Sofidel Papernet
Ros Forniture Alberghiere
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 07 luglio 2020 | aggiornato alle 07:58| 66574 articoli in archivio
Allegrini
Molino Quaglia
HOME     TURISMO     TENDENZE e SERVIZI

Federalberghi Terme: Le saune
possono riaprire in sicurezza

Federalberghi Terme: Le saune 
possono riaprire in sicurezza
Federalberghi Terme: Le saune possono riaprire in sicurezza
Pubblicato il 25 giugno 2020 | 13:13

La Federazione ha inviato al Comitato tecnico scientifico alcune proposte per la riapertura. Il livello di rischio nelle saune è basso poiché l’ambiente caldo secco è sfavorevole alla diffusione del virus.

Con i numeri dei contagi in continuo calo, ma sempre tenendo conto degli accorgimenti necessari per il contenimento del virus e per evitare il ritorno di una nuova epidemia, Federalberghi Terme ha elaborato una serie di proposte per l’utilizzo sicuro delle saune aperte al pubblico, la cui fruizione collettiva è attualmente inibita. Il documento, redatto insieme ad altri soggetti interessati quali Aquardens, Asmana, QC Terme Spas and Resorts, Cascade Sand in Taufers, ITV Resort & Spa e Aisa-Associazione Italiana Saune & Aufguss, è stato inviato all’attenzione del Comitato tecnico scientifico per l’emergenza Covid-19, con l’auspicio che possa rappresentare un contributo utile alla revisione delle linee guida in vigore.

Federalberghi Terme: Le saune possono riaprire in sicurezza

«Ripartire dal benessere e considerare essenziale la fruizione di alcuni presidi salutari anche integrati nelle strutture ricettive è un segnale forte per la ripresa», ha commentato il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca. «Una volta assicurato il massimo rispetto delle regole e una volta garantiti i criteri di prevenzione contro la diffusione di qualsiasi contagio, si potrà avviare un percorso verso la normalità».

La situazione di emergenza sanitaria insorta a causa del diffondersi del Covid-19 in Italia ha richiesto l’adozione di misure di contenimento estremamente rigide e di forte impatto sul tessuto produttivo. I dati della Protezione civile mostrano tuttavia che ad oggi la situazione si sta finalmente normalizzando, tanto da consentire la riapertura di quasi tutte le attività, purché nel rispetto delle disposte misure di sicurezza. Sulla base della situazione epidemiologica corrente è ragionevole pensare, così come confermato dai pareri richiesti all’Istituto Zooprofilattico delle Venezie e al Centro Studi Termali Veneto Pietro d’Abano (quest’ultimo già coinvolto anche nella stesura dei protocolli nazionali per i centri termali), che adottando le opportune misure di prevenzione il livello di rischio delle saune si attesti su valori da molto bassi a trascurabili. L’ambiente caldo secco non si presta infatti alla diffusione del virus, risultando anzi del tutto inospitale alla sua sopravvivenza.

I centri termali e di wellness nazionali sono stati profondamente colpiti dalla crisi e nessuna risorsa dovrebbe essere risparmiata per garantirne la ripresa. Federalberghi Terme e il gruppo di lavoro, pur nella consapevolezza di aver individuato i principali elementi di garanzia per la riapertura sicura delle saune, si mettono a disposizione degli enti sanitari deputati per qualsiasi confronto si rendesse necessario.

Le indicazioni di Federalberghi Terme
Di seguito una sintesi delle misure proposte da Federalberghi Terme nel documento (che è possibile scaricare integralmente in formato pdf da questa pagina), redatto sulla base della “Relazione tecnico scientifica su saune e bagni di vapore” di Paolo Gulisano, epidemiologo e specialista in igiene e medicina preventiva.

L’ambiente della sauna finlandese, caratterizzato da temperature tra gli 80 e i 90°C e un tasso di umidità limitato al 10-20%, riduce i tempi di sopravvivenza del virus a pochi secondi, sia sulle superfici sia nelle particelle aerosolizzate. Alta temperatura e basso livello di umidità rappresentano i due principali fattori limitanti per la sopravvivenza del virus e per la sicurezza di accesso alle strutture da parte del pubblico. Tuttavia vi sono alcune misure aggiuntive che è opportuno prevedere al fine di un ulteriore contenimento del rischio, anche in considerazione degli ambienti circostanti la sauna e dei movimenti in accesso e in uscita dai locali preposti, dove le temperature di per sé già minimizzano i rischi di esposizione.

In particolare:

1) Fase pre-sauna
  • Le persone in attesa del turno devono mantenere il distanziamento sociale; è bene che il tempo di attesa sia limitato, programmando i turni ad orari precisi; ove possibile, il pubblico in attesa dovrebbe sostare in ambiente esterno;
  • L’accesso alla sauna deve avvenire a gruppi, con numerosità proporzionata alla superficie, assicurando almeno 10 mq per utente;
  • La sauna deve essere sottoposta a ricambio d’aria naturale prima di ogni turno, cui seguirà la stabilizzazione della temperatura ambientale al di sopra dei 70°C prima di far accedere un nuovo gruppo di utenti.

2) Durante la sauna
  • È opportuno l’utilizzo di asciugamani personali al fine di evitare il contatto diretto con le superfici;
  • Va evitato il ricircolo dell’aria;
  • Va evitata la ventilazione, meccanica o manuale;
  • Ove possibile, va prevista la presenza di un operatore preposto alla vigilanza sul rispetto delle misure di sicurezza, che assegni postazioni fisse agli utenti all’interno dei locali durante il trattamento;
  • Va predisposta una segnaletica per favorire il mantenimento della distanza dalle altre persone di almeno 1 m in ogni direzione.

3) Al termine della sauna
  • L’uscita del gruppo deve avvenire nel rispetto delle distanze interpersonali, ove possibile direttamente in ambiente esterno;
  • Il ricambio d’aria deve avvenire dall’esterno, evitando il ricircolo forzato;
  • Per le docce è opportuna la presenza di box singoli che evitino gli schizzi da un box all’altro;
  • È da evitare l’accesso in gruppo a piscine a bassa temperatura.

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


turismo tourism iat italiaatavola Federalberghi Terme terme sauna saune pubbliche riapertura wellness ripresa emergenza sanitaria coronavirus Bernabo Bocca

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Sky
Sofidel Papernet
Allegrini
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®