Allegrini
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 13 luglio 2020 | aggiornato alle 10:21| 66680 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI
di Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
Renato Andreolassi
di Renato Andreolassi

Nuove piste ciclabili in Lombardia
Sempre più biciclette, sempre meno auto

Nuove piste ciclabili in Lombardia 
Sempre più biciclette, sempre meno auto
Nuove piste ciclabili in Lombardia Sempre più biciclette, sempre meno auto
Pubblicato il 23 luglio 2018 | 11:24

Sempre più biciclette, sempre meno auto, è lo slogan lanciato da due assessori regionali lombardi, Cattaneo e De Corato, convinti che con più piste ciclabili ci sarà più aria pulita e una riduzione degli incidenti.

A Milano, i responsabili dell'Ambiente e della sicurezza hanno presentato il bando per l'assegnazione di quasi tre milioni di euro ai comuni per la progettazione, la realizzazione e la messa in sicurezza delle piste ciclabili.

(Nuove piste ciclabili in Lombardia Sempre più biciclette, sempre meno auto)

«Se il 5% degli automobilisti nei centri urbani della Lombardia - ha detto l'assessore Raffaele Cattaneo  - abbandonasse l'auto per la bici avremmo in termini percentuali una riduzione del Pm10 - le famigerate polveri sottili - del 4% a Milano, del 30% a Cremona e del 100% a Sondrio, per non dire del sensibile calo del Co2 e del Nox».

Ma non solo, la Lombardia punta anche ad aumentare la sicurezza dei ciclisti visto che gli appassionati delle due ruote soprattutto a livello turistico e amatoriale sono in sensibile aumento in particolare nelle località di villeggiatura e nei centri cittadini.

In Lombardia i ciclisti deceduti in seguito a incidenti stradali sono stati 42 nel 2010, nel 2016 sono saliti a 46 di cui il 65% ultrasessantenni. Un miliardo il costo sociale - dati sempre regionali - degli incidenti accaduti ai pedalatori. Da ciò derivano le nuove azioni che si possono sintetizzare nella creazione di percorsi ciclabili e pedonali protetti, attraversamenti semaforizzati con sovrapassi e sottopassi e la messa in sicurezza con speciali protezioni delle ciclo piste esistenti.

Insomma il tutto per incrementare la mobilità sostenibile pulita e rispettosa dell'ambiente. La famosa "mobilità dolce", che impone anche una domanda: chi provvede poi alla manutenzione e alla pulizia di queste opere? Troppe volte infatti, dopo  altisonanti inaugurazioni e squilli di trombe, i nastri d'asfalto vengono abbandonati a se stessi, all'incuria per non dire di peggio con buche e erbe infestanti a farne da padrone.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism iat italiaatavola ambiente sicurezza inquinamento bicicletta Raffaele Cattaneo pista ciclabile emissione automobilista ciclista Lombardia

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®