Molino Quaglia
Rational
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
giovedì 04 giugno 2020 | aggiornato alle 18:57| 65963 articoli in archivio
HOME     VINO     AZIENDE e CANTINE
di Antonio Stanzione
Antonio Stanzione
Antonio Stanzione
di Antonio Stanzione

Maria Pia Castelli
Nel calice la storia di una famiglia

Maria Pia Castelli 
Nel calice la storia di una famiglia
Maria Pia Castelli Nel calice la storia di una famiglia
Pubblicato il 15 febbraio 2018 | 11:32

I vini di Maria Pia Castelli sono entrati nella mia vita il 15 gennaio del 2014, quando per un’occasione speciale, il mio caro amico Alessandro Scorsone mi ha consigliato e regalato una bottiglia di Orano 2009.

Da allora non ho più smesso di degustare e regalare i vini di questa azienda, il loro carattere schietto e diretto hanno contribuito a cambiare la mia vita. Nonostante la stima per i prodotti della Castelli, non avevo mai avuto il piacere e l’onore di conoscere le donne e gli uomini straordinari che sono dietro questa bellissima realtà marchigiana.

(Maria Pia Castelli Nel calice la storia di una famiglia)

L’occasione è arrivata grazia ad una mia carissima amica, o come qualcuno pensava che fosse, la mia sorella maggiore, Carla Latini, che mi ha chiesto di raggiungerla nei giorni della merla proprio da Maria Pia, senza minimamente immaginare il mio legame affettivo verso il suo vino. Non mi sono fatto pregare ed è stato un fine settimana pieno di emozioni, curiosità e conoscenza. Il contatto con la famiglia Castelli mi ha fatto capire il motivo ed il segreto del successo dei loro prodotti; tutto nasce dalla semplicità, dalla schiettezza, dalla simpatia, dalla giovialità, ma anche dall’eleganza di Maria Pia e dei suoi cari, che pur non conoscendoti sono capaci di farti sentire di famiglia, come se fossi tornato a casa, stabilendo da subito una forte empatia. Persone dal carattere forte e deciso, caratteristiche trasmesse ai vini, tutti rigorosamente da agricoltura biologica, anche se non dichiarato in etichetta.

Il prodotto di punta dell’azienda è certamente Erasmo Castelli, in onore del capostipite, elegante e dal colore rosso rubino, la frutta rossa e le note di sottobosco sembrano i padroni indiscussi di questo calice, ma ad una seconda e più attenta olfazione sono accompagnati da sentori speziati e floreali che emergono da un sottofondo di humus e tabacco; il palato è corrispondente, giustamente sapido e dal nobile tannino. Stella Flora, invece, indossa un vestito dorato, pesca, agrumi, erbe officinali e fieno accompagnano la profonda scia minerale; il sorso è verticale, dinamico e sapido, la spalla acida importante fa intravedere la possibilità di un buon invecchiamento, il finale di bocca è speziato e minerale.

(Maria Pia Castelli Nel calice la storia di una famiglia)

Sant’Isidoro, Cerasuolo il colore, all’olfatto è floreale, fruttato e minerale, la struttura è più vicina a quella di un rosso, più che rosato; il sorso è pieno e succoso, finale equilibrato. Ultimo, ma non per ultimo Lorano, dal colore rubino, i sentori di marasca e ribes vengono offuscati da sbuffi minerali che emergono da un sottofondo di caffè; il sorso risulta dinamico, fresco e giustamente sapido, il finale è lungo e dai ritorni fruttati e speziati. Grazie Maria Pia Castelli e un caro saluto alla tua splendida ed accogliente famiglia.

Per informazioni: www.mariapiacastelli.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


Maria Pia Castelli vino azienda cantina Marche

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Srl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®