ABBONAMENTI
 
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 05 dicembre 2020 | aggiornato alle 09:58| 70122 articoli in archivio
Ros Forniture Alberghiere
Molino Quaglia
HOME     VINO     CANTINE e CONSORZI
di Roberto Vitali
Roberto Vitali
Roberto Vitali
di Roberto Vitali

Bellenda, tre nuove etichette
Il Prosecco sotto un'altra luce

Bellenda, tre nuove etichette 
Il Prosecco sotto un'altra luce
Bellenda, tre nuove etichette Il Prosecco sotto un'altra luce
Pubblicato il 07 gennaio 2020 | 15:39

L'azienda tra Conegliano e Valdobbiadene propone tre vini che interpretano il Glera secondo una personale idea di fermentazione in bottiglia: due metodo Classico (S.C. 1931 e Lei) e lo spumante Radicale.

Il successo crescente di vendite del Prosecco in Italia e nel mondo non fa riposare sugli allori, tra l’altro meritatissimi, i produttori veneti. Vi sono aziende che, lavorando sulla unicità del territorio e del vitigno Glera, sperimentano vini innovativi che non siano solo curiosità, ma che possano aprire nuove strade di piacevolezza alle bollicine made in Veneto, passando anche dall’autoclave alla fermentazione in bottiglia.

I tre fratelli Cosmo, titolari di Bellenda (Bellenda, tre nuove etichette Il Prosecco sotto un'altra luce)
I tre fratelli Umberto, Luigi e Domenico Cosmo, titolari di Bellenda

Ciò avviene soprattutto nella zona classica della Docg, tra Valdobbiadene e Conegliano. Una delle aziende più attive in questa ricerca di nuove sensazioni ed emozioni enoiche è Bellenda, realtà storica che nel periodo delle festività tra Natale e Capodanno ha avuto richieste di tre vini particolari, prodotti in numero limitato di bottiglie; vini che - come afferma Umberto Cosmo, presidente di Bellenda - interpretano il vitigno Glera secondo una personale idea di fermentazione in bottiglia.

Due sono metodo Classico (S.C. 1931 prodotto già da 15 anni e Lei, ultima novità, due vini con i quali si torna al periodo precedente al 1930, quando nel territorio gli spumanti si producevano senza l’ausilio dell’autoclave) e uno, Radicale, è l’anticipo della tipologia di spumante sui lieviti appena riconosciuta dal nuovo disciplinare di produzione, che porta l’attenzione allo spumante senza sboccatura e prodotto senza l’ausilio di solfiti aggiunti.

I tre vini frutto della ricerca di Bellenda (Bellenda, tre nuove etichette Il Prosecco sotto un'altra luce)
I tre vini frutto della ricerca di Bellenda

«Sono tre espressioni - aggiunge Cosmo - dei fermenti di idee e passioni che accompagnano noi di Bellenda sin dal 1986, tre interpretazioni del nostro territorio per restituire ampiezza e significatività a un’uva troppo spesso costretta all’interno dei tristi confini del vino di massa. Ritengo nel contempo che un’azienda che considera i vini di territorio il suo campo d’azione primario, debba impegnarsi nella ricerca a tutto tondo, anche andando a sperimentare su vini più rurali, come appunto Radicale, prodotto in 2mila bottiglie e 500 magnum».

S.C. 1931 è un metodo Classico Prosecco Superiore Docg Brut Pas Dosé. Da uve Glera delle colline di Conegliano è stata ottenuta una base di interessante complessità e mineralità. La successiva spumantizzazione in bottiglia secondo il metodo classico ne ha esaltato la fragranza e l’aromaticità, conferendo a questo spumante una decisa personalità. Ha profumo intenso di frutta a polpa bianca e nocciole con sentori di miele d’acacia accompagnati a brioche e torta di mele. Prende il nome da Sergio Cosmo, fondatore di Bellenda e dal suo anno di nascita.

Lei Conegliano Valdobbiadene Docg Prosecco Superiore Dry rappresenta un ulteriore momento di ricerca effettuato da Bellenda di quei vini che in passato erano l’espressione più autentica delle uve di queste colline, indagando nella tradizione dei vini con alto residuo zuccherino. È un vino spumante che nasce per riscoprire abbinamenti inusuali e accompagnare al meglio alcuni dei piatti più tradizionali della cucina veneta, come il fegato alla veneziana e altri piatti dove l’importante commistione dolce/salato/acido deve trovare una corrispondenza nel vino di accompagnamento. La sboccatura avviene dopo 18 mesi di sosta sui lieviti ed è seguita da affinamento in cantina per almeno altri 6 mesi. Questo conferisce a Lei toni di sottile complessità che si uniscono alle caratteristiche aromatiche più tipiche del Prosecco Superiore. Il profumo ricorda fiori come il bergamotto bianco e il glicine, con note di mela golden, nocciola appena sbucciata e sentori di erbe aromatiche. Al palato è netto e croccante, pulito e persistente, con ottima corrispondenza con il profumo.

C’è un’ultima cosa che va detta su Bellenda. Da alcuni anni Umberto Cosmo e fratelli hanno rinunciato a inviare campioni dei loro vini alle varie Guide e quindi hanno scelto di non essere giudicati e pubblicati. «Non partecipiamo per vari motivi. Il principale - afferma Umberto - è che i vini si sono evoluti in questi ultimi anni, diventando sempre di più espressione, oltre che del territorio, anche di chi li fa. Per questo motivo ritengo che batterie alla cieca siano uno schema obsoleto che rischia di appiattire la categoria. Con questo non voglio significare che si debba uscire dagli schemi di una denominazione, ma questi non devono essere una gabbia che costringe a rinunciare».

Per informazioni: www.bellenda.it

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail
Abbonati alla rivista cartacea in spedizione postale

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine cantina Prosecco Prosecco Superiore Bellenda bollicine Glera Umberto Cosmo

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®
Edizioni Contatto Surl | via Piatti 51 24030 Mozzo (BG) | P.IVA 02990040160 | Mail & Credits  -  Sitemap  -  Policy  -  PARTNER  -  EURO-TOQUES | Reg. Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, GDO, F&B Manager, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. www.italiaatavola.net è strettamente integrato
con tutti i mezzi del network: il magazine mensile cartaceo e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti
ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch). ©®