ABBONAMENTI
 
Castel Firmian
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
mercoledì 23 settembre 2020 | aggiornato alle 20:56 | 67927 articoli in archivio
Rational
Molino Quaglia
di Roberto Vitali
Roberto Vitali
Roberto Vitali
di Roberto Vitali

Un ministero del Turismo
per un’Italia più ricca

Un ministero del Turismo 
per un’Italia più ricca
Un ministero del Turismo per un’Italia più ricca
Pubblicato il 19 aprile 2018 | 10:37

Per il rilancio dell'Italia, il futuro Governo deve necessariamente mettere in atto la riforma del turismo, di cui si parla da anni ma che è ancora ferma. Riformare un ministero del Turismo sembra il passo più efficace.

Una parola che è stata poco pronunciata dai nostri politici, prima e dopo le ultime elezioni, è stata “turismo”. Io sono tra coloro che stanno predicando da anni, almeno 30, che l’Italia deve puntare tutto sul turismo come prima fonte per il Pil.
Purtroppo non tutti si sono accorti della sua importanza strategica, per non dire del suo ruolo fondamentale per l’economia, il lavoro, la crescita e lo sviluppo del Sistema-Paese.

(Un ministero del Turismo per un’Italia più ricca)

Si pensi che nell’ultima legislatura, la parola turismo è apparsa solo 10 volte negli emendamenti e sovente in provvedimenti per così dire “laterali”, legati per esempio ai Beni culturali con i quali il turismo non a caso condivide lo stesso Ministero. È così spiegata la lunga e mortificante situazione di stallo e di regresso nelle politiche italiane del turismo (complici l’abolizione del Ministero e la riforma del Titolo V della Costituzione che ha trasferito le competenze alle Regioni).

Nessuno può più contestare o tralasciare che sul turismo si giochi la vera scommessa della rinascita italiana, che dal turismo occorra necessariamente ricominciare per invertire la rotta e risalire la china.

È dunque sul turismo che bisogna lavorare, dandogli giusta centralità e priorità politica, costruendo le condizioni normative, di legge, fiscali, operative, formative, perché il turismo possa crescere e decollare. E ancora, risorse umane, scuole di formazione, stimolo all’industria culturale, comunicazione, spinta al turismo scolastico, sociale, sportivo e giovanile. Ecco la non più rinviabile “rivoluzione” del settore, che non può prescindere da un coordinamento politico e istituzionale, un coordinamento che passa necessariamente anche dal ritorno ad un ministero del Turismo.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo Governo Beni culturarli Ministero ministero del Turismo ministro Pil Italia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

01/02/2019 12:23:57
1) "Cecità"
Italia & friends Comunica "Cecita'" di Riccardo Rescio C'è chi osserva che il turismo è una risorsa su cui investire, in termini di professionalità, competenze e organizzazione e chi invece è convinto di vedere che tutto ciò che si doveva fare, sia stato fatto, tutto ciò che si doveva conoscere, sia diffusamente conosciuto e tutto ciò che si sarebbe dovuto comunicare sia stato comunicato. Questi ultimi sono convinti che la Penisola delle Meraviglie sia talmente conosciuta, in Italia e nel resto del mondo, che non siano più necessari ulteriori impegni per promuoverla, visto che addirittura facciamo convegni sull' "Over Turismo", con fior, fiore di esperti, grandi Guru Nazionali del settore, che pontificato ricette miracolose sul come poterlo arginare, contenere i flussi. Un assurdo paradosso, visto che non siamo, pur avendone le prerogative, fra i Paesi più visitati al mondo. Forse dovremmo domandarci come mai la Coca Cola, uno fra i Brand più conosciuti al mondo, continui a investire in comunicazione, chissa se qualcuno potrebbe farci notare, che il Brand di una nazione non è dissimile da qualsiasi altro, quindi per incrementare o mantenere le posizioni acquisite, l'unica risorsa è la sua continua, costante e rinnovata pubblicizzazione. Riccardo Rescio #comunichiamoalmondolitalia #italiaefriends
Riccardo Rescio Italia & friends


ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®