Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
martedì 19 ottobre 2021 | aggiornato alle 13:11 | 78769 articoli in archivio

Le bollicine Cuvage sposano l’arte Limited edition a scopo benefico

Due linee della cantina piemontese di Acqui Terme (Al) riproducono altrettante opere dell’artista catalano Sergi Barnils. Attraverso una serie di aste benefiche verranno raccolti fondi da destinare al progetto Telethon

21 aprile 2016 | 09:39

Le bollicine Cuvage sposano l’arte Limited edition a scopo benefico

Due linee della cantina piemontese di Acqui Terme (Al) riproducono altrettante opere dell’artista catalano Sergi Barnils. Attraverso una serie di aste benefiche verranno raccolti fondi da destinare al progetto Telethon

21 aprile 2016 | 09:39

Da tempo l’azienda Cuvage è in prima linea nella realizzazione di iniziative che legano il vino all’arte. È di pochi giorni fa infatti l’inaugurazione della mostra “Arte in Plastica”, in esposizione alla GlobArt di Acqui Terme (Al). Durante la cerimonia di apertura, con brindisi firmati Cuvage, è stato presentato il catalogo edito per l’occasione, sponsorizzato dalla cantina piemontese, che raccoglie le biografie degli artisti e le loro produzioni.



Il legame di Cuvage con l’arte si sviluppa però soprattutto nel progetto “Cuvage des Artistes”, che è stato presentato al Salone del gusto di Torino, attraverso cui la collaborazione tra Cuvage e la galleria Artemida Tre di Milano ha portato alla realizzazione di un’edizione speciale e limitata di bollicine. Parte del ricavato delle vendite contribuirà al progetto Telethon.

«Abbiamo legato il mondo delle bollicine, in questo caso quelle “made in Piemonte” firmate Cuvage, a quello dell’arte», spiega Stefano Ricagno (nella foto), direttore Cuvage. «Questo è il primo anno del progetto che abbiamo nominato “Cuvage des Artistes”: abbiamo preso le opere dell’artista catalano Sergi Barnils e ne abbiamo riprodotte due sulle bottiglie attraverso uno sliver, dopo averne acquistato i diritti. L’11 maggio terremo la presentazione nella galleria Artemida Tre a Milano e faremo firmare e autenticare 1.500 bottiglie per tipologia in edizione limitata, vere opere d’arte. Abbiamo creato ad hoc 4 eventi, 4 aste benefiche (a Milano, Forte dei Marmi, Torino e Verona) per poi devolvere parte del ricavato a Telethon. Questa iniziativa ha scopo di beneficienza da un lato, e dall’altro ha l’obiettivo di legare le nostre bollicine al mondo dell’arte. Crediamo che questo binomio non sia un progetto “spot”, ma avrà uno sviluppo con altri artisti, altre attività di charity».

Stefano Ricagno

Caratterizzata da tecnologie all’avanguardia, Cuvage è una realtà impegnata nella ricerca, al cui interno si operano continue sperimentazioni volte a migliorare tutte le fasi di produzione: dalla fermentazione alla presa di spuma, fino all’imbottigliamento. Un recente traguardo ha inoltre segnato la storia del metodo Classico rosé brut di Nebbiolo firmato Cuvage, divenuto Doc, a conferma del suo alto livello qualitativo.

«Cuvage - aggiunge Ricagno - è un’azienda molto giovane, ha 5 anni di vita, fa parte del Gruppo Mondo del Vino e si è posta l’obiettivo di ridare lustro alle bollicine piemontesi metodo Classico. In particolare una bollicina rosé a base di Nebbiolo (100%), che abbiamo voluto fregiare con la Doc Nebbiolo d’Alba Spumante Rosé; poi abbiamo uno Chardonnay Blanc de blancs e un Cuvage de Cuvage Pas Dosé, sotto la denominazione Alta Langa. Siamo molto soddisfatti dei numeri: attualmente la produzione si attesta sulle 120mila bottiglie».



Cuvage
Stradale Alessandria 90 - 15011 Acqui Terme (Al)
Tel 0144 371600
www.cuvage.it
info@cuvage.com

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali