Sofidel Papernet
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 08 luglio 2020 | aggiornato alle 16:58| 66610 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Indicazione d’origine sui manufatti locali
La richiesta del Parlamento europeo

Indicazione d’origine sui manufatti locali 
La richiesta del Parlamento europeo
Indicazione d’origine sui manufatti locali La richiesta del Parlamento europeo
Pubblicato il 07 ottobre 2015 | 09:44

Il Parlamento Ue chiede alla Commissione europea di proporre una legislazione per estendere il regime Ue di protezione delle indicazioni geografiche (Ig) e includere anche i beni prodotti localmente e quelli artigianali

Nella risoluzione non vincolante che sarà posta in votazione il prossimo martedì 13 ottobre, i deputati chiedono che il regime Ue di protezione dell'indicazione geografica (Ig) sia esteso dai prodotti agricoli ai beni prodotti localmente e a quelli artigianali incentrati su conoscenze tradizionali. Ciò sosterrebbe lo sviluppo economico locale, rilancerebbe il turismo, rafforzerebbe la fiducia dei consumatori e contribuirebbe a preservare il patrimonio culturale e il know-how tradizionale.



Allo stato attuale, a livello Ue, una protezione comune dell’indicazione geografica è prevista per i prodotti agricoli con una determinata provenienza geografica caratterizzati da specifiche qualità o realizzati secondo metodi tradizionali. Al momento, a livello Ue non è prevista una protezione comune delle indicazioni geografiche per i prodotti non agricoli. Tuttavia, 15 Stati membri hanno una legislazione nazionale specifica in materia di protezione delle Ig per i prodotti non agricoli con un conseguente divario di protezione negli Stati membri.
 
«Accolgo con favore l'ampio sostegno del Parlamento - ha affermato la relatrice Virginie Rozière - all'appello per una migliore protezione del know-how locale. Estendere la protezione delle indicazioni geografiche a livello europeo sarebbe utile non solo per i consumatori, ma anche per il turismo, la cultura, l'occupazione e il commercio. Spetta alla Commissione europea occuparsi del caso, e mi auguro che presenti al più presto la sua proposta, già nell'ambito della strategia di mercato interno della Commissione prevista entro quest'autunno».
 
La risoluzione è stata adottata 608 voti favorevoli, 43 voti contrari e 43 astensioni. La risoluzione chiede alla Commissione di proporre una legislazione per estendere il regime Ue di protezione delle indicazioni geografiche (Ig) e includere anche i beni prodotti localmente e quelli artigianali, come il cristallo di Boemia e il tartan scozzese, o per l'Italia il marmo di Carrara, le ceramiche di Faenza e quelle di Vietri sul Mare o i gioielli tradizionali di Torre del Greco. I deputati sottolineano come il legame tra il prodotto ed il luogo di produzione sia essenziale al fine di individuare il know-how specifico e definire la qualità, l’autenticità e le caratteristiche del prodotto.



Secondo i deputati, tale sistema a livello europeo di protezione delle Ig potrebbe avere un notevole potenziale economico specialmente per le piccole e medie imprese e le regioni dell’Ue. Consentirebbe inoltre all’Ue di avere una protezione analoga per tali prodotti al di fuori dell’Ue, nel quadro di negoziati commerciali internazionali.
 
Questo sistema fornirebbe ai consumatori informazioni affidabili sul luogo e sule modalità di produzione e li aiuterebbe a compiere scelte più consapevoli, eliminando la confusione causata da nomi o descrizioni fuorvianti. Per i deputati, tale sistema contribuirebbe altresì alla lotta alla contraffazione, all'uso fraudolento di nomi di origine geografica e ad altre pratiche sleali.

Il Parlamento chiede che i produttori, le loro associazioni e le camere di commercio siano autorizzati a richiedere la registrazione di protezione dell'indicazione geografica. Secondo i deputati, il meccanismo di registrazione dei prodotti dovrebbe essere il "più efficiente, semplice, utile e accessibile" e il sistema dovrebbe mantenere al minimo i costi e la burocrazia per le imprese.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Indicazione origine Parlamento Europa artigianato turismo

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®