Ros Forniture Alberghiere
Pentole Agnelli
Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
sabato 14 dicembre 2019 | aggiornato alle 23:48| 62568 articoli in archivio
HOME     VINO     CONSORZI
di Stefano Calvi
Stefano Calvi
Stefano Calvi
di Stefano Calvi

Alla Milano Wine Week
nasce il “Quartiere Oltrepò”

Alla Milano Wine Week 
nasce il “Quartiere Oltrepò”
Alla Milano Wine Week nasce il “Quartiere Oltrepò”
Pubblicato il 02 ottobre 2019 | 14:49

I vini del territorio pavese saranno presenti alla kermesse in programma da domenica prossima, 6 ottobre, con un angolo nella zona di Porta Venezia.

L’Oltrepò Pavese e i suoi vini “migrano” nella grande città in occasione della prossima Milano Wine Week. Il grande evento milanese avrà il suo Quartiere Oltrepò. L’armonia e l’allegria delle colline che si raggiungono percorrendo un raggio di circa 60 km da Milano, direzione Genova, disegnate in un territorio pavese “proprio a forma di grappolo”, come scriveva il grande giornalista Gianni Brera (di cui ricorre il Centenario dalla nascita), sarà il motivo da ritrovare nei calici di Milano Wine Week.

I vini dell'Oltrepò Pavese saranno presenti alla Milano Wine Week (Alla Milano Wine Week nasce il Quartiere Oltrepò)
I vini dell'Oltrepò Pavese saranno presenti alla Milano Wine Week

Basterà frequentare in lungo e in largo il quartiere Eustachi di Milano, nei pressi di Porta Venezia, per degustare, conoscere meglio, sentirsi raccontare un po’ di #OltrepòDivino. Un appuntamento per winelover convinti e per quelli da convincere. Anche quelli di passaggio nella Milano da bere che sa promuovere come si deve il Territorio del vino. E lo fa anche con Milano Wine Week.

Il Consorzio, che punta alla promozione e alla tutela dei suoi vini nell’Oltrepò, terra che rappresenta circa il 62% della produzione vitivinicola lombarda, sarà la guida in questo viaggio milanese alla scoperta dell’ #Oltrepodivino. Calici di Oltrepò saranno degustati nelle enoteche del Quartiere Eustachi, ribattezzato per l’occasione da Milano Wine Week come District Oltrepò, e ci sarà la possibilità anche di partecipare alle due masterclass che rappresentano la tipicità del territorio: martedì 8 ottobre Oltrepò in Rosso e domenica 13 ottobre Oltrepò Pavese Metodo Classico.

Oltre agli eventi organizzati nella grande metropoli lombarda, ci saranno altre iniziative che porteranno winelovers a visitare cantine e vigneti direttamente in Oltrepò Pavese. Tra queste iniziative c’è quella organizzata da I Viaggi di Tels e Milano Wine Week che insieme si muoveranno per l’enoturismo in Oltrepò Pavese. In occasione dell’evento verranno presentati e organizzati in anteprima esclusiva gli Original Wine Tours.

I Viaggi di Tels è un tour operator con specializzazione in turismo incoming verso Pavia e la sua provincia; ha negli anni ideato e prodotto servizi e pacchetti turistici a carattere culturale, enogastronomico, naturalistico, volti alla valorizzazione del territorio pavese, sviluppando una considerevole esperienza tecnica in questo settore. Grazie all’idea di Federico Gordini, MWW e Palazzo Bovara, ormai da alcuni anni, sono il fulcro enoico di Milano. La scelta vincente di unire vino e vita meneghina ha dato una spinta al turismo enogastronomico e, forti di questa consapevolezza, conveniamo che creare sinergie è la chiave giusta per arricchire l’offerta turistica italiana nello specifico dell’Oltrepò Pavese.

