Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 18 settembre 2021 | aggiornato alle 09:00 | 77928 articoli in archivio

Piedimonte, un pizzaiolo a Sanremo: «Sogno di servire Fiorello»

Il messinese d'adozione curerà le pizze a Casa Sanremo proponendo uno speciale impasto con grani antichi di Sicilia. Con lui il pasticcere siciliano Giuseppe Arena

di Federico Biffignandi
01 marzo 2021 | 17:33

Piedimonte, un pizzaiolo a Sanremo: «Sogno di servire Fiorello»

Il messinese d'adozione curerà le pizze a Casa Sanremo proponendo uno speciale impasto con grani antichi di Sicilia. Con lui il pasticcere siciliano Giuseppe Arena

di Federico Biffignandi
01 marzo 2021 | 17:33

Il sipario sul Festival di Sanremo si sta alzando e con lui anche la tensione, l’emozione, l’adrenalina e la voce dei cantanti, dei presentatori e di tutti gli ospiti che il “padrone di casa” Amadeus ha voluto per questa edizione fortemente condizionata dal Covid.

Ma Sanremo non è solo musica, è anche la vetrina del made in Italy che non può non essere identificata anche - qualche volta soprattutto - nella cucina. I sapori italiani e gli “artisti” che li esalteranno si ritrovano come ogni anno a Casa Sanremo, il luogo più “cool” dopo il palco dell’Ariston dove si ritrovano cantanti, autori, vip, personaggi che animano ogni edizione.

Enzo Piedimonte - Piedimonte, un pizzaiolo a Sanremo «Sogno di servire Fiorello»

Enzo Piedimonte

La pizza di Piedimonte per i cantanti
Italia vuol dire cibo e cibo italiano vuol dire pizza. Quest’anno la “regina” sarà interpretata da uno dei suoi esponenti più apprezzati, il napoletano (messinese d’adozione) Enzo Piedimonte che sullo Stretto, a Rodia, prepara le pizze nel suo locale La Scala.

«Preparerò le pizze con grani antichi siciliani firmati da Molino Riggi - spiega in esclusiva a Italia a Tavola il pizzaiolo - unendoli alla farina “0” napoletana per unire le due culture che mi hanno formato. Oltre alla classica Margherita proporrò anche altre 5 pizze che rientreranno nel “menu pizza” pensato per Casa Sanremo: tra queste una con la crema di zucca e una con una crema di pomodori secchi».

Piedimonte, raggiunto telefonicamente mentre sta raggiungendo in treno la Riviera, rivela che le pizze saranno servite a pranzo (dalle 12.30 alle 14) e a cena (17-30-21). «Serviremo pizze agli ospiti - prosegue - e ci esibiremo in alcuni show-cooking che saranno organizzati nel rispetto di tutte le restrizioni Covid».

Piedimonte ha anche un piccolo sogno nel cassetto: «A chi vorrei servire la mia pizza? A Fiorello, così assaggia il nostro impasto». Sicuramente, semmai si avvererà il desiderio l’eclettico artista - da buon siciliano - apprezzerà.

I dolci di Giuseppe Arena
Ma Piedimonte non sarà il solo a portare la Sicilia a Sanremo perché anche i dolci avranno il sapore isolano. Sarà infatti il pasticcere Giuseppe Arena, membro del Conpait, a preparare i dolci che saranno contraddistinti da agrumi e frutta fresca.

Menù porterà le materie prime
Per un buon piatto, una buona pizza o un buon dolce serve un’ottima materia prima. In questo senso Menù, azienda di Medolla leader nella produzione di specialità alimentari destinate alla ristorazione professionale, è stata selezionata come official supplier di Casa Sanremo. «Siamo molto entusiasti di partecipare a quello che, anno dopo anno, si conferma essere fra gli appuntamenti televisivi nazionali più attesi dagli Italiani - afferma Federico Masella, responsabile marketing Italia di Menù - poter portare le eccellenze gastronomiche del nostro Paese a Casa Sanremo, al fianco della più importante kermesse musicale italiana, ci rende orgogliosi del lavoro che svolgiamo con dedizione e passione ogni giorno».

Menù sarà partner ufficiale - Piedimonte, un pizzaiolo a Sanremo «Sogno di servire Fiorello»
Menù sarà partner ufficiale

Fra i prodotti Menù scelti dagli organizzatori figurano specialità certificate quali il “Pomodoro pelato San Marzano dell’Agro Sarnese nocerino Dop” o la “Grancrema di Pecorino Dop”, ricette tipiche regionali come i “Friarielli”, ovvero le cime di rapa cucinate seguendo l'antica ricetta campana, e molte altre referenze top di gamma come i “Peperoni interi alla Brace” lavorati dal fresco, il “Pesto ai Pistacchi”, il “Pesto di Nocciole Bio”.

Cracco firma un menu d'asporto per la finale
Sanremo tuttavia non è solo a Sanremo, ma tocca i cuori di tutti gli italiani in ogni angolo del Paese. Ecco perché in occasione della finale del Festival di Sanremo, Villa Terzaghi proporrà la Sanremo Juke-Box Gourmet, una proposta di menù in formato box (box per minimo due persone al prezzo di 80€) prenotabile sul sito di Maestro Martino con ritiro sabato 6 marzo dalle 11.00 alle 19.00 o domenica 7 marzo dalle 09.00 alle 13.00 presso Villa Terzaghi in via S. Giovanni 41 a Robecco sul Naviglio (Mi).

La scuola di cucina promossa dall’Associazione Maestro Martino presieduta dallo chef Carlo Cracco, propone una Cucina d’Autore fondata sull’esaltazione dei prodotti d’eccellenza della filiera agroalimentare del territorio e del Made in Italy, attraverso un laboratorio esperienziale dalla grande valenza didattica, promozionale e di valorizzazione, sia a livello culturale che economico.

La scuola di cucina - Piedimonte, un pizzaiolo a Sanremo «Sogno di servire Fiorello»
La scuola di cucina

Le brigate di promettenti giovani allievi della gastronomia italiana, insieme ai loro mentori, cuochi di fama nazionale e internazionale, interpreteranno i sapori del territorio locale proponendo un menù tutto all’insegna della musica italiana, pensato appositamente in occasione del Festival di Sanremo.

All’interno della SANREMO JUKE-BOX GOURMET:

“CHIAMAMI ANCORA AMORE”
Aperitivo: cocktail Amortentia accompagnato dalle chips di panettone, spinaci, barbabietola, zafferano e pepe nero.

“L'ESSENZIALE”
Antipasto: uovo soffice su vellutata di lattuga, olive taggiasche e crostini di pane.

“CANZONE PER TE”
Primo: gnocchi di patate con salsa al Grana Padano DOP, asparagi verdi cotti a bassa temperatura e polvere di pomodoro.

“OCCIDENTALI'S KARMA”
Secondo: filetto di maiale del Parco del Ticino cotto a bassa temperatura con purè di mele Granny Smith e verdurine di stagione alla senape.

"FAI RUMORE"
Dolce: Mousse vegana al cioccolato fondente con inserto di pera, limone e miele su frolla vegana con farina di mais e semi.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali