Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 31 luglio 2021 | aggiornato alle 21:43 | 76908 articoli in archivio

Siddùra migliore cantina italiana secondo la guida di Vinitaly

L'azienda di Luogosanto (Sassari) ha ottenuto il riconoscimento degli esperti grazie alle prestazioni dei suoi vini in degustazione: Cannonau Riserva Fòla, Nùali, Cagnulari Bàcco, Cannonau Doc Érema e Spèra

21 giugno 2021 | 16:57

Siddùra migliore cantina italiana secondo la guida di Vinitaly

L'azienda di Luogosanto (Sassari) ha ottenuto il riconoscimento degli esperti grazie alle prestazioni dei suoi vini in degustazione: Cannonau Riserva Fòla, Nùali, Cagnulari Bàcco, Cannonau Doc Érema e Spèra

21 giugno 2021 | 16:57

È Siddùra la cantina italiana del 2021. A decretarlo è stata la scelta di Vinitaly e 5Stars Wines - The Book che hanno attribuito all'azienda di Luogosanto (Sassari) il prestigioso premio speciale frutto delle valutazioni di una giuria internazionale composta da professionisti del settore altamente qualificati dopo un atre giorni di degustazioni e recensioni.

Siddùra è la miglior cantina italiani nella guida 5Stars Wines - The Book Siddùra migliore cantina italiana secondo la guida di Vinitaly

Siddùra è la miglior cantina italiani nella guida 5Stars Wines - The Book


La migliore cantina d'Italia? Si trova in Sardegna

Siddùra ha conquistato i palati dei giurati: ben cinque vini della cantina gallurese sono stati considerati tra i migliori d’Italia e recensiti con punteggi rilevanti. Al Cannonau Riserva Fòla e al passito Nùali, sono stati assegnati 93 punti, il Cagnulari Bàcco e il Cannonau Doc Érema sono stati premiati con 92 punti e Spèra, il Vermentino di Gallura Docg, con 91 punti. Si tratta di un successo senza precedenti per la Sardegna: è la prima volta che - nella storia della guida di Veronafiere - il riconoscimento di cantina dell’anno viene attribuito ad un’azienda sarda.

A concorrere all'ottenimento del premio speciale "Gran Vinitaly 2021” la somma dei punteggi dei primi tre migliori vini appartenenti ad almeno due categorie diverse selezionati per l’inserimento nella guida “5StarWines - the Book 2022.

Massimo Ruggero (ad Siddùra): «La Gallura non è solo terra di grandi bianchi. Ora anche il mondo lo saprà»

«La comunicazione della vittoria di Siddùra in quelle che possiamo considerare le Olimpiadi del vino - ha commentato Massimo Ruggero, amministratore delegato della cantina - dà il diritto a Siddùra e alla Sardegna di rappresentare il Made in Italy nel mondo enologico. La guida del Vinitaly ancora una volta seleziona, tra i migliori vini d’Italia, quelli provenienti dalla Sardegna, espressione autentica dei terroir unici di quest’isola».

Il premio speciale di cantina dell’anno premia anche i vitigni autoctoni della Sardegna: «I punteggi ottenuti dai nostri vini dimostrano come la Gallura non è solo terra di grandi bianchi, ma anche di vini rossi importanti e di grande qualità», ha aggiunto Ruggero.

Massimo Ruggero, ad di Siddùra Siddùra migliore cantina italiana secondo la guida di Vinitaly
Massimo Ruggero, ad di Siddùra

 

La guida del Vinitaly

5StarWines - the Book è la selezione di vini organizzata dal Vinitaly. È una degustazione di tre giorni che punta i riflettori su tutte le cantine che investono nel miglioramento dei propri vini. A degustare e ad attribuire un voto in centesimi ai vini partecipanti c’è una giuria di wine professional altamente qualificati provenienti da tutto il mondo. Soltanto i vini con un punteggio superiore a 90 vengono inseriti nella guida.

Gli altri premi speciali

  • Miglio vino italiano - Banco Bpm 2021: Abruzzo Dop Pecorino 2020 di Cantina Tollo - Tollo (Ch);
  • Miglior vino bianco: Collio Doc Bianco "Fantazija" 2019 di Società Agricola Polje - Cormons (Go);
  • Miglior vino rosato: Casasuolo d'Abruzzo Doc "Orsetto Oro" di Casal Thaulero - Ortona (Ch);
  • Miglior vino rosso: Barolo Docg Sarmassa 2016 di Marchesi di Barolo - Barolo (Cn);
  • Miglior vino dolce: Trentino Dop Vino Santo 2004 di Cantina Toblino - Madruzzo (Tn);
  • Miglior vino frizzante: Lambrusco di Sorbara Dop frizzante secco 2020 di Cantina S. Croce - Carpi (Mo);
  • Miglior vino spumante: Trento Doc Brut Millesimato “Sarò Franca” 2015 - Azienda Guido F. Fendi - Roma;
  • Trofeo Dante per il miglior vino da Verona: Amarone della Valpolicella Docg Classico Riserva "Campedel" 2015 di Azienda agricola Gamba - Marano di Valpolicella (Vr);
  • Trofeo Dante per il miglior vino da Ravenna: Romagna Doc Sangiovese Superiore Romandiola "Novilunio" 2019 di Terre Cevico - Lugo (Ra).
Nel pdf in allegato, invece, sono riprotati tutti i vini selezionati dalla guida 5Stars Wines.

© Riproduzione riservata

 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       



Consorzio Vini Abruzzo