Quotidiano di enogastronomia, turismo, ristorazione e accoglienza
lunedì 04 marzo 2024  | aggiornato alle 01:54 | 103574 articoli pubblicati

Cantina di Canneto: i siciliani di Ermes vincono l'asta e sbarcano in Oltrepò pavese

Battuta la concorrente Terre d'Oltrepò, che aveva tentato di aggiudicarsi la cantina con l'appoggio esterno dell'altra cooperativa oltrepadana Torrevilla. L'offerta dei trapanesi è sufficiente: 2,07 milioni di euro. Secondo rumors, dietro all'affare ci sarebbe la newco “Colline e Oltre” di Intesa Sanpaolo e Fondazione Banca del Monte di Lombardia

di Davide Bortone
30 gennaio 2024 | 15:40
Cantina di Canneto: i siciliani di Ermes vincono l'asta e sbarcano in Oltrepò pavese
Cantina di Canneto: i siciliani di Ermes vincono l'asta e sbarcano in Oltrepò pavese

Cantina di Canneto: i siciliani di Ermes vincono l'asta e sbarcano in Oltrepò pavese

Battuta la concorrente Terre d'Oltrepò, che aveva tentato di aggiudicarsi la cantina con l'appoggio esterno dell'altra cooperativa oltrepadana Torrevilla. L'offerta dei trapanesi è sufficiente: 2,07 milioni di euro. Secondo rumors, dietro all'affare ci sarebbe la newco “Colline e Oltre” di Intesa Sanpaolo e Fondazione Banca del Monte di Lombardia

di Davide Bortone
30 gennaio 2024 | 15:40
 

Cantine Ermes si è aggiudicata l'asta di Cantina di Canneto. I siciliani sbarcheranno presto in Oltrepò pavese, grazie a un'offerta di 2,07 milioni di euro che ha consentito loro di spuntarla su Terre d'Oltrepò, unico concorrente, pur sostenuto esternamente nell'operazione dall'altra cooperativa oltrepadana Torrevilla. La cifra supera di 205 mila euro il prezzo fissato dal Tribunale di Vigevano (1,865 milioni), che ha stimato un valore di 3,3 milioni di euro per l'immobile di via Camponoce, 27. Secondo indiscrezioni, Cantine Ermes avrebbe trovato l'appoggio di “Colline e Oltre”, la newco di Intesa Sanpaolo e Fondazione Banca del Monte di Lombardia nata nel 2021 «per realizzare interventi congiunti di rilancio e qualificazione del settore vitivinicolo e di valorizzazione del territorio dell'Oltrepò Pavese».

Cantine Ermes sostenuta in Oltrepò da "Colline e Oltre"?

Con sede a Pavia, "Colline e Oltre" risulta partecipata al 51% da Intesa Sanpaolo e al 49% da Fondazione Banca del Monte di Lombardia e si è sin da subito «posta al servizio del settore vitivinicolo ma anche di quello enogastronomico, della ricettività e del turismo dell'area, per valorizzarne e promuoverne la qualità e il marchio». Proprio Colline e Oltre avrebbe già favorito l'ingresso in Oltrepò pavese dei bresciani di Berlucchi (con l'acquisto di Vigne Olcrù) e dei veneti di Masi (Tenuta “Casa Re”).

Cantina di Canneto: i siciliani di Ermes vincono l'asta e sbarcano in Oltrepò pavese

Cantine Ermes si aggiudica l'asta di Cantina di Canneto

Proprio in quest'ultimo caso, fu Matteo Casagrande Paladini, direttore generale di “Colline e Oltre” a sottolineare come «l'Oltrepò pavese rappresenta una grande opportunità di racconto del Made in Italy attraverso le bellezze del territorio e soprattutto la pregevolezza dei suoi vigneti, con particolare attenzione al Pinot Nero», descrivendo l'operazione tra Masi e Casa Re come «un ulteriore importante tassello del programma di supporto al territorio che la società Colline e Oltre sta promuovendo in sinergia con la Direzione Agribusiness, centro di eccellenza di Intesa Sanpaolo dedicato all'agroalimentare italiano».

Ora fusione tra Terre d'Oltrepò e Torrevilla?

Tasselli che potrebbero ora impilarsi, o cascare fragorosamente al suolo, anche sul fronte della possibile, ventilata e mai confermata volontà fusione tra la cooperativa che esce a mani vuote dall'asta per Cantina di Canneto, ovvero Terre d'Oltrepò del duo Lorenzo-Umberto Callegari, e la Viticoltori associati Torrevilla del presidente Massimo Barbieri. Un fidanzamento architettato proprio per evitare l'arrivo dei siciliani di Cantine Ermes in Oltrepò, ora diventato inevitabile. L'eventuale matrimonio potrebbe dunque avere lo scopo di arginarne lo strapotere sui mercati.

La società cooperativa agricola di Santa Ninfa, in provincia di Trapani, è infatti uno dei gruppi italiani più potenti. Figura al diciannovesimo posto per fatturato (103 milioni di euro) tra le coop italiane, prima di Collis Veneto Wine Group (127 milioni) e dopo Mionetto (139,4 milioni). In attesa di raccogliere le prime dichiarazioni dalla Sicilia, una cosa è già certa: per l'Oltrepò, Cantine Ermes sarà un terremoto commerciale, che avrà sicure ripercussioni su aziende, territorio, imbottigliatori, mediatori di vino e di uve. E Consorzio di Tutela.

© Riproduzione riservata STAMPA

 
 
Voglio ricevere le newsletter settimanali
       


Siggi
Roner
Giordana Talamona

Siggi
Roner

Giordana Talamona
Delyce
Tipicità