Durante la MWW nelle giornate di domenica 6, giovedì 10, venerdì 11, sabato 12 e domenica 13 ottobre si potrà visitare l’Oltrepò come mai è stato proposto: un narratore esperto accompagnerà i turisti con story-telling, curiosità e racconti legati alle peculiari colline del territorio. Sono state coinvolte oltre 15 aziende vitivinicole e 5 ristoranti esclusivi. Il taglio sarà prettamente culturale ed esperienziale. L’idea comune è quella di creare turismo responsabile, slow e consapevole al fine di aumentare l’interesse e incrementare la domanda. «L’obiettivo di dare nuovo impulso al turismo oltrepadano è legato alla grande storicità della provincia di Pavia e all’inestimabile patrimonio paesaggistico - spiegano dal tour operator - Non solo: da qualche anno una nuova generazione si è imposta sulla scena vitivinicola con lo scopo di far emergere le ricchezze che la terra ha consegnato ai produttori».

Fra colline accavallate, filari, zone rurali, ville e castelli si scoprirà un volto sincero, genuino, fresco e rinnovato della zona spumantistica più antica d’Italia, il vero volto di un territorio unico. I 5 percorsi sono un modo semplice e affascinante per scoprire le zone di produzione con le relative differenze e le qualità. Sarà l’occasione per dialogare con i produttori e per conoscere una realtà in evoluzione, scoprire prodotti Slow Food e De.Co., orgoglio della cucina locale. Un primo passo per creare una rete territoriale, offrire durante l’anno itinerari alternativi, tessere collaborazioni con nuove aziende e finalmente aprire a Milano la breve strada verso l’Oltrepò Pavese che ogni amante del vino vorrebbe vedere”. I percorsi toccheranno la valle Scuropasso (con il tour tra Nero e Noir); la valle Versa (bolle d’Oltrepò); l’Oltrepò da est a ovest; La Valle del Riesling e le terre del Buttafuoco.

Per informazioni: www.theoriginalwinetour.com

© Riproduzione riservata

RESTA SEMPRE AGGIORNATO!
Iscriviti alle newsletter quotidiane e ricevile direttamente su WhatsApp
Ricevi in tempo reale le principali notizie del giorno su Telegram
Iscriviti alle newsletter settimanali inviate via mail

“Italia a Tavola è da sempre in prima linea per garantire un’informazione libera e aggiornamenti puntuali sul mondo dell’enogastronomia e del turismo, promuovendo la conoscenza di tutti i suoi protagonisti attraverso l’utilizzo dei diversi media disponibili”

Alberto Lupini


vino wine consorzio milano wine week oltrepo pavese pavia quartiere oltrepo consorzio slow food la Valle del Riesling terre del Buttafuoco gianni brera

SCRIVI UN COMMENTO    
Esprimi liberamente il tuo commento scrivendo nella finestra, indica nome, cognome ed indirizzo e-mail e il campo alfanumerico di sicurezza.
 
 
 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
Ai sensi del D.lgs. 196/2003, La informiamo che i dati personali da lei forniti sono necessari per poter procedere alla gestione della Sua segnalazione e saranno utilizzati, con strumenti informatici e manuali, esclusivamente per tali finalità. Letta l'informativa ai sensi del D.lgs. 196/2003, cliccando sul tasto INVIA, autorizzo il trattamento dei miei dati personali, per le finalità e con le modalità ivi indicate.

ARTICOLI CORRELATI
Loading...

APPROFONDIMENTI
Loading...
Mostra più articoli >



Caricamento...
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).
Edizioni Contatto Srl - via Piatti 51, 24030 Mozzo (Bg) - P.IVA 02990040160 - Mail & Credits - Sitemap - Policy - © ® - Registrazione Tribunale di Bergamo n. 8 del 25/02/2009 - Roc n. 10548
Italia a Tavola è il principale quotidiano online rivolto al mondo Food Service, Horeca, F&B Manager, ristorazione, pizzerie, pasticcerie, bar, turismo, benessere e salute. Il portale www.italiaatavola.net è strettamente integrato con tutti i mezzi del network: la rivista mensile cartacea e digitale Italia a Tavola, le newsletter quotidiane su Whatsapp e Telegram, le newsletter settimanali del lunedì e del sabato rivolte a professionisti ed appassionati, i canali video, il tg pomeridiano (Iat Live news) e la presenza sui principali social (Facebook, Twitter, Youtube, Instagram, Flipboard, Pinterest, Telegram e Twitch).