Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 16 settembre 2019 | aggiornato alle 00:13| 60912 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI
di Sergio Cotti
Sergio Cotti
Sergio Cotti
di Sergio Cotti

Asti, il Palio si fa in due
Al via un mese di eventi

Asti, il Palio si fa in due 
Al via un mese di eventi
Asti, il Palio si fa in due Al via un mese di eventi
Pubblicato il 02 settembre 2019 | 14:42

Assegnati per la prima volta due drappi, in occasione del 1900° anniversario del martirio di San Secondo. Vincono Cattedrale e, nella gara dei Comuni, Baldicheri. In piazza 10mila spettatori.

Per la città di Asti, designata prima capitale d’Italia (poi scavalcata da Torino), è una tradizione che si rinnova dal 1200: più antico di quello di Siena, il Palio è insieme la storia, il costume, la passione del capoluogo piemontese, 76mila abitanti in tutto, che proprio con il Palio, domenica 1 settembre, ha inaugurato un mese di settembre ricco di iniziative. Il prossimo fine settimana toccherà al Festival delle Sagre, poi alla 53ª edizione della Douja d’Or; due eventi che trasformeranno Asti nella capitale enogastronomica d’Italia dal 6 al 15 settembre.

Cattedrale e Baldicheri sono i vincitori del Palio 2019 (Asti, il Palio si fa in due Al via un mese di eventi)
Cattedrale e Baldicheri sono i vincitori del Palio 2019

Quello passato è stato invece il fine settimana del Palio, il primo (in forma sperimentale) con due gare e due vincitori, quello dei borghi cittadini e quello dei Comuni. Una soluzione voluta dal sindaco, Maurizio Rasero, per celebrare il 1900° anniversario del martirio di San Secondo, patrono della citt, che però ha suscitato non poche polemiche tra i partecipanti dei 7 Comuni della provincia (Montechiaro, Moncalvo, Nizza Monferrato, Baldichieri, Canelli, Castell’Alfero e San Damiano), che si sono sentiti un po' esclusi dal Palio "che conta".

Sbandieratori davanti alla chiesa di San Secondo (Asti, il Palio si fa in due Al via un mese di eventi)
Sbandieratori davanti alla chiesa di San Secondo

Mugugni a parte, anche quest’anno l’iniziativa è riuscita a coinvolgere migliaia di astigiani, che con il Palio, un po’ come accade a Siena, convivono durante tutto l’anno, anche se è nei giorni immediatamente precedenti la gara, che la città si trasforma, tra bandiere, gonfaloni e iniziative di preparazione.

Gli stendardi del Rione Cattedrale, vincitore del Palio dopo 42 anni (Asti, il Palio si fa in due Al via un mese di eventi)
Gli stendardi del Rione Cattedrale, vincitore del Palio dopo 42 anni

«È una festa unica nel suo genere - ha detto il sindaco - indispensabile per questo territorio, al punto che non riuscirei a immaginare questa città senza il Palio. Per alcuni è solo una corsa di cavalli, in realtà è molto di più: è una rappresentazione storica con più di 1.300 figuranti in costume, è la festa di un popolo che in questi giorni cerca di trasmettere le nostre tradizioni alle future generazioni, e la festa di una città intera che in questi giorni si trasforma in ogni suo borgo».

Un evento, il Palio di Asti, che porta in città migliaia di turisti: «E i risultati si vedono - dice ancora il sindaco - Alberghi pieni, ristoranti che lavorano, bar che assumono in questi giorni aiutanti in più perché hanno un giro d’affari diverso. Asti è una città che vive, che si muove e questo evento è importante anche dal punto di vista sociale».

turismo tourism Maurizio Rasero palio asti cattedrale san secondo Montechiaro Moncalvo Nizza Monferrato Baldichieri Canelli Castell Alfredo San Damiano douja d or festival delle sagre

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160
& Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato a tutti i mezzi del network: la rivista mensile per la ristorazione Italia a Tavola, la rivista in versione digitale per un pubblico più vasto, le diverse newsletter Italia a Tavola settimanale rivolte ad un pubblico di esperti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza su tutti i principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch)