 09:46

La quarantena obbliga a restare in famiglia e ad ingegnarsi su come far passare il tempo in modo costruttivo. Occasione per riscoprire il cucinare di una volta e trasmetterlo a figli, nipoti, partner.

Certo, il bello di passare un po’ di tempo insieme. Certo, il fascino di trascorrere del tempo in famiglia. D’accordo, il ritrovare il piacere di uno scorrere lento della giornata. Ma è altrettanto vero che, senza voler essere troppo cinici, questa “vacanza forzata” a causa del coronavirus mette a dura prova anche la fantasia e la pazienza delle famiglie. Soprattutto quelle con bambini con i genitori che (finalmente) sono costretti a vestire i panni di mamma e papà e trovare spunti per non far “smattare” i piccoletti. Gli studenti, almeno per quello che riguarda la Lombardia, sono a casa dal 24 febbraio e resteranno in casa fino al 3 aprile (minimo) per un totale di 40 giorni precisi precisi.

Si riaccendono le cucine di casa Ai fornelli con figli, bisticci ed eros
In quarantena cucinare è un ottimo passatempo

Il nemico principale da combattere in questi giorni è, senza dubbio, lo smartphone: se già la dipendenza in una situazione di normalità è ai limiti della decenza, il fatto di non avere nulla da fare alza ancor di più il rischio di buttare le giornate nello schermo blu. Eppure, succede in molte famiglie qualcosa di magico: i più piccoli escono dalla dimensione 4.0 se le proposte dei genitori sono il più “antico” possibile. Le vie di mezzo come una partita a carte, leggere un libro, guardare un film, sono valide ma rischiano di non conquistare. E allora, l’idea: cuciniamo.

L’atto sacro del cucinare e del servire un piatto resta un’attività capace sempre di affascinare. Lo dicono i social con i numerosi post di genitori che, più o meno goffamente, compaiono come insegnanti di cucina dei propri figli. Figli che, immancabilmente, appaiono con le mani in pasta divertiti dall’aspetto ludico e dal creare qualcosa di nuovo con le proprie mani (insieme a quelle di mamma e papà).

L’istinto primordiale dell’essere umano emerge in tutta la sua forma, il bisogno di mangiare passa attraverso il piacere di cucinare e il divertimento virtuale passa in secondo piano rispetto al toccare con mano la farina, l’acqua, un uovo. Superato? Neanche per sogno.

“Vieni che cuciniamo insieme” è il messaggio più bello che un genitore possa dare al proprio figlio. Fa bene anche al genitore stesso che, sicuramente, rivivrà dentro sé stesso l’emozione di aver imparato a cucinare probabilmente insieme alla propria mamma. E poi, in tempi di smart working, una pausa per controllare che gli albumi siano montati, che il forno abbia raggiunto la temperatura o che il figli di turno abbia finito di tirare la pasta vale più di ogni altra chiacchierata col collega alla macchinetta del caffè- Del resto è il tempo in cui il nostro orologio si è fermato ed è stato ribaltato indietro costringendoci a ritrovare certe tradizioni.

Ma fino al 2020 in ogni caso ci siamo arrivati e allora in cucina non vediamo più solo le mamme, ma anche i papà. I rischi qui aumentano perché le principali liti domestiche rischiano di nascere ai fornelli. “Cucino io” “No, cucino io” è la contesa che nasce se sia mamma che papà hanno la passione della cucina. Si prova spesso a “cucinare insieme”, ma i fornelli sono il regno di uno solo e i bisticci nascono come niente. Attenzione.

Ma l’occasione di insegnare a cucinare a qualcuno può avvenire anche tra adulti. La moglie che insegna al marito, il marito che insegna alla moglie in uno scambio d’amore che sicuramente - in questo caso - rafforza la coppia. Del resto, non dimentichiamo, l’atto di cucinare così come quello di mangiare ha un qualcosa di afrodisiaco che non può sfuggire soprattutto di questi tempi. Pronte le scommesse su quanti nati sotto il segno del Sagittario o Capricorno vedranno la luce a dicembre.

In ultimo, l’aspetto salutare. Messo apposto il buon umore con una torta preparata a 4, 8, 12 mani c’è da considerare anche la salute. La sedentarietà forzata e il rischio di incappare nella fame da noia possono portare a metter su qualche chilo di troppo che, lo sappiamo ormai bene, può compromettere la nostra salute. Per intenderci, salviamoci dal coronavirus, ma non incappiamo in altre patologie. Italia a Tavola, per ovviare anche a questo problema, mette a disposizione sul proprio quotidiano online due ricette al giorno: una nella sezione ricette per i cuochi più esperti che vogliono emulare magari qualche noto chef; una che invece troverete nella sezione notizie che è stata pensata apposta per questo periodo di quarantena con ingredienti facili da manovrare e salutari. Sbizzarritevi, divertitevi e - se vi va - mandateci la vostra foto in cucina all’indirizzo redazione@italiaatavola.net.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


salute health benessere cucina cucinare cibo figli genitori mamma papa nonno pasta uova lattetorta

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®