TuttoFood
Rotari
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e ospitalità
lunedì 18 marzo 2019 | aggiornato alle 16:51 | 58039 articoli in archivio
HOME     TURISMO     TERRITORIO

Venezia, regole contro turisti maleducati
Tra le sanzioni anche il “daspo”

Pubblicato il 16 luglio 2018 | 10:42

Venezia le prova tutte per arginare il turismo di massa: ora è al vaglio della Giunta comunale la proposta delle Polizia locale di imporre il daspo per quei visitatori poco rispettosi nei confronti della Serenissima.

Tra i punti più salienti del regolamento: vietato sedersi con i piedi a mollo nell’acqua, vietato tuffarsi nei canali, fare pic-nic in certe zone, lavarsi nelle fontane. Inoltre, previste sanzioni pesanti per chi utilizza le calli di Venezia come bagno pubblico, per chi si sdraia sui gradini di chiese e palazzi, per chi beve da contenitori di vetro o ceramica fuori dai perimetri consentiti.

(Venezia, regole contro turisti maleducati Tra le sanzioni anche il daspo)

Il regolamento però prevede anche sanzioni per comportamenti piuttosto insoliti, ma visto che a Venezia se ne sono viste di tutti i colori, meglio mettere le mani avanti. Tra i divieti più singolari, quello dell’uso di tavole da surf con acqua alta e quello di festeggiare lauree o addii al celibato o al nubilato se comportano disturbo della quiete pubblica.

Inoltre, stabilito il divieto di consumo degli alcolici dalle 19.00 fino alle 8.00 in una zona oltre il raggio di 5 metri dal locale che li somministra. I comportamenti contrari al regolamento saranno puniti con multe dai 100 ai 300 euro, e potrà essere disposto un “daspo”, ovvero un provvedimento di allontanamento dal territorio di Venezia, di 48 ore, e in caso di comportamento recidivo la misura può essere estesa fino a sei mesi.
 
Per quanto riguarda gli abusivi, il divieto d’ingombrare l’accesso a ferrovie, terminal, scuole, piazze, parchi, monumenti e chiese intende colpire i facchini abusivi che trasportano i bagagli dei turisti, ma anche i mendicanti e in generale tutti coloro che esercitano per la strada attività non consentite. Il passaggio in consiglio comunale del nuovo regolamento è previsto entro fine luglio.

turismo tourism iat italiaatavola Venezia Comune Giunta Polizia locale turista regolamento daspo Veneto Laguna piazza San Marco mare


ARTICOLI CORRELATI
Loading...
Mostra più articoli >

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >

ARTICOLI RECENTI
Loading...


COMMENTA
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

Sky
Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Edizioni Contatto Srl
via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg)
P.IVA 02990040160
Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ®
Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